Udine, uccide la moglie di fronte al notaio, poi si spara e si ammazza

Tragedia a Udine, dove questa mattina è andato in scena un omicidio-suicidio nello studio di un notaio. Ferito uno degli avvocati presenti

È una scena da film dell'orrore quella che si è presentata agli occhi del notaio Amodio, ad Udine. Questa mattina un uomo che si era presentato nel suo studio insieme alla moglie per redigere un atto di separazione prima ha ucciso la donna con un colpo di pistola e poi ha puntata l'arma verso di sè e si è ucciso.

L'omicidio-suicidio è andato in scena nella centrale via Rialto, dove ha sede lo studio del professionista. I signori Giuliano Cattaruzzi e Donatella Briosi si erano presentati per formalizzare la separazione quando, alla presenza degli avvocati e di diversi testimoni, il marito ha estratto una pistola e ha fatto fuoco due volte. La prima contro la moglie, la seconda contro se stessa, uccidendo entrambi.

Inutili i soccorsi: per la coppia non c'è stato nulla da fare. Uno degli avvocati presenti, secondo il Messaggero Veneto, sarebbe rimasto ferito di striscio. Sul posto sono giunti anche gli agenti di polizia della questura del capoluogo friulano, accorsi anche per sedare il panico che si è scatenato in strada quando i presenti alla sparatoria si sono riversati fuori dallo studio notarile, atterriti dagli spari.

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 13/06/2018 - 13:25

Obiettivo mancato due volte:nessuna separazione di fatto ed entrambi sottoterra,magari in loculi affiancati. Altro che separazione. Amen.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 13/06/2018 - 13:26

... Finché morte non vi separi.

rocchetti

Mer, 13/06/2018 - 19:57

Azz, adesso anche la professione del notaio diventa a rischio. Che tempi