Ubriaco investe auto di turisti tedeschi e fugge perdendo la targa

Il boliviano è stato rintracciato e arrestato grazie alla targa ritrovata sull’asfalto. Ha negato fino all’ultimo

Un guidatore ubriaco ha investito in pieno una macchina con a bordo una famiglia di turisti tedeschi, padre, madre e due ragazzini minorenni. L’impatto è avvenuto nella serata di sabato, 7 settembre, nel bergamasco. Una famigliola di origini tedesche si trovava sulla sua automobile, una Mercedes, quando improvvisamente è stata travolta da un’altra auto, una Dacia Duster, guidata da un boliviano di 31 anni, operaio edile. L’uomo, risultato in seguito ubriaco, non ha pensato minimamente di fermarsi per prestare soccorso anzi, ha proseguito la sua folle corsa.

Fortunatamente durante il violento incidente l’investitore ha perso la targa dell’auto su cui viaggiava, ritrovata poi dalle Forze dell’ordine giunte sul luogo dell’impatto. Gli agenti, grazie a questo particolare, sono così riusciti in poche ore a rintracciare il 31enne e ad arrestarlo. L’uomo aveva parcheggiato la vettura incidentata nel garage della madre, in via Torretta. Per lui l’accusa di omissione di soccorso e guida in stato di ebbrezza. Il boliviano è risultato avere due precedenti penali sempre per essere stato trovato alla guida sotto gli effetti dell’alcol. Per questo motivo gli era stata ritirata la patente.

Secondo quanto riportato da ilgiorno, lo schianto sarebbe avvenuto intorno alle 22,40 all’ingresso dell’autostrada A4. Una volta sottoposto all’alcol test, il 31enne è risultato avere un tasso alcolemico di ben tre volte superiore alla norma. Quando è stato fermato ha cercato in ogni modo di negare di essere stato lui alla guida dell’auto, provando a incolpare un ipotetico amico. La famigliola di turisti se la caverà con qualche giorno di prognosi.