Ucciso mentre rapina tabacchi, i parenti chiedono risarcimento

Reagì ad una rapina e uccise il malvivente. Ora i parenti del bandito vogliono un risarcimento danni di 100mila euro

Nella notte tra il 25 e il 26 aprile 2012, sparò e uccise un giovane moldavo, Igor Ursu, mentre la banda, di cui faceva parte il ragazzo, assaltava il tabacchi con rivendita di giornali. È la storia di Franco Birolo, il proprietario di un'attività di Civè di Correzzola che aggredito da dei ladri ha sparato con sua Glock modello 19 calibro 9x2 ferendo a morte il giovane moldavo. L'uomo era in attesa della conclusione della sentenza che lo vede imputato per eccesso colposo di legittima difesa, invece si è visto rinviare la sentenza al 28 gennaio. Il motivo? Alle 14 il cancelliere stacca il turno, la copertura pomeridiana non era programmata e gli straordinari costano troppo.

Il pubblico ministero, Benedetto Roberti, ha chiesto l'assoluzione di Birolo, in quanto l'imputato non "ha commesso il fatto". Le legali della madre e della sorella del bandito moldavo hanno contestato la ricostruzione del pm, che vede il ragazzo pronta a lanciare un oggetto contro il tabaccaio, negandola e sostenendo che il giovane avesse le mani libere. Non contente, l'avvocato della madre ha richiesto 100mila euro di risarcimento per aver riportato un danno economico dalla morte del figlio. La sorella ha scelto la stessa strada, ma non ha ancora quantificato la somma.

Commenti
Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 27/11/2015 - 12:30

La farsa italiana su questo tema,continua!!!

Ritratto di giangol

giangol

Ven, 27/11/2015 - 12:30

quasi quasi mi metto in imprenditoria delinquenziale anche io. quando avrò 90 anni, faccio una rapina, mi faccio ammazzare,mi metto daccordo con i miei parenti che chiedono i danni e i miei nipoti hanno la vita facile!

Ggbs

Ven, 27/11/2015 - 12:39

lo sbando!!!

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 27/11/2015 - 12:42

Ma figuriamoci! A parte il fatto che il danno economico va dimostrato, mi piacerebbe sapere quale danno avrà mai riportato la madre dalla morte del figlio. Forse mancati introiti delle rapine? Quanto al figliol "prodigo" se l'e' cercata.

giovauriem

Ven, 27/11/2015 - 12:55

purtroppo l'italiano dovrà pagare , anche per che il ragionamento della madre del rapinatore fila , e cioè mio figlio andava a rapinare per sostenere onestamente la famiglia moldava , ora questo "delinquente" del tabaccaio ce l'ha ammazzato e per ciò è giusto che adesso paghi , qualunque giudice italiano darà ragione a questa santa donna della madre .

tonipier

Ven, 27/11/2015 - 12:58

"UN DANNO ECONOMICO IN BASE ALLA REFURTIVA?"

nucciofasciolo

Ven, 27/11/2015 - 13:02

Il problema è che con la magistratura che abbiamo in Italia c'è il rischio che il risarcimento venga approvato. Purtroppo oggi in Italia gli unici ad essere tutelati sono i delinquenti.

agosvac

Ven, 27/11/2015 - 13:08

Se un qualsivoglia magistrato dovesse avere di nuovo( alcuni lo hanno già fatto) il coraggio di determinare un risarcimento a favore dei ladri, dovrebbe immediatamente essere messo in galera per favoreggiamento della delinquenza!!!

vince50

Ven, 27/11/2015 - 13:13

Come si dice:chi è causa del suo mal pianga se stesso,leggi da farabutti proteggono i propri simili.Ci conoscono tutti ormai sanno chi siamo,e se ne approfittano non possiamo biasimarli.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Ven, 27/11/2015 - 13:23

Si risarciamoli con 100.000 calci nel fondo schiena. Nei paesi civili si perseguitano i ladri e delinquenti non le persone perbene.

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 27/11/2015 - 13:29

Tra un po chiederanno il risarcimento tutti i moldavi. Leggo queste cose e non posso credere che l'italia sia ridotta cosi. Poi vedendo che i comunisti sono al governo capisco.

claudioarmc

Ven, 27/11/2015 - 13:34

Spariamo ad un porco delinquente ladro e lo dobbiamo risarcire? Si può fare, io ho del piombo

Maura S.

Ven, 27/11/2015 - 13:36

Eh..... centomila bastonate e altrettanti calci nel deretano. quando ci vuole, ci vuole

eureka

Ven, 27/11/2015 - 13:39

Ringraziamo la magistratura, il via l'hanno dato con il povero Ermes, ora tutti i parenti dei ladri chiederanno i risarcimenti. Alle richieste di queste persone promuoverei una denuncia perché non potevano non sapere cosa facesse il loro congiunto e di cosa vivevano perciò consapevoli dei furti diventano anche loro correi dei furti

Libertà75

Ven, 27/11/2015 - 13:42

i familiari del moldavo hanno ragione, lui era lì per lavorare, l'unico lavoro che era stato in grado di trovare in questo Paese... è colpa nostra che non l'abbiamo capito e favorito... direi che ai familiari spetta anche una pensione dall'INAIL

giorgiandr

Ven, 27/11/2015 - 13:43

Chissà se a casa propria avrebbero avuto il coraggio di avanzare una simile pretesa...

Ritratto di joice

joice

Ven, 27/11/2015 - 13:47

io vorrei sapere nomi e cognomi di chi ha firmato una legge simile che permette ai parenti dei ladri di andare in tribunale e di pretendere un risarcimento.Solo questo..... Poi ,visto che i parlamentari sono bravi, in cinque minuti cinque, ad aumentare le loro indennità (tutti d'accordo tranne i 5 stelle suppongo) dovrebbero annullare, togliere, segare questa legge che permette tutta la faccenda.roba da repubblica delle banane....ma forse è un'offesa per gli Africani.

Malacappa

Ven, 27/11/2015 - 13:51

Siamo alla scemenza completa,devo risarcire un delinquente, e'il massimo, ma che cxxxo di leggi abbiamo,dovrebbe essere il contrario.

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Ven, 27/11/2015 - 13:55

E poi dicono che il crimine non paga. Bisogna dire che i criminali non pagano, mentre gli aggrediti si!

polonio210

Ven, 27/11/2015 - 13:56

I parenti del delinquente accetterebbero il pagamento di 100.000 Euro in piombo?Sono certo che moltissimi italiani sarebbero ben felici di dare loro tanto piombo da superare la cifra richiesta.

Giampaolo Ferrari

Ven, 27/11/2015 - 13:56

100MILA BASTONATE CON OBBLIGO DI RISARCIRE LE SPESE PROCESSUALI E LEGALI,SE NON TIENE DENARO ,A SEPARARE LE IMMONDIZIE,IN ITALIA NON MANCANO.

venco

Ven, 27/11/2015 - 13:57

I governi di sinistra ci portano al disastro sociale, peccato che non ci siano buoni partiti di centro e di destra.

Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Ven, 27/11/2015 - 14:02

Consiglio alla madre e alla sorella del ladro, dato che era questo il lavoro che svolgeva, di rivolgersi all'INAIL (L'ENTE CHE TUTELA I LAVORATORI DAGLI INFORTUNI SUL LAVORO)e chiedere l'indenizzo per infortunio sul lavoro con esito mortale.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Ven, 27/11/2015 - 14:13

BAAAAAAAAAASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

Ritratto di aresfin

aresfin

Ven, 27/11/2015 - 14:13

Io sarei per risarcire i parenti con un pò di anni di galera, così imparano ad offendere e prendere per il kulo gli Italiani.

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Ven, 27/11/2015 - 14:13

POTERE GIUDIZIARIO E POTERE ESECUTIVO COALIZZATI CONTRO IL PROPRIO STESSO SANGUE, MAGISTRATURA E GOVERNO CON IL COMUNE INTENTO DI ANNICHILIRE IL POPOLO CHE UN TEMPO ERA DEFINITO SOVRANO

maricap

Ven, 27/11/2015 - 14:39

Idioti si nasce poi comunisti lo si diventa. Inevitabilmente. Ma non li vedete nelle trasmissioni televisive quelle vecchie cariatidi, che sostengono ancora un'ideologia, che la storia ha relegato, già da molto tempo, nel proprio cagatoio? Seguitano sempre a ripetere che armarsi per difendersi, non si deve. Che nessuno deve fare lo sceriffo, o il pistolero. Che a difenderci devono essere le forze dell'ordine: Quelle che loro hanno disarmato psicologicamente, perseguendole con una magistratura politicizzata, nel caso che usino le armi per difendersi. Ormai siamo nell'anarchia più assoluta. Infatti, tutti, chissà perché, vengono a delinquere in Italia. Cominciare a sparare, prima di tutto su chi ha creato questa situazione de merd. Solo così si potrà ritornare ai tempi, nei quali si poteva anche lasciare la porta di casa aperta.

Giuseppe Borroni

Ven, 27/11/2015 - 14:42

soltanto che sia ventilata una simile ipotesi FANTASCIENTIFICA fa rabbrividire. Vengono qui (certamente illegali) a delinquere, perche' sanno che tanto in Italia la magistratura ha le mani legate dal buonismo, inefficienza e carenza di galere e vogliono mil risarcimento per ""danno emergente e lucro cessante"". Ma che li rimandino in Moldavia, A NUOTO

Ritratto di lettore57

lettore57

Ven, 27/11/2015 - 14:46

Concordo con tanti cummenti ma, basta pensare a chi hanno intitolato una stanza della Camera, per sapere che siamo una nazione di m.....

morghj

Ven, 27/11/2015 - 14:51

Certo, questo risarcimento è l'equo compenso ai parenti di un delinquente che non può più portare a casa soldi frutto di furti, rapine ed aggressioni varie. Era giovane e per quanti anni ancora avrebbe potuto continuare a delinquere????? Chi ha impedito tutto ciò deve risarcire.

onurb

Ven, 27/11/2015 - 14:55

Madre e sorella avrebbero dovuto chiedere al figlio il rimborso per i danni di immagine a loro derivati dall'attività del reprobo.

settemillo

Ven, 27/11/2015 - 14:55

Vogliono l'indennizzo? Vedrete che saranno risarciti in base alle decisioni che prenderanno gli addetti ai lavori nel palazzo dell'INGIUSTIZIA. Noi siamo specialisti nell'abbassare sempre le BRAGHE !

Pinozzo

Ven, 27/11/2015 - 14:58

Bananiotes, ma sapete leggere? Il pm ha gia' chiesto l'ASSOLUZIONE, smettetela di starnazzare contro la magistratura almeno stavolta. Per quanto riguarda la richiesta di risarcimento, chiunque puo' farla. Io posso citare il municipio per un milione di euro perche' una zanzara mi ha punto. Poi e' probabile che la richiesta venga respinta, come sicuramente sara' in questo caso visto che l'imputato sara' assolto. Piuttosto, e' scandaloso che al tempo di internet un processo venga ritardato di un mese perche' un cancelliere stacca dall'ufficio e no npuo' apporre un timbro. Sono (anche) questi i problemi che appesantiscono la giustizia italiana.

timba

Ven, 27/11/2015 - 15:00

Ripeto. Pubblicare dappertutto foto del ladro ucciso con didascalia "Immondizia". Per chiunque dei parenti che invece di vergognarsi in pubblico per la feccia che aveva in casa, abbia invece sostenuto il proprio defunto o addirittura chiesto i danni, ebbene anche per loro foto con "genitore dell'immondizia", "sorella dell'immondizia". Dopodiché a lavorare a gratis al servizio del derubato

risorgimento2015

Ven, 27/11/2015 - 15:03

Non saprei da dove cominciare?Primo;I moldavi sono in regola per risiedere in italia (dubito). Secondo; l'Italia a` bisogno dei moldavi grandi "cime d' inteligenza" (dubito) .Terzo come sono venuti in Italia e' come sono controllati dalle autorita ?

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 27/11/2015 - 15:06

QUI; IN GERMANIA CHI RUBA É VIENE CATTURATO DEVE ANCHE RISARCIRE I DANNI CAUSATI DA LUI; É SE VIENE UCCISO "NELL;ESERCIZIO DELLE SUE FUNZIONI" LA COLPA VIENE ADDEBITATA A LUI; PERCHE NESSUNO GLI HA DETTO DI ANDARE A RUBARE! QUESTE SxxxxxxxE SI VEDONO SOLO IN ITALIA; É IO SPERO CHE SI POSSA ANDARE AL PIU PRESTO ALLE ELEZIONI;PER SCEGLIERE UN PREMIER CON LE PALLE;CHE METTA FINE A QUESTE IDIOZIE!.

angeli1951

Ven, 27/11/2015 - 15:07

Datosi che sanno di essere in un posto dove il crimine è premiato da una casta intoccabile ed irresponsabile: hanno l'indecente impudenza di avanzare simili richieste. Di questi giorni vedi l'indagine a carico del gioielliere difesosi nel conflitto a fuoco e l'irrisoria pena (in 1° grado quindi poi ridotta negli appelli) ai criminali assassini del macellaio.

filgio49

Ven, 27/11/2015 - 15:24

E' dal 1994 che il Cav. Berlusconi voleva riformare la giustizia...ma i suoi alleati prima( fini ) e l'opposizione poi ( per la paura che si facesse le leggi ad personam ), glielo hanno sempre impedito. Ora a distanza di ventuno anni, la giustzia non e' cambiata, anzi, il rottamatore renzi, se ne guarda bene dall'intromettersi ( anche perche' quando lo ha fatto, lo ha preso in quel posto ), quindi avanti cosi, ci ritroviamo con la giustizia che questo paese di mxxxa, si merita!

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Ven, 27/11/2015 - 15:32

La risorsa moldava portava i soldi a casa rubando, rapinando e razziando, ovvero nella normale consuetudine dei "talenti" che giungono in Italia. Ora che non c'è più è evidente che lo stato debba risarcire la famiglia dell'onesto rapinatore.

emigrante48

Ven, 27/11/2015 - 15:40

Bisogna fare ció che un ex maresciallo dei carabinieri mi disse: mai chiamare le forze dell´ordine, che sono poi costrette a denunciare il fatto, ma provvedere a scaricare il malvivente morto o mezzo morto in una discarica. tra rifiuti non c´é differenza!

baio57

Ven, 27/11/2015 - 15:42

@ Gianni e PinoTTO - Abbiamo letto tutti che il Pm ha chiesto l'assoluzione , non devi di certo rimarcarlo tu cocomeriotas all'ennesima potenza .

FRANZJOSEFVONOS...

Ven, 27/11/2015 - 15:46

HANNO FATTO QUESTA RICHIESTA PERCHE' GIA' A CONOSCENZA CHE POTERI POLIITICI E ALTRI POTERI HANNO DISTRUTTO LA SOCIETA' ITALIANA E IL CITTADINO ITALIANO. ORMAI SI E' GIUNTI QUANDO SI DISCUTEVA, IN SICILIA ANNI 80, E VECCHI SICILIANI, ANCHE SENZA LICENZA ELEMENTARE, MA DOTATI DI UN CRITERIO DI INTELLIGENZA E GIUDIZIO E DI CRITICA, DICEVANO CHE UN GIORNO I LADRI SARANNO RISARCITI. GLI ONESTI E SAGGI VECCHI ANTICHI SICILIANI. L'ITALIA E' UNA MxxxA

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 27/11/2015 - 15:47

Non c'è come aver creato il PRECEDENTE con il povero Ermes Mattielli, che ha praticamente SPALANCATO le porte ai parenti dei delinquenti che ora richiederanno i danni, ogni volta che i LORO cadranno DURANTE UN INCIDENTE SUL "LAVORO". Povera Italiaaa in che mani STUPIDE sei finita!!! Pax vobiscum.

Blueray

Ven, 27/11/2015 - 15:53

Dovrebbe essere premiato per averci liberato da un delinquente, altro che eccesso colposo di legittima difesa. Si affermi una volta per tutte il principio che chi delinque affronta il rischio di lasciarci le penne a prescindere dalla difesa legittima più o meno che è puro cavillo giuridico, non correlato con la contingenza imprevista e imprevedibile dell'atto delittuoso e con la reazione della vittima che è sempre soggetto debole in quanto impreparato all'evento e che non può graduare la reazione come vorrebbero i giudici che pontificano dai loro scranni.

DeZena

Ven, 27/11/2015 - 15:55

il mio risarcimento sarebbe una bella pallottola di argento anche per i parenti

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Ven, 27/11/2015 - 15:56

Ormai siamo all'incredibile. Sarà - comunque - un test per sapere che tipo di legge abbiamo e la discrezionalità del giudice che sentenzierà!

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 27/11/2015 - 15:56

PINOZZO COCOMERIOTAS, forse avendo la memoria CORTA ti sei gia dimenticato di Ermes Mattielli,condannato a RISARCIRE 150.000 euro ai familiari del DELINQUENTE!!! Quindi prima di scrivere che il risarcimento tanto NON verra concesso, io al tuo posto ci penserei BENE, visti i precedenti. Con la INgiustizia Italiana puo succedere di TUTTO e di PIU!!! Pax vobiscum.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Ven, 27/11/2015 - 16:09

Mi pare giusto riconoscere un risarcimento alla madre ad alla sorella di questo bravo ragazzo, essendo venuto a mancare loro una fonte di sostentamento. Magari, anziché in denaro, potremmo risarcirle fornendo loro vitto, alloggio e assistenza vita natural durante, ospitandole nelle nostre galere.

silvano45

Ven, 27/11/2015 - 16:24

sono ormai troppi i giudici che fanno politica militante e lo fanno non applicando le leggi repubblicane sia che piacciano ai signori magistrati rossi sia che non piacciano e vanno applicate se incostituzionali si ricorre alla cassazione la farsa continua !

AndreaT50

Ven, 27/11/2015 - 16:24

Andrebbero incriminati per instigazione alla violenza!

titina

Ven, 27/11/2015 - 16:25

Assurdo. In compenso il derubato chieda risarcimento alla famiglia perchè traumatizzato e sono pari

Tarantasio.1111

Ven, 27/11/2015 - 16:27

I danni andrebbero chiesti ai parenti del ladro morto ma...fin che gli italiani voteranno le sinistre sarà sempre di male in peggio.

Ritratto di marione1944

marione1944

Ven, 27/11/2015 - 16:53

Signor Franco Birolo, chieda lei i danni per quello che le è successo, la stessa cifra che chiedono madre e sorella del farabutto morto.

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Ven, 27/11/2015 - 17:09

La madre dovrebbe comunque quantificare il danno economico subìto dalla interrotta "attività" lavorativo del figlio. Potremmo così conoscere quali sono state le sue rapine ed i suoi furti nell'anno precedente e quanto gli avevano fruttato...

wrights

Ven, 27/11/2015 - 17:12

Verrebbe quasi da rispondere che i parenti meritano di essere ripagati con la stessa moneta.

maelstrom

Ven, 27/11/2015 - 17:15

perché la gente prima di scrivere delle fesserie non legge gli articoli e, magari, cerca anche di capire cosa c'è scritto? 1) la sentenza non è stata ancora emessa; 2) il PM ha chiesto l'assoluzione dell'imputato; 3) tutto può essere ma difficilmente il giudice emetterà una sentenza di condanna e ancora più difficilmente accogliere la richiesta risarcitoria della parte civile.

maelstrom

Ven, 27/11/2015 - 17:20

53 commenti (oltre a questo) perfettamente inutili a un articolo scritto male e intitolato peggio, che lascia pensare che sia stata commessa l'ennesima ingiustizia da parte di un magistrato mentre, per una volta, pare che non sia così.

Giorgio Rubiu

Ven, 27/11/2015 - 17:46

Rimandarle in Moldova a calci nel sedere sia la madre che la sorella dl un rapinatore (non di un bravo ragazzo) che non gli pare vero di essersi imbattute nella possibilità di sistemarsi a vita. Vista sotto questa luce, è meglio lasciarsi rapinare; costa molto meno. Quella morte è stato un rischio implicito del mestiere scelto di cui madre e sorella non potevano non essere al corrente. Sia il tabaccaio, invece, a chiedere i danni, a madre e sorella, per la condanna che certamente subirà.

guardiano

Ven, 27/11/2015 - 17:48

Pinozzo ixxxxxxxe patentato, questi delinquenti si sono permessi di chiedere il risarcimento perche ci sono stati solerti magistrati che hanno già creato il precedente, se fossi questo signore chiederei ai familiari cento milioni di risarcimento danni per avergli rovinato l'esistenza, naturalmente da pagarli in solido con il loro avvocato.Ti saluto nemico della gente onesta.

clamajo

Ven, 27/11/2015 - 17:49

I delinquenti di mezzo mondo si riversano in questo disgraziato paese...sanno che non c'è certezza della pena e che la giustizia è una farsa...la fanno da padroni e ora siamo arrivati al punto che chiedono un risarcimento per una rapina finita male...paese allo sbando...queste sono le premesse per uno stato autoritario...

Ritratto di DASMODEL

DASMODEL

Ven, 27/11/2015 - 18:13

Come ha già spiegato@@baio57'abbiamo capito 'è stata chiesta l'assoluzione dal pm'- Girano le scatole perché con il povero Signor Ermes è stato creato un precedente, ed anche ciò ben chiarito da Hernando45... e vogliamo commentare il cavolo che ci pare!

buri

Ven, 27/11/2015 - 18:14

quell gente ha una bella faccia di bronzo, se il loro parente non andava a rapinare la tavaccheria sarebbe ancora vivo, lo ha voluto e così impara e con lui gli altri potenziali rapinatori, chissà forse andranno in altri paesi più ospitali con i delinquenti

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 27/11/2015 - 18:22

maelstrom leggiti anche il commento 55 e rileggiti anche il commento 43 cosi poi "magari" riesci a realizare il PERCHE di tali commenti, secondo te "perfettamente inutili" Pax vobiscum.

Gioa

Ven, 27/11/2015 - 18:51

I PARTENTI DEL BANDITO RISCARIMENTO?....SIGNORI PARENTI IL DOTTORE PER FAR STAR BENE IL VOSTRO BANDITO GLI AVEVA ORDINATO COME CURA DI RAPINARE?.... AL RAPINATO CHI LO RISARCISCE?...VOPI DOPO AVER PRESO I SOLDI NOSTRI PER ARRICCHIRVI COME HA FATTO IL RAPINATORE?....UN ARRICCHIMENTO MENO DIRETTO...MA SEMPRE DI TRUFFA SI TRATTA!!. SIAMO CURIOSI DI SAPRE COME VA A FINIRE STA STORIA...SE I GIUSICI SI "COMMUOVONO" DIFRONTE AI PARENTI DEL RAPINAOTRE GRANZIANDO PURE LORO.....

baio57

Ven, 27/11/2015 - 18:55

@ maelstrom -Tale e quale a Gianni e Pinotto ,non c'hai capito una beata maZZa.

Ritratto di giulio_mantovani

giulio_mantovani

Ven, 27/11/2015 - 18:58

Non c'è riuscito il moldavo a rapinare ed ora, magari con l'aiuto della nostra giustizia “che all'incontrario va”, ci riescono i parenti!

ghepardo50

Ven, 27/11/2015 - 19:09

una bella famiglia!! eli dobbiamo mantenere?

squalotigre

Ven, 27/11/2015 - 19:16

Pinozzo - gli ha già risposto guardiano ma voglio aggiungere una considerazione. E' già gravissimo che venga accettata e messa in discussione una simile richiesta. Ed è gravissimo che a termini di legge possa essere consentito che in base a non so quale norma del CP un avvocato abbia potuto fare una simile richiesta. Che sia respinta ne sono quasi sicuro a meno che non sia lo stesso giudice che ha condannato il robivecchi a risarcire 135000€ ai delinquenti ladri.

luigi 39

Ven, 27/11/2015 - 19:59

Prima o poi sta menata dovrà pur finire ! Se spari per farli scappare ti denunciato per spari e in luogo pubblico e ti sequestrano le armi; se costretto a difenderti spari ai ladri ti portano in tribunale e non si sa come andrà a finire. Ma chi è il nemico ? Il delinquente o o Stato ?

billyserrano

Ven, 27/11/2015 - 20:14

Il problema, non è la richiesta della madre e sorella del criminale, che se pur strana sarebbe lecita da parte loro. Il guaio, è che abbiamo una giustizia malata, dal quale ci si può aspettare di tutto. A Corona hanno dato più o meno la stessa condanna dei criminali che hanno ucciso un uomo con una bottigliata in testa. Sono i giudici che sarebbero da incriminare, per certe condanne leggere, (o protezioni, come sarebbe giusto chiamarle), verso dei criminali.

Ritratto di r.peddis

r.peddis

Ven, 27/11/2015 - 20:33

ditemi quel che volete ma a sto punto spar...ei anche i parenti che avanzano certe richieste

Renee59

Ven, 27/11/2015 - 21:21

Eccole le leggi italiane, questa ne é la dimostrazione.

Frusta1

Ven, 27/11/2015 - 21:56

Ennesima prova che questa pericolosa magistratura e'forte con i deboli e debole(connivente aggiungo) con i forti. È' uno schifo assoluto e preoccupante che nessuno ,che ha il potere per farlo, non dica ,non faccia o non faccia fare nulla...vero mattarella ? E se il silente mattarella e' apprezzato dal 60 %degli italiani ( fonte ixe' di ieri ) capisco che il nostro futuro sarà buio, triste e sempre più alla mercé dei delinquenti.

Marcolux

Ven, 27/11/2015 - 22:18

verrà proposto per il premio Nobel. D'altra parte l'hanno dato ad Arafat e a Obama, quindi lo merita anche questo ladro assassino albanese!

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 27/11/2015 - 22:25

RIPROVO!!! Caro maelstrom rileggiti per favore il commento N.55 ed il 45 poi medita sulla STUPIDATA che hai scritto GRAZIE!!! Pax vobiscum.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 28/11/2015 - 00:32

Questo è il risultato dei devastanti interventi delle toghe rosse di Magistratura Democratica con l'interpretazione sociologica COMUNISTOIDE delle leggi. L'ITALIA DA CULLA DEL DIRITTO ROMANO, GRAZIE ALLE TOGHE ROSSE, È DIVENTATA LA TOMBA DELLA GIUSTIZIA. Poi hanno anche il coraggio di lamentarsi di non ricevere più il rispetto dai cittadini. COME SI FA A RISPETTARE CHI CANCELLA I DIRITTI DEI CITTADINI?

Ritratto di gianpaolo.barsi

gianpaolo.barsi

Sab, 28/11/2015 - 01:30

C'è ancora da sperare nella giustizia e nelle leggi italiane? aspettiamo la sentenza, come di rito "In nome del popolo italiano". Spes ultima dea. Se gli daranno un risarcimento.....potremo sempre chiedere noi popolo un risarcimento danni allo Stato per averci dato un sistema giudiziario di questo indegno genere. Chissà, magari a una Corte internazionale? non mettiamo limiti alla fanfasia e alla provvidenza!