Uccise un ladro albanese: imprenditore esce dal carcere

Condannato in via definitiva per omicidio volontario a 6 anni e due mesi. Mattarella gli ha dato la grazia parziale

Alla fine Antonio Monella è stato scarcerato. Alla fine è dovuto intervenire il presidente della Repubblica Sergio Mattarella per scarcerare l'imprenditore di Arzago d’Adda (Bergamo) in carcere dal settembre del 2014 per aver ucciso un ladro albanese che gli stava rubando l'auto sotto la propria abitazione. Laddove i magistrati lo volevano in galera per pagare un crimine non suo, è dovuta intervenire la grazia (parziale) del capo dello Stato per liberare Antonio la cui unica colpa è di essersi difeso.

Questa mattina il giudice di sorveglianza di Brescia ha firmato l'ordine di scarcerazione a favore dell'imprenditore, detenuto nel carcere di Bergamo a seguito della condanna in via definitiva per omicidio volontario a sei anni e due mesi. Lo scorso 13 novembre, però, Mattarella aveva concesso a Monella la grazia parziale di due anni di reclusione. Adesso l'imprenditore bergamasco sarà affidato in prova ai servizi sociali e potrà recarsi nella sua azienda per lavorare. Quando ha lasciato il carcere si è limitato a dire: "È un miracolo...". Poi se ne è andato i familiari e il senatore leghista Giacomo Stucchi che aveva seguito il caso giudiziario.

Quando è arrivato nella sua casa di Arzago d’Adda, Antonio Monella è stato accolto, oltre che dagli amici e dai parenti, da striscioni di "Bentornato" esposti per il paese di circa 3000 abitanti. Giunto con l’Audi A3 di famiglia in cortile, ha prima salutato la madre e poi i vicini di casa che lo aspettavano.

Annunci
Commenti

giacomominella@...

Ven, 18/12/2015 - 12:43

ai giudici bisogna sparare...ma stiamo scherzando...entri a casa mia ..io ti massacro...e poi mandatemi il giudice, che ci penso io....basta!!! Dove siamo arrivati? i ladri hanno sempre ragione, tutto perche' lo stato e' un ladro...cane non mangia cane!!?? Non posso neppure stare tranquillo a casa mia? Ma siamo fuori di testa...pacifisti e coministi mi fate schifo...cancro della societa'!!!

giovanni951

Ven, 18/12/2015 - 12:54

poveri noi....guarda te da chi siamo giudicati...

Mobius

Ven, 18/12/2015 - 12:55

Meglio che niente. Però adesso noi cittadini vogliamo che procedure come questa diventino abituali, vogliamo cioè che sia data per scontata la non punibilità di chi si difende dai delinquenti, e che qualche eventuale eccesso di difesa ricada sul gobbo di chi se l'è cercato. Se i soloni della magistratura non sono d'accordo, a noi cittadini non ce ne frega niente: chi fa le leggi e chi le applica deve adeguarsi al volere del popolo, e se non è disposto a farlo se ne vada pure al diavolo, noi non vogliamo tra i piedi gente simile.

Efesto

Ven, 18/12/2015 - 12:55

Trovo che la precisazione albanese, marocchino, rumeno, etc. sia superflua. Chiaro deve essere un concetto: chi ruba rischia la vita ed è maledettamente giusto. La giustizia purtroppo viene applicata in modo burocratico senza nessuna valutazione di merito. Ogni uomo deve avere il diritto di difendere la proprietà quando questa è frutto del proprio sudore.

Ritratto di acroby

acroby

Ven, 18/12/2015 - 13:12

Grazia parziale? Una medaglia devono dargli.

roberto del stabile

Ven, 18/12/2015 - 13:19

prego che un altro albanese vada a rubare e picchiare il giudice e la sua famiglia cosi' forse capira' che quella gente deve essere carcerata per 20 anni e forse piu'.dittatura della magistratura!!!!

ilbelga

Ven, 18/12/2015 - 13:24

i giudici fanno troppo i furbacchioni e ora di metterli in riga.

Ritratto di centocinque

centocinque

Ven, 18/12/2015 - 13:28

Roba da matti!

Ame_9

Ven, 18/12/2015 - 13:40

Chi entra in casa mia lo fa a suo rischio e pericolo. In questo Paese ha più garanzie di giustizia chi ruba, uccide o commette crimini entrando in casa altrui del poveruomo che si difende, magari in tenuta da notte, commettendo un gesto dettato dalla paura, che magari, con il senno di poi, non avrebbe compiuto. Gli autori di queste difese personali, sono perlopiù anziani, che hanno quasi tutti un'arma in casa. Per cui, cari ladri, di cui non prendo assolutamente le parti anzi, evitate di entrare in case altrui, perché rovinate la vita alle persone che si difendono.

Libertà75

Ven, 18/12/2015 - 13:43

@efesto, Se il ladro fosse stato un povero padre italiano disperato per aver perso il posto di lavoro, lo avrebbero condannato e trasferito i suoi figli a delle coppie omosessuali

Malacappa

Ven, 18/12/2015 - 13:44

Ma quale grazia parziale,stiamo scherzando,a Mattare sveia,al signore bisogna farlo eroe nazionale per averci liberato di sto delinquente ce ne fossero molti come lui.Io l'ho detto e lo ripeto se qualcuno entra in casa mia e minaccia la mia famiglia se posso lo faccio fuori.

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 18/12/2015 - 13:54

quest'uomo è un assassino ed anche lui lo sa bene--tanto è vero che ha risarcito di sua sponte la famiglia della vittima-- la grazia deriva dal fatto che egli stesso ha ammesso di aver commesso un reato e di voler scontarne la pena--la sua condotta ineccepibile in carcere ha fatto il resto--sparare dal balcone di casa su chi ti sta rubando la macchina di sotto non può essere mai legittima difesa- a meno che non consideriamo le cose e gli oggetti alla stregua di una vita umana-

GB01

Ven, 18/12/2015 - 13:56

Ma non entro mai a casa di qualche giudice?? Tanto per creare il precedente.

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Ven, 18/12/2015 - 14:04

giacomominella ahahaha ma quanto sei babbeo?! guardati allo specchio e poi rispondi.

Ritratto di ermetere

ermetere

Ven, 18/12/2015 - 14:10

Basta non fare denunce. Mai entrato nessuno, mai subito rapine, mai sentito spari, non c'ero e se c'ero dormivo. Un fucile, una vanga, qualche ettaro dietro casa... venti docce con varechina, far sparire il fucile e le munizioni ed i vestiti o pigiama che avevi addosso. Buone ricerche a tutti.

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 18/12/2015 - 14:28

Se come pdr c'era napoletano, era ancora in galera. Meglio di niente, Mattarella ha gia fatto un piccolo passo, chissa in futuro.

evuggio

Ven, 18/12/2015 - 14:36

Riflessioni sul fatto: 1 - Il Presidente della repubblica ha concesso una grazia PARZIALE (piena sarebbe probabilmente stata troppo sconvolgente) 2 - ci sono volute 5 settimane per avere l'effettiva scarcerazione (evidentemente la burocrazia è più importante del DIRITTO DI LIBERTA') 3 - se QUESTO Capo dello Stato è "arrivato a tanto" significa proprio che QUALCUNO (indovina indovina) aveva pisciato fuori dal buco 4 - Quando Berlusconi chiedeva a gran voce di mettere mano alla nostra "giustizia" evidentemente il Parlamento non faceva neppure una mossa perché la richiesta veniva dal PERICOLO PUBBLICO NUMERO UNO che si muoveva solo per il suo interesse; MA ORA COSA ASPETTIAMO? ah già .. i Signori Parlamentari hanno ben altro a cui pensare!

woofer65

Ven, 18/12/2015 - 14:39

Elkid, mi fa piacere che ci sia ancora qualcuno di buon senso come Lei. Gli altri commenti mi sembrano scritti da gente col sangue agli occhi, più che al cervello.

Ritratto di lettore57

lettore57

Ven, 18/12/2015 - 14:47

@riccio......... grazie per un altro pezzetto di autubiografia che, ovviamente, non c'entra nulla con l'articolo ma, almeno, sappiamo, chi riflette il suo specchio

maurizio50

Ven, 18/12/2015 - 14:51

Siamo governati da una massa di ladroni, ma, peggio nel peggio, i giudici mettono in galera la gente onesta e mandano a spasso i farabutti!! E sarebbe il nostro un paese civile?? Manco nel Burundi succedono di queste cose.!!!

Ritratto di p.b.

p.b.

Ven, 18/12/2015 - 15:00

MAGISTRATURA ITALIANA - vergogna d'europa -

moshe

Ven, 18/12/2015 - 15:01

Uno stato incapace di difendere i propri cittadini e per di più protettore dei delinquenti, è indegno di esistere ed i suoi amministratori politici andrebbero messi tutti in galera a pulire i cessi !!! Ovviamente, lo stesso discorso vale per i giudici.

Esculoapio

Ven, 18/12/2015 - 15:04

quello che succede e' normale per uno stato mafioso, e' normale che la mafia difenda i suoi amici (i delinquenti) e taglieggi la gente che lavora e non accetta di essere derubata.

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Ven, 18/12/2015 - 15:17

ermetere, sei proprio bravo! scrivi da san vittore?

ziobeppe1951

Ven, 18/12/2015 - 15:21

A'rikkiò ....tu si che spari, x fortuna solo kazzate

lento

Ven, 18/12/2015 - 15:53

Non doveva entrarci per niente in carcere !Il codice penale viene interpretato molto male da certi giudici....in piu' delle volte...La grappa fa brutti scherzi...

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 18/12/2015 - 16:06

Siamo alle solite,si cerca sempre di DIMENTICARE la causa di azioni come queste. Questo LADRO senza importare di che nazionalita fosse, come mai era in LIBERTA, avendo una fedina penale lunga un chilometro?? Nessuno stranamente se lo chiede!!!! La risposta è sempre la stessa uno stato (volutamente minuscolo) con un parlamento (altrettanto) che legifera SEMPRE e SOLO a favore dei delinquenti, una magistratura che definire AMICA dei delinquenti è riduttivo, e dei S/governi che DEPENALIZZANO decine di REATI cosa possono produrre se non l'esasperazione. E l'esasperazione puo essere anche quella di sparare a uno che Ti sta rubando l'auto, quando magari è gia la seconda o terza volta che succede. Questa è l'Italia dalla quale me ne sono andato nel 1999. Feliz Navidad col presepe.

èsemplice

Ven, 18/12/2015 - 16:08

@ Elkid: il valore delle cose è relativo per ognuno di noi, anche per il ladro. Quest'ultimo deve mettere in conto che alla peggio ci lascia la pelle.

Ritratto di Lupry

Lupry

Ven, 18/12/2015 - 16:10

@rikkionciono, elkaz e compagnia bella di comunisti: se vuoi prendere una cosa che non è tua senza averne diritto metti anche in conto la reazione di chi quella cosa l'ha avuta con sacrificio, svegiandosi presto la mattina e tornando tardi la sera da lavoro. Mi pare comunque chiaro che il vostro difendere albanesi, romeni e negri vari sia da associare al fatto che sono coloro che vi forniscono le ingenti quantitá di droghe che hanno ridotto il vostro cervello in pappa.

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Ven, 18/12/2015 - 16:17

lettore57, fuori questo tizio e dentro alemanno ahahahah babbeo !

onurb

Ven, 18/12/2015 - 16:26

Pochi giorni fa una giudice, qui ha Padova, è stata derubata e un po' strattonata, spero quel tanto da averle messo addosso la giusta dose di strizza, che d'ora in poi, forse, le farà emettere sentenze più allineate al comune buonsenso specialmente nel caso di furti e di rapine.

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Ven, 18/12/2015 - 16:32

Lupry, che tu sia capace di sacrifici ancora me lo devi dimostrare, furbetto.

Pinozzo

Ven, 18/12/2015 - 17:21

Siccome non siamo nel far west nessuno ha ragione se spara a uno che gli sta rubando un oggetto di proprieta'. Il signore in questione quindi ha sbagliato ed e' stato giustamente condannato. La grazia parziale e' un bel gesto che terra' conto dell'esasperazione della persona e di altre condizioni al contorno. Il vero problema e' che questi ladri quando vengono presi dopo due giorni sono liberi, ma per cambiare questo va cambiata la legge non la magistratura. Solo che salvini, pitonessa e co invece di agire proponendo leggi piu' severe preferiscono starnazzare, e i bananioti tutto dietro al seguito come oche.

billyserrano

Ven, 18/12/2015 - 17:24

Finchè tra i giudici e magistrati la maggioranza appartiene a "magistratura democratica", sarà molto difficile che i politici facciano una legge per proteggere i cittadini che vengono aggrediti e derubati invocando la legittima difesa. é una cosa ovvia che se un ladro mi entra in casa di notte per derubarmi, e mette in pericolo la mia vita o quella dei miei familiari, io debba difendermi, ma per i giudici italiani quello che conta non è la vita dei cittadini, ma esercitare un buonismo di maniera che i cittadini onesti non condividono, e sul quale non sono d'accordo, ma lo devono subire.

Giorgio Rubiu

Ven, 18/12/2015 - 17:26

Se invece che sparare ai ladri albanesi cominciassimo a sparare ai magistrati sistematicamente? Basterebbe farne fuori un po' perché il messaggio, vista la moria di magistrati per "intossicazione da piombo", venga recepito. Solo allora chi intraprende la carriera della magistratura sarà ben attento ad applicare la giustizia invece che l'ingiustizia. Naturalmente la cosa si applica anche ai ministri dell'interno modello Alfano e ai Presidenti della Camera modello Boldrini.

Tuthankamon

Ven, 18/12/2015 - 18:00

Mattarella ha solo fatto le scuse parziali di uno Stato che non è degno di questo nome!

Ritratto di Lupry

Lupry

Ven, 18/12/2015 - 18:05

Caro riccio, cosa dvrei dimostrarti? Che le mie cose le ho regolarmente comperate basandomi solo sul mio stipendio? Quando vuoi. Domandina: invece per te é normale rubarle?

Ritratto di michageo

michageo

Ven, 18/12/2015 - 18:34

...forse che il ns Presidente cominci a scaldare i muscoli e fare il Suo mestiere con autorevolezza? ne abbiamo tanto bisogno!

steacanessa

Ven, 18/12/2015 - 18:36

riccio-lino: vista la sua incontinenza le consiglio una visita dall'urologo.

routier

Ven, 18/12/2015 - 21:20

Molti invocano leggi più severe per punire adeguatamente i delinquenti mentre sarebbe sufficiente togliere ai magistrati l'ampio potere discrezionale di cui godono e usano a piene mani. (spesso a sproposito) Ma in Italia le caste non si toccano. Mica siamo in un Paese civile perbacco !

Ritratto di echowindy

echowindy

Sab, 19/12/2015 - 09:57

UN ESEMPIO EROICO DI MARTIRE CHE STA AFFRONTANDO GRAVI PENE FISICHE E MORALI IN NOME DI UNA GIUSTIZIA MIOPE CHE NON OFFRE SUFFICIENTE PROTEZIONE AI SUOI CITTADINI.

federgian

Gio, 14/04/2016 - 16:54

Pinozzo, mi fai schifo: quanti ipocriti a riempirsi la bocca col far west! Ti voglio vedere, a casa tua, con moglie e figli, alle 3 di notte con un estraneo dentro casa. Ma la cosa più importante è che la maggioranza degli italiani la pensa come me: perché deve prevalere un'interpretazione condivisa solo da una minoranza, isterica, ipocrita e comunista?