Tutti pazzi per i matrimoni in Puglia

Gli ultimi fiori d'arancio sbocciati tra gli ulivi sono quelli "trasversali" della politica con le nozze Ravetto (Fi) e Ginefra (Pd)

Tramonti in riva al mare, castelli medievali, trulli e ulivi sullo sfondo: la Puglia sembra lo scenario perfetto per le nozze da sogno. La regione attira, così, i vip alla ricerca di caldi intrecci tra cattedrali barocche, languori romantici e passeggiate a piedi nudi su spiagge bianche e già caldissime. Insomma il tacco d’Italia sembra guadagnare lo scettro di posto preferito per un matrimonio da sogno.

A fare da apripista è stata la figlia del magnate indiano dell’acciaio Pramod Agarwal. Per il suo matrimonio volle a Fasano (in provincia di Brindisi) due elefanti al ricevimento e quattro giorni di festa tra lusso e sfarzo a cavallo, gettando un “ponte” tra Oriente e Occidente.

A seguire un lungo elenco di “si” patinati tra attori, figure a vario titolo blasonate e rampolli dell'imprenditoria. Quest’anno alla lista si aggiungeranno altre due categorie da copertina “vip”: sportivi e politici. I primi ad annunciare il loro matrimonio a giugno sono stati la campionessa di tennis del mondo, Flavia Pennetta e il fidanzato Fabio Fognini.

A scegliere il mare di Puglia per far sbocciare i fiori d'arancio anche una coppia di politici. Galeotto fu il Parlamento per il deputato di Forza Italia, Laura Ravetto e il collega del Partito democratico Dario Ginefra. E’la “lieta novella”, annunciata in un’intervista esclusiva rilasciata al settimanale “Chi”. Sposi promessi e lieto fine. La magia della Puglia riesce nei “compromessi storici”, lontano dai veleni della politica romana.

Ravetto e Ginefra si sposeranno il 4 Giugno “per incoscienza” e perché Ginefra, da pugliese sensibile a certi languori cortesi e romantici, vuol “prendersi cura” della futura moglie dopo quattro anni insieme (ricorre il quattro nella cabala della coppia).
“Come potevo resistere a un uomo che si è messo a nudo pubblicamente come ha fatto Dario con quella lettera aperta che ha inviato la scorsa estate alla 'Gazzetta del Sud'?” replica felice la parlamentare di Forza Italia.

Nord chiama Sud, Sud chiama Nord: Ravetto è piemontese di Cuneo; Ginefra di Bari ma, si definiscono lontani dagli stereotipi di personaggi alla Checco Zalone. Il deputato del Partito democratico rovescia, anzi, la prospettiva: “Sono molto più montanaro io di lei e più terrona lei di me”.

Quale posto migliore, quindi, per coronare il loro sogno d’amore se non la Puglia, terra storicamente emblema di mille crocevia? Le nozze, secondo le notizie di stampa, saranno celebrate nel castello di Monopoli. Pochi invitati, circa un centinaio, tra cui “pochissimi politici e tutti amici.” Nella terra delle disfide (famosa quella di Barletta) l'amore trionfa.