Uccisa e messa in un freezer: fermato il fidanzato della Caramazza

Giulio Caria non era rintracciabile da alcuni giorni. La fidanzata era stata ritrovata cadavere in un freezer

Silvia Caramazza

Il fidanzato di Silvia Caramazza, la donna 39enne trovata morta giovedì scorso nel suo appartamento, è stato fermato a Padru, paese della campagna Olbiense.

Su Giulio Caria, 34enne, pendeva un decreto di fermo nell'ambito dell'indagine per omicidio aperta dalla procura di Bologna. La fidanzata era stata trovata giovedì scorso nel suo appartamento di viale Aldini, nella capitale emiliana. Il corpo, con la testa fracassata, in un sacco nel freezer collocato nella camera da letto. Da giorni il fidanzato della vittima era irreperibile. Martedì sarà svolta l'autopsia sul cadavere della donna.

Commenti
Ritratto di EMILIO1239

EMILIO1239

Sab, 29/06/2013 - 20:32

Ora vedrete gli troveranno qualche infermità mentale....

Ritratto di robergug

robergug

Sab, 29/06/2013 - 20:34

A chi sembra incredibile un congelatore a pozzo in camera da letto, posso confermare che è pratica abbastanza comune specialmente in campagna e presso le famiglie con basso quoziente intellettivo. Quando lavoravo come ispettore per una Azienda che produceva congelatori orizzontali, mi è capitato diverse volte di recarmi presso un utente finale con il tecnico del Service, e vedere il congelatore in camera da letto davanti al letto matrimoniale, con sopra un vaso di fiori e la foto dei nonni. E la chiamata? Ma per la rumorosità del motore, ovviamente.

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Dom, 30/06/2013 - 08:50

ALT! CALMA| Non facciamo di questo articolo l'ennessimo pretesto di infarcitura ideologica. E' solo un fatto di cronaca nera.