Draghi adesso teme altri choc: "Ho dubbi sulla tenuta dell'Ue"

"Le prospettive per l'economia mondiale sono circondate da incertezza" così Draghi lancia l'allarme per il 2016. Si temono reazioni negative sugli scenari europei

"Le prospettive per l'economia mondiale sono circondate da incertezza. Dobbiamo fronteggiare persistenti forze disinflazionistiche. Si pongono interrogativi riguardo alla direzione in cui andrà l'Europa e alla sua capacità di tenuta a fronte di nuovi choc". Così esordisce Mario Draghi, presidente della Bce, nell'introduzione al rapporto annuale 2015 dell'istituto di Francoforte. Un allarme che rivela l'instabilità dell'Unione Europea

"Il 2015 è stato un anno di ripresa per l'economia dell'area dell'euro l'inflazione ha tuttavia continuato a seguire una traiettoria discendente". "In questo contesto - continua il presidente della Bce - un nodo centrale del 2015 è stato per l'area il rafforzamento della fiducia: fra i consumatori per promuovere la spesa; da parte delle imprese per riavviare le assunzioni e gli investimenti; a livello delle banche per incrementare i prestiti". Secondo Draghi "ciò è stato essenziale per alimentare la ripresa e contribuire a riportare l'inflazione verso il nostro obiettivo di tassi inferiori ma prossimi al 2%". "Con l'avanzare dell'anno - prosegue - abbiamo di fatto assistito al consolidarsi della fiducia. La domanda interna ha sostituito quella esterna come motore della crescita sulla scia di un miglioramento del clima di fiducia dei consumatori". Nel complesso dell'area dell'euro, spiega ancora Draghi "è ripartita la dinamica del credito. L'occupazione ha continuato ad aumentare e i timori di deflazione, che si erano diffusi nell'area agli inizi del 2015, sono stati interamente dissipati".

Il 2016 non sarà di certo in discesa. Infatti "non sarà meno foriero di sfide per la Bce. Le prospettive per l'economia mondiale sono circondate da incertezza". Le decisioni prese nella politica monetaria "hanno ribadito che, anche dinanzi a forze disinflazionistiche su scala mondiale, la Bce non si piega a un livello di inflazione eccessivamente basso". Senza le misure e l'intervento della Bce "l'inflazione sarebbe risultata negativa nel 2015 e sarebbe stata inferiore di oltre mezzo punto percentuale nel 2016 e di circa mezzo punto percentuale nel 2017". E precisa che il programma di acquisto di asset, compresi i titoli si Stato dell'eurozona, "determinerà un aumento del Pil dell'area dell'euro di circa 1,5 punti percentuali nel periodo 2015-2018".

Commenti

beale

Gio, 07/04/2016 - 11:38

Bisogna rivalutare le teorie del Lombroso. Affidereste l'amministrazione del vostro condominio ad uno con questa faccia?

diesonne

Gio, 07/04/2016 - 11:38

diesonne questo draghi UN volta piange e una volta ride-la banca ò a servzio dello sviluppo e non della borsa massonica cambi registro e rotazione

Amazigh

Gio, 07/04/2016 - 12:00

Una foto non particolarmente riuscita ma suggerente e comunque abbastanza fedele. Questo signore ha la chiave del chiavistello €. Un premio a chi quella chiave gliela scippa dalle mani. Servono almeno 100 -120 milioni di europei: Italia, Francia e Spagna. Il resto verrà da solo.

milope.47

Gio, 07/04/2016 - 12:07

...Draghi non ti preoccupare. Noi agli choc siamo abituati ormai da anni.

marygio

Gio, 07/04/2016 - 12:11

dichiarazioni allucinanti. sta dando una mano ....ad affossare tutto.

moshe

Gio, 07/04/2016 - 12:42

La UE è paragonabile ad una persona in coma irreversibile, TOGLIAMO LA SPINA !!!!!

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Gio, 07/04/2016 - 13:23

L’Italia che verrà Giovani laureati che lasciano il Paese per cercare opportunità lavorative all’estero. Pensionati che si trasferiscono (per necessità) in altri paesi per avere una minore tassazione. Drastica diminuzione delle nascite. Aumento dei migranti . A tutto questo dobbiamo aggiungere una corruzione dilagante per interesse personale ed un numero enorme di politicanti incompetenti. Basta uno sguardo al futuro per intuire che Italia sarà tra una quindicina di anni.

Libertà75

Gio, 07/04/2016 - 14:02

Anche se Draghi ripetere pedissequamente le dichiarazioni di austerity, nella realtà lui sarebbe più a favore di sospendere queste politiche e lasciare anche che si facciano buchi, almeno il tempo per far rialzare l'inflazione. L'Italia ha problemi strutturali e culturali per cui un'inflazione sotto il 3% è lesiva del sistema produttivo.

Una-mattina-mi-...

Gio, 07/04/2016 - 14:08

L'EUROPA è UNA PIRAMIDE DI CARTE, anzi di scartoffie spesso insensate, e con il lato LUNGO rivolto in alto, per cui, certo che non terrà.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Gio, 07/04/2016 - 14:15

L'Unione Europea, una farsa farcita d'imbroglio, alimentata da omuncoli dissennati, comandata da potentati finanziari senza scupoli, deve morire! Gli stati europei divengano nuovamente padroni delle rispettive monete nazionali. Al bando il PArlamento Europeo. Al bando la BCE. Solo così i popoli europei potranno avere qualche speranza di sopravvivenza.

bimbo

Gio, 07/04/2016 - 14:34

COME OGNI STORIA CHE INIZIA BENE POI HA SEMPRE UN RISVOLTO PERDENTE HAHAHAHA

zuchet

Gio, 07/04/2016 - 15:25

Devono trovare il modo di sterilizzare gli NPL, ovviamente con opportune tecnicalità per evitare speculazioni. Ma se non lo fanno le banche, che hanno in pancia liquidità in abbondanza, non aprono i rubinetti del credito e la ripresa non parte.

goliotok

Gio, 07/04/2016 - 15:30

Draghi è solo il fedele esecutore di una cricca criminale che andrebbe deposta immediatamente se solo fossimo uomini e non pecore.

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Gio, 07/04/2016 - 17:48

Sono anni che sento dire "l'europa fallirà,l'euro fallisce"ma è sempre in piedi.Quanto crollerà la baracca prendo una ciucca da andare in coma etilico sperando di essere ancora vivo per vederne la caduta ed il taglio delle TdC politiche italiane.Speriamo in bene.Questo merdaio ci ha tolto tutto,ci ha deindustrializzato,ci ha impoverito ma in compenso ci hanno riempito di straccioni raccattati in mare,grazie alla Confraternita della Banda del Giglio toscana.La peggiore razza italiana.Qua stanno scappando tutti,laureati,diplomati,tecnici altamente specializzati,pensionati..Tra un decennio mi chiedo come sarà il mio paese?La rivoluzione può attendere.Girano ancora troppi soldi.

Anonimo (non verificato)