La turista cinese morta nella «favela» di Roma

Ancora un brutto colpo per l'immagine della Capitale. Il corpo di Zhang Yao, la ragazza cinese scomparsa a Roma lo scorso lunedì, è stato trovato vicino alla ferrovia. La studentessa sarebbe morta inseguendo i ladri che l'avevano scippata poco prima. È la quinta ragazza in tre anni morta nella Capitale, tutte hanno perso la vita in circostanze misteriose e tre di loro dopo essere state derubate. Perché in città si allargano sempre di più gli angoli bui, le favelas senza legge dove si possono incontrare gli orchi. Una condizione, quella di Roma «brutta, sporca e cattiva», che ormai da anni si riflette anche nel calo dei flussi turistici.