Uccide la moglie a martellate davanti ai figli

Il dramma è avvenuto a Segni. La coppia si stava separando. L'uomo è un sottufficiale dell'Aeronautica. La vittima faceva l'insegnante

Dramma familiare a Segni, in provincia di Roma. Durante una violenta lite un uomo di 54 anni, Eraldo Machetti, ha ucciso la moglie colpendola con martello, davanti ai due figli gemelli di 9 anni. Il grave fatto di sangue è avvenuto in casa, stamattina, intorno alle 8.50. La vittima è una donna di 48 anni. I due, entrambi italiani, si stavano separando.

L’uomo, un maresciallo dell'Aeronautica, si era recato a casa per prendere delle cose e fra i due è scoppiata una lite. La vittima, Maria Manciaco, lavorava come insegnante in una scuola. Suo marito l’ha colpita più volte alla testa con un martello, fino a ridurla in fin di vita. La donna è morta poco dopo in ospedale a Colleferro. Dopo aver visto il corpo di sua moglie in terra nel sangue e in fin di vita il 53enne è andato a costituirsi al commissariato di Colleferro, vicino a Roma.

I figli della coppia hanno subito dato l’allarme telefonando ad alcuni parenti. IN seguito sono stati affidati ad una zia. L’uomo, ancora in stato confusionale, sarà ascoltato dagli investigatori.

I vicini: "Lui era geloso"

"Maria ed Eraldo non andavano d’accordo, ma si erano riconciliati. Poi 7-8 mesi fa avevano deciso di avviare le pratiche per la separazione. Spesso li sentivamo litigare. Lei era una bella donna e lui probabilmente era molto geloso". A raccontarlo sono alcuni vicini della coppia.

Commenti
Ritratto di marforio

marforio

Dom, 16/03/2014 - 14:22

Quando la follia tocca , non guarda i ceti .Mi dispiace per i figli di questa sciagurata e sfortunata coppia.

cicikov

Dom, 16/03/2014 - 14:49

separazione rapida e definitiva. tutto merito di una legislazione efficiente e ben gestita.

wall333

Dom, 16/03/2014 - 16:11

Uccidere la moglie e' ormai come il buon-giorno di tutti i giorni. Ci sara' un perche'.

gianni59

Dom, 16/03/2014 - 16:40

Per i lettori di questo giornale ci sono martellate italiane (follia) e martellate extracomunitarie (comuniste, integraliste)...

linoalo1

Dom, 16/03/2014 - 16:49

A volte,le donne,ti portano ai limiti della pazienza!Se in più hai anche problemi personali,succede il botto!Esattamente come l'eruzione di un Vulcano!Provate a fare un'inchiesta in tal senso!Vedrete che resterebbero poche donne in vita!Lino.

vince50

Dom, 16/03/2014 - 17:09

Fa molto scalpore la violenza fisica da condannare per carità,però quella psicologica ininterrotta e devastante delle donne viene sistematicamente e volontariamente ignorata.La provocazione è da condannare alla pari della reazione.

Ritratto di Gustavo.Dandolo

Gustavo.Dandolo

Dom, 16/03/2014 - 17:49

È un immigrato dentro!

manolito

Dom, 16/03/2014 - 23:05

GIANNI 59 -DEVI ESSERE UN GENIO PERCHE MI PARE CHE LO STAI LEGGENDO PROPRIO TU--CERTO SE IL MARITO FOSSE EXTRACOMUNITARIO IN QUESTO PAESE DI BURATTINI SAREBBE STATO SANTIFICATO DAI SOLITI PARASSITI CHE PUR DI TENER LA SEGGIOLA(MAI VOTATI)VENDEREBBERO LA MADRE--