Uccide la madre, la fa a pezzi con la sega e prova a cucinarne i resti

Lino Renzi, 45 anni, con problemi psichici, ha ucciso la madre di 70 anni, e poi, dopo averla fatta a pezzi con una sega, ha tentato di cuocerne alcuni resti sulla griglia e in una pentola in cucina

Come in un film dell'orrore, solo che era pura e assurda realtà. Lino Renzi, 45 anni, con problemi psichici, ha ucciso la madre, Maria Pia Guariglia, di 70 anni, e poi, dopo averla fatta a pezzi con una sega, ha tentato di cuocerne alcuni resti sulla griglia e in una pentola in cucina. Brandelli di interiora della donna sono stati trovati sulla piastra e in una pentola dalla Polizia e dai vigili del fuoco, che hanno aperto la porta di casa al secondo piano del civico 36 di via Martuscelli, a Salerno.

Gli agenti di polizia sono arrivati sul posto a seguito di una telefonata anonima che segnalava un forte e acre odore di gas provenire dall'appartamento. La scena era raccapricciante: gran parte del corpo di Maria Pia Guariglia era sul pavimento del bagno, completamente a soqquadro, rannicchiato tra il water e un mobiletto, con ampie mutilazioni. Lino Renzi, invece, era nella sua stanza da letto, completamente nudo.

Commenti

titina

Mar, 23/07/2013 - 09:56

Bisogna riaprire i manicomi. ma questa gente fuori di testa per caso lo diventa dopo aver assunto per anni la droga che ha bruciato il cervello?

guidode.zolt

Mar, 23/07/2013 - 10:17

Chissà dove ha trovato la ricetta...

guidode.zolt

Mar, 23/07/2013 - 10:24

Perchè stupirsi...forse lo Stato non ci cucina a fuoco lento...? anche Equitalia lo fa e senza far uso di erbe aromatiche ...!

gibuizza

Mar, 23/07/2013 - 10:38

Un'altra delle ormai numerosissime vittime della legge Basaglia! Questa gente deve essere ricoverata e curata in strutture apposite altrimenti non meravigliamoci poi di questi risultati.

max.cerri.79

Mar, 23/07/2013 - 10:55

ringraziamo basaglia

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Mar, 23/07/2013 - 11:01

Cosa non si fa in tempo di crisi.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Mar, 23/07/2013 - 11:21

Questo fatto lascia sgomenti ed esterefatti. Come in tutte le cose, quando si passa da un estremo all'altro nascono gravi problemi. Ciò avviene in tutti i campi: morale, economico, sanitario, religioso,...manicomiale. Sicuramente è stato giusto porsi a suo tempo un progetto di come affrontare la disastrata situazione di ricovero e cura nei manicomi fino agli anni 70/80 del secolo scorso, risolto sbrigativamente alla luce di indirizzi social-progressisti con la legge Basaglia e con la chiusura di tutti i centri di cura di quel tipo.La drasticità della chiusura totale non ha,però, fatto rinsavire con un colpo di bacchetta magica tutti i veri malati gravi di mente esistenti e futuri. Non si può risolvere tali situazioni semplicemente rimandando a casa i degenti e lasciandoli gestire ai famigliari anche quando sono pericolosi. E' vero che siamo tutti uguali, abbiamo gli stessi diritti ma di fronte ad una malattia psichica grave, il problema va affrontato ancora in centri attrezzati e con personale medico adatto.

antonio11964

Mar, 23/07/2013 - 11:31

ed era a casa sua....immaginiamocelo se gli prendono i cinque minuti in un centro commerciale.....magari lo incroci e per sbagli gli dai una spallata questo ti pianta una coltellata nello stomaco.

amledi

Mar, 23/07/2013 - 12:42

Sono letteralmente I N D I G N A T A nei confronti di chi ha lasciato in giro una bomba umana pronta ad esplodere in qualsiasi momento, fuori e dentro casa. La legge Basaglia è un'autentica PORCATA. Mi dispiace per chi nasce o diventa pazzo, ma i soggetti PERICOLOSI vanno controllati e tenuti, in modo assolutamente umano e civile, all'interno di strutture apposite.

Ritratto di wirtshaus-trier

wirtshaus-trier

Mar, 23/07/2013 - 13:34

Salerno dove si trova al Nord Italia?Dicevano che i comunisti mangiavano i bambini(ciò è vero con documenti) ma questo non era comunista e li mangiava lo stesso.

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 23/07/2013 - 14:09

Un commento da scrivere non ci sarebbe ma scuotere la testala testa.Ma leggere le stronzate quotidiane di francotier che ogni ca.ata va sempre a parare al sud o al nord del paese , come se la krante germania fosse assente di spinner, idiotenund verrueckten.

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 23/07/2013 - 14:10

Un commento da scrivere non ci sarebbe ma scuotere la testala testa.Ma leggere le stronzate quotidiane di francotier che ogni ca.ata va sempre a parare al sud o al nord del paese , come se la krante germania fosse assente di spinner, idioten und verrueckten.

guidode.zolt

Mar, 23/07/2013 - 14:26

@Trier - cosa ne sa, poteva essere comunista...se ne possono intravedere i sintomi ...

BlackMen

Mar, 23/07/2013 - 14:27

La legge Basaglia venne abolita, come spesso avviene in Italia, sull'onda emotiva dell'indignazione causata dalla scoperta delle condizioni disumane alle quali erano costretti i pazienti all'interno dei manicomi. Da allora però non sono state previste strutture o soluzioni alternative al problema, che si è ovviamente riversato sulle famiglie che spesso escono distrutte da esperienze di questo tipo......ed a volte va anche peggio. Sicuramente è un problema che non può rimanere insoluto.

Paul Bearer

Mar, 23/07/2013 - 14:32

a morte il pazzo anche se è pazzo anzi,proprio perchè è pazzo

Ritratto di nestore55

nestore55

Mar, 23/07/2013 - 14:35

marforio..Ognuno può mostrare solo ciò che ha...Al presunto tedesco gli rimane solo quello...Buona giornata, E.A.

MEFEL68

Mar, 23/07/2013 - 14:39

Con tutta la comprensione per chi è malato di mente, devo dire che è necessario riaprire i manicomi o Centri di Igiene Mentale come si preferisce ipocritamente ora. Se uno ha la lebbra, poverino, certamente non è colpa sua, ma comunque gli si deve vietare di andare in giro e prendere l'autobus. In qualche modo lo si deve isolare per evitare che contagi gli altri. Invece, qui in Italia si fa l'opposto; l'infermità mentale è un'attenuante e comporta la riduzione della pena. Il risultato? Il "quasi reo" esce dal carcere quanto prima e, poichè non è responsabile delle sue azioni, può reiterare il reato mettendo in serio pericolo l'incolumità degli altri.

-cavecanem-

Mar, 23/07/2013 - 15:10

Franco@Trier, va a tirare una capocciata contro la Porta Nigra, forse ti si chiariscono le idee.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Mar, 23/07/2013 - 16:19

"BlackMen" Vorrei completare il mio intervento delle 11,21. Guarda che è stata la legge Basaglia ad abolire i manicomi che a quel tempo contenevano anche persone sane ma invise a qualcuno, e altre curate con metodi primitivi e non il contrario. Il mio attacco alla legge Basaglia va non alla legge in se stessa, ma all'abolizione totale dei manicomi, permettendo a persone pericolose o politicamente "amiche" di rientrare nella società. Con lo scusare tutto e tutti di certa magistratura, di certi sociologhi della progressista sinistra si è arrivati a tutelare per via giudiziaria più un delinquente o ad un attentatore alla vita di una persona che l'onesto cittadino. Con la legislazione vigente un giudice può condannare a 7 anni di carcere e all'interdizione perpetua dei pubblici uffici un Berlusconi per aver pagato al massimo "solo" il 99% delle tasse dovute all'erario un anno e permettere che il lanciatore di un blocco micidiale, perfettamente sano,ad esempio, possa essere politicamente dichiarato "mentalmente debole" e rispedito tranquillamente a casa dopo pochi mesi di comunità invece che rinchiuso, come giusto, per almeno una quindicina d'anni in prigione a meditare e a far meditare la gravità del fatto.

Ilgenerale

Mar, 23/07/2013 - 16:21

...questa si che è fame!

BlackMen

Mar, 23/07/2013 - 16:35

ANGELO POLI: si certo ha ragione...se segue il discorso fatto dopo l'introduzione si può facilmente accorgere che si è trattato di un errore da parte mia. Intendevo l'abolizione dei manicomi ovviamente. Grazie

Ritratto di wirtshaus-trier

wirtshaus-trier

Mar, 23/07/2013 - 16:37

marforio pecato che non mi capisci quello ke scrivo, voglio dire che al Sud vi ammazzate come i rospi con la differenza che al nord non succede dato che hanno piu civiltà.Dimmi tu se uno per aver guardato la fidanzata o la moglie si deve prendere una coltellata e l'assassino magari farsi 20 anni di galera, purtroppo al Sud casi simili sono già successi.Meglio un polentone fuori che un sudista dentro.

Ritratto di wirtshaus-trier

wirtshaus-trier

Mar, 23/07/2013 - 16:39

la Porta Nigra non si tocca è li da ca.2000 anni, finchè resta lei resterò anche io.Augusta Treverorum.

max.cerri.79

Mar, 23/07/2013 - 16:50

Paul Bearer sto con te al 100%. purtroppo il buonista medio italiota vuole rieducare i pazzi e le bestie di satana...tra poco verrà introdotta la pena di morte per gli omofobici, sono loro il marcio della società

Ritratto di chris_7

chris_7

Mar, 23/07/2013 - 16:52

mai pensato a curarlo? ma lo stato non poteva fare qualcosa???

-cavecanem-

Mar, 23/07/2013 - 17:19

Franco@Trier, e invece Armin Meiwes sarebbe un grande esempio di civilta'...Ma fammi il piacere.

Ritratto di genovasempre

genovasempre

Mar, 23/07/2013 - 18:16

Pensavo fosse un concittadino del ministro kienge cècile:Un'inchiesta delle Nazioni Unite conferma: i guerriglieri pensano di diventare più coraggiosi Pigmei in fuga dai cannibali "Siamo cibo per i ribelli"da repubblica

Ritratto di wirtshaus-trier

wirtshaus-trier

Mar, 23/07/2013 - 23:16

cane cretino io guardo il mio paese l'Italia non gli altri.