Une petizione contro la De Mari. "Sia radiata dall'Ordine dei medici"

Dopo le affermazioni fatte a La Zanzara e sul suo blog, la dottoressa De Mari è finita nell'occhio del ciclone. Una petizione contro di lei è stata aperta online e ha già raccolto oltre 5mila firme

Silvana De Mari è la dottoressa (chirurgo, endoscopista, psicoterapeuta) che è stata ospite a La Zanzara su Radio 24. Le sue dichiarazioni sugli omossessuali hanno scatenato molta polemica nel mondo Lgbt, tanto che ora una petazione lanciata online chiede la radiazione della De Mari dall'Ordine dei medici.

"L’omosessualità non è una condizione normale. Sono 40 anni che curo le persone omosessuali, e le amo. Moltissimo" ha ammesso la De Mari nel programma radio condotto da Giuseppe Cruciani. Parole forti, accompagnate da una spiegazione medica e scientifica: "La sessualità è il modo della biologia per creare le generazioni successive attraverso l’incontro tra gameti femminili e maschili. A Madre Natura non interessa nulla del piacere personale, a Madre Natura interessano solo i piccoli, le generazioni successive". Le dichiarazioni della dottoressa hanno immeditamente acceso la protesta della comunità gay e lesbo italiana.

La raccolta firme online

"Chiediamo la radiazione immediata della dottoressa De Mari dall'Ordine dei Medici di Torino per avere espresso in sede pubblica pareri obsoleti in merito ai rischi della sessualità omosessuale, alla definizione -velata di forti pregiudiziali omofobe- di Gay Bowel Syndrome, per aver ridicolizzato, umiliato, deriso, con la pietà pelosa di chi è in malafede, chi abbia rapporti omosessuali. Per avere lordato anche la sessualità eterosessuale, descrivendo come pericolose pratiche sicure, descrivendole in maniera turpe e paventando lesioni e inesistenti rischi di malattie", scrive Roberta Amato, creatrice della petizione lanciata sui Change.org.

La raccolta firme è indirizzata all'Ordine dei medici di Torino ed è anche corredata di una foto che ritrae un pensiero della De Mari preso dal suo blog: "Io mi batto per il diritto all'omofobia. In un paese liberale un uomo ha diritto di infilare il suo pene nella cavità anorettale di un altro uomo, e io ho il diritto di provare fastidio all'idea. L'unica soluzione è che quello che un uomo fa del suo pene appartenga alla sfera privata, venga tolto dalla sfera pubblica. Se resta nella sfera pubblica l'omofobia deve essere un diritto umano riconosciuto, altrimenti salta la libertà di parola e salta il Cristianesimo. #l'omofobiaèundirittoumano#"

Commenti
Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Mer, 18/01/2017 - 10:22

Evidente reazione alla più classica delle riflessioni, ovvero di come la verità offenda molto di più di una calunnia. Complimenti alla professionista per il coraggio dimostrato nel ribadire a voce alta quello che la scienza medica considera verità. La retorica pro-gay non condivide e quindi cerca di difendersi facendo allontanare la dottoressa dalla medicina per avere una scienza a proprio uso e consumo: più o meno quello che successe con la Chiesa a Galileo Galilei, il quale dovette abiurare (era qualche secolo fa); chi dei due aveva ragione ormai lo sappiamo, e questa è la stessa storia.

buri

Mer, 18/01/2017 - 10:26

parole sensate quelle della dottoressa basate su studi scientifici e quindi le proteste sono inutili e senza ragioni

1grifone

Mer, 18/01/2017 - 10:43

la dottoressa ha fatto una affermazione scientifica ovvia e incontestabile: "La sessualità è il modo della biologia per creare le generazioni successive" eccetera eccetera A Madre Natura non interessa nulla del piacere personale, a Madre Natura interessano solo i piccoli, le generazioni successive. Come si fa a negare questo?

Ritratto di host8965

host8965

Mer, 18/01/2017 - 10:44

Piegare la scienza al servizio delle proprie pregiudiziali tesi ideologiche è qualcosa di profondamente scorretto, specie per un medico. Guarda caso c'è di mezzo il cristianesimo, guarda caso.

framarz

Mer, 18/01/2017 - 10:48

Come sempre i campioni della tolleranza diventano intolleranti quando qualcuno la pensa diversamente; la dottoressa dice cose del tutto ovvie, e per fortuna c'è qualcuno che ha il coraggio di parlare contro il totalitarismo del pensiero unico lgbt.

framarz

Mer, 18/01/2017 - 10:52

E' scontato che se avesse invece detto il contrario, ovvero che si tratta di atti del tutto normali e fisiologici, nessun c.d. omofobo ne avrebbe chiesto la radiazione dall'ordine. Gli lgbt invece l'avrebbero proposta per il premio Nobel per la medicina...

gigi0000

Mer, 18/01/2017 - 10:55

Non immaginavo potessero esistere tanti omosessuali e comunque che potesse divenire un vanto proclamarsi tali. Anch'io, come la Dr. De Mari, provo fastidio alla sola idea, oltre che disgusto totale. E' vero, avrei potuto anch'io nascere o crescere con tali tendenze e, forse, me ne sarei fatta una ragione, ma MAI avrei ostentato tale mia INNATURALE condizione. Se l'ordine dei medici prendesse anche solo in considerazione la petizione, avvalorerebbe l'idea dell'inutilità e della necessità d'abolizione degli ordini professionali.

chebarba

Mer, 18/01/2017 - 10:56

con tutto il rispetto per gay e lesbiche che facciano di loro stessi quel che vogliono, non vedo cosa ci sia da scandalizzarsi per questa lapalissiana affermazione, evidente ed oggettiva, in quanto proprio la natura e la biologia di ogni specie mira alla perpetuazione della stessa, salvo le cause estintive.....

chebarba

Mer, 18/01/2017 - 10:59

cristianesimo o meno ogni essere vivente dal batterio al verme al mammifero al rettile mira a perpetuare la propria specie e chi vuole il rispetto per sè,e vengono rispettati, gay e lesbiche, vegani e quant'altro potrebbero cominciare ad avere rispetto per il prossimo e di chi non la pensa o non sente come loro e al contempo li rispetta senza doverle necessariamente condividerne le idee o gli atteggiamenti, spesso estremizzati ed offensivi per chi non la pensa come loro.

Tergestinus.

Mer, 18/01/2017 - 11:00

Pajasu75: chi dei due aveva ragione? La Chiesa, perché Galileo aveva intuito come stavano realmente le cose, ma non era in grado di dimostrarlo scientificamente, e una teoria scientifica resta valida non fino a quando uno ne propone un'altra, ma fino a quando uno ne propone un'altra dimostrandola vera. La prova della correttezza del sistema copernicano si è avuta appena nell'Ottocento con l'esperimento di Foucault.

Tergestinus.

Mer, 18/01/2017 - 11:02

host8965: piegare la scienza al servizio dei propri capricci è qualcosa di profondamente scorretto, specie per chi pretende di imporre come verità oggettiva il proprio modo di pensare. Guarda caso ci sono di mezzo gli omosessuali, guarda caso.

chebarba

Mer, 18/01/2017 - 11:04

non si capisce altrimenti come mai la natura abbia cresto gameti maschili e femminili, poteva fare un pout pourri per la trasmissione del dna e quant'altro, quello che fa ridere è che tutti gli alzabandiera di categoria (esaltati gender, vegani, animalisti ecc ecc )pronti a lapidare sui social siano totalmente ignoranti mentre vi sono gay, persone attente alla natura ecc che esprimono pacatamente il proprio pensiero, accettano l'evidenza scientifica o l'ovvietà di fatto senza stracciarsi le vesti, indignazioni stupide, o cercando di impedire di esprimersi a chi la pensa diveramente da loro

chebarba

Mer, 18/01/2017 - 11:19

Tergestinus.teoria copernicana appunto, non galileana, scientifica ed accettata, infatti copernico nessuno lo ha messo all'indice o indagato.Galileo amico del papa ha pubblicato i suoi scritti tranquillamente, ciò che capitò a Galilei 5 secoli fa! non fu causato dalla sua negazione della concezione geocentrica quanto dal fatto che la sua posizione si faceva sostenitrice di un nuovo modo di concepire la scienza, un modo in cui la scienza stessa sarebbe potuta divenire l’unica ed esclusiva lettura della realtà.ieri e oggi credo che le dinamiche della riproduzione siano più che evidenti....

chebarba

Mer, 18/01/2017 - 11:21

basta ovvietà acritiche e per sentito dire, ancora roba di 5 secoli fa! Tergestinus.teoria copernicana appunto, non galileana, scientifica ed accettata, infatti copernico nessuno lo ha messo all'indice o indagato.Galileo amico del papa ha pubblicato i suoi scritti tranquillamente, ciò che capitò a Galilei non fu causato dalla sua negazione della concezione geocentrica quanto dal fatto che la sua posizione si faceva sostenitrice di un nuovo modo di concepire la scienza, un modo in cui la scienza stessa sarebbe potuta divenire l’unica ed esclusiva lettura della realtà.ieri e oggi credo che le dinamiche della riproduzione siano più che evidenti..

chebarba

Mer, 18/01/2017 - 11:22

le petizioni contro il pensiero di qualcuno, qualunque pensiero esso sia mi sanno di oscurantismo più di un pensiero espresso lecitamente che può essere o non essere condiviso....

giovanni PERINCIOLO

Mer, 18/01/2017 - 11:24

Dal momento che é accettata e protetta la eterofobia dei gay non vedo perché non debba quantomeno essere ammessa l'omofobia. Stessa cosa per l'islamofobia duramente condannata e repressa mentre la cristianofobia dichiarata e manifesta dei musulmani é totalmente ignorata! Ormai siamo passati dal "politicamente corretto" al policamente masochistico!

chebarba

Mer, 18/01/2017 - 11:25

in genere dovrebbe radiarsi chi non sa fare il proprio lavoro, non per le opinoni lecitamente espresse che possono o meno condividersi, ci sono tanti ciarlatani che senza averne titolo esprimono opinioni su questioni riguardanti la salute ben più importanti

Ritratto di Svevus

Svevus

Mer, 18/01/2017 - 11:26

Ancora una volta Orwell aveva ragione. Anche il pensiero unico omesessuale ha infiltrato le menti.

Ritratto di mario_caio

mario_caio

Mer, 18/01/2017 - 11:36

FINALMENTE! Qualcuno con sale in zucca esiste ancora. Dottoressa De Mari se dovesse promuovere una contro-petizione sarò il primo a firmarla. Contro-petizione per il diritto di separare la spazzatura da tutto il resto.

Ritratto di Farusman

Farusman

Mer, 18/01/2017 - 12:01

Sono pronto a scommettere che la Commissione Disciplinare dell'Ordine di Torino la censurerà: non può espellerla perché non vi sono gli estremi. Potrebbe sospenderla temporaneamente. Ma sicuramente non avrà il coraggio di darle ragione.

Ritratto di adl

adl

Mer, 18/01/2017 - 12:23

Nell'attuale culcultura pol.corr. l'essere omofobo equivale ad essere non pro gay. Nella democrazia pol.corr. falsa e bugiarda la libertà di pensiero concessa è la seguente: O si è gay oppure si è pro gay. Non esistono altre opzioni l'essere omosessuale o la approvazione OBBLIGATORIA della stessa è il driver discriminante. SE PUTIN O ASSAD FOSSERO STATI GAY, la guerra ed il massacro del tubo, forse non sarebbero mai iniziati e neanche le sanzioni alla RUSSIA. In quest'ottica TRUMP con tutti i suoi limiti, rappresenta una speranza di ritorno non alla democrazia vera ed alla libera espressione di pensiero, ma al ripristino se pur parziale delle ragioni del BUON SENSO.

manente

Mer, 18/01/2017 - 12:27

L'ultimo editto bulgaro del Pd, della Boldrina e della Fedeli è il seguente: "Prenderlo in quel posto fa bene alla salute"; I trasgressori saranno severamente puniti in base al Nuovo Codice LGBT. Continuate a votare Partito "Democratico" (sic...) mi raccomando !

squalotigre

Mer, 18/01/2017 - 12:29

host8965 . ero convinto di vivere in una società in cui si potesse esprimere liberamente il proprio pensiero senza dovere rischiare il proprio lavoro o addirittura la libertà personale. La collega ha espresso la propria opinione che è addirittura banale e cioè che la natura e non il cristianesimo ha diviso gli esseri in maschi e femmine. Esistono persone che hanno tendenze diverse? Certamente e non devono essere discriminate nel modo più assoluto, ma da qui a imporre il pensiero che ad essere contronatura siano gli etero e che questo pensiero si debba inculcarlo sin dalle scuole primarie, è folle.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mer, 18/01/2017 - 12:40

Non conosco madre natura: non ho il suo numero di telefono né il codice fiscale. Quindi non parlerò mai a suo nome e non dirò mai cosa vuole e cosa no. La sessualità è una faccenda piuttosto semplice. Procura molto piacere a poco prezzo ed ognuno se la gioca come gli pare. Se si da il caso che i due siano di sesso diverso può nascere qualcosa, oppure no. La morale conosce solo gli etero perché solo loro fanno figli che, da sempre, sono risorsa ed energia da far lavorare nei campi, portare a bottega o mandare soldati. Sempre la morale dice che le bambine vadano spose, si facciano suore o battano il marciapiede. Prima se ne vanno di casa meglio è. Almeno una rimanga per accudire i vecchi. Totale : non esistono etero lesbo omo etc. Sono categorie che la morale ha creato intorno alla economica necessità di far figli. La gaystapo invece cerca di imporci la sua morale eterofoba e si ricomincia. Quindi poveri noi. Ormai comandano loro.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 18/01/2017 - 12:42

"La sessualità è il modo della biologia per creare le generazioni successive attraverso l’incontro tra gameti femminili e maschili. A Madre Natura non interessa nulla del piacere personale, a Madre Natura interessano solo i piccoli, le generazioni successive". E questa sarebbe una spiegazione medico-scientifica??? Non vedo significativi progressi rispetto al "non lo fo per piacer mio ma per dare figli a Dio" di antica memoria.

ziobeppe1951

Mer, 18/01/2017 - 13:10

Niente di nuovo dal pensiero unico dei Nazikkkomunistigaystapo

routier

Mer, 18/01/2017 - 13:12

Semmai dovrebbe essere semplicemente rimproverata per aver affermato pubblicamente delle ovvietà lapalissiane che per tutte le persone di buon senso non hanno bisogno di essere ulteriormente pubblicizzate.

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Mer, 18/01/2017 - 13:31

@Dreamer_66. se voui leggere la spiegazone medico scientifica leggiti il documento integrale della sua dichiarazione (ricerca su internet) dove la Dottoressa spiega in termini molto espliciti e assolutamente incotestabili la sua teoria che di fatto è solo una constatazione biologica. La notizia non consiste in nessuna nuova scoperta, solo nel coraggio di ribadire a voce alta quello che la Gaystapo vuole rimuovere dalla scienza e dalla coscienza.

venco

Mer, 18/01/2017 - 13:46

Dire la verità non è "politicamente corretto", e fa male.

Ritratto di orione1950

orione1950

Mer, 18/01/2017 - 13:46

@host8965; che cavolo dici! io sono ateo e la penso esattamente come la dottoressa. Nulla osta che io capisca chi é omossessuale al quale va tutta la mia compassione. In politically uncorrect io dico che l'omosessualità é una devianza dal normale, anzi, dal naturale. Chi dice il contrario lo fa per non andare contro corrente.

Keplero17

Mer, 18/01/2017 - 14:08

Se uno ha l'aracnofobia può essere radiato dall'ordine degli psicologi, o almeno da quello degli entomologi?

i-taglianibravagente

Mer, 18/01/2017 - 14:15

Molto bene la Dott.ssa De Mari! Soprattutto per aver accettato di parlare chiaramente e per giunta ad un programma fogna come la Zanzara. Doppio applauso perche' l'avra' fatto sapendo bene che ricordare queste verita' elementari avrebbe scoperchiato la cloaca maleodorante popolata da tutti i nani da giardino che, soli, hanno diritto di parola in italia. Fa specie poi che in un paese occidentale ed evoluto del terzo millennio, le cosiddette "organizzazioni lgbt" possano anche solo chiedere la radiazione di un MEDICO....di un medico e non di un cialtrone qualsiasi quale potrebbe essere un giornalista, un avvocato, un cantante o un disperato ospite TV qualunque come il luxuria.

Pinozzo

Mer, 18/01/2017 - 14:16

A parte che la signora ha gia ottenuto il suo scopo e cioe' far parlare di se (visto che fa la scrittrice da anni ormai, con risultati mediocri), ha un'idea della sessualita' medievale. Il sesso anale sarebbe satanismo? Poverina mi sa che non ha avuto una vita sessuale granche' soddisfacente (e vedendola si capisce perche').

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 18/01/2017 - 14:54

Pajasu75: la mia voleva essere la consueta provocazione riguardo al modo di scrivere certi articoli. "Parole forti, accompagnate da una spiegazione medica e scientifica: ecc ecc". Nota bene: due punti e poi il testo da me riportato che, concorderai, non rappresenta una spiegazione medico-scientifica ma, al contrario, una posizione etico-morale. Riguardo invece alle conseguenze fisiologiche legate al rapporto anale (frequente anche fra uomo e donna) mi pare che le parole della dottoressa non siano svincolate dalle sue posizioni morali. Altri medici non la mettono giù così grave fermo restante la necessità di usare le dovute cautele e precauzioni, prime fra tutte uso di profilattico e lubrificante.

billyserrano

Mer, 18/01/2017 - 15:12

Allora avviamo una petizione per sostenere la dottoressa per la libertà d'opinione anche riguardo alla sfera sessuale, e confermarla nella sua attività di medico. PS comunque vada, ha la mia solidarietà e stima.

greg

Mer, 18/01/2017 - 15:15

PIENAMENTE D'ACCORDO CON QUESTA DOTTORESSA E SCRITTRICE. Finalmente ha detto la verità e dato ragione a chi non accetta l'omosessualità. L'unica che io accetto, di omosessualità, è quella patologica di un povero cristo che si ritrova a nascere con un corpo che è il contrario delle sue tendenze. Tutto il resto è viziosità e perversione, ed ho il diritto di dire la mia, contrariamente a quella viziosità e perversione

frapito

Mer, 18/01/2017 - 15:16

Ma chi ha detto che sono pareri obsoleti? La biologia, e non la morale o la politica o la religione, ha definito solo due sessi etero per la riproduzione, eventuali deviazioni o varianti sono delle “anomalie disorientate”. Gli omosessuali spaziano dalla nevrosi comportamentale alla psicosi distruttiva della loro identità biologica, vedi la amputazioni a cui si sottopongono, è un dato di fatto evidente, pertanto non sono né naturali e né innaturali, sono soltanto dei disturbati (non ho detto malati) psichici dissociati in parte o totalmente dalla realtà con una elevata distorsione della percezione di se stessi.

frapito

Mer, 18/01/2017 - 15:18

Il testo inviato aveva 96 caratteri. Perchè non è valido?

frapito

Mer, 18/01/2017 - 15:19

Le cinquemila firma sono degli omosessuali chiamati a raccolta dalla gaystapo con i relativi commenti isterici, anzi a ben vedere sono anche pochi. L’informazione spazzatura che “sono nati cosi” è una volgare e perfida bufala perché nessuno, sia del mondo omosessuale che del mondo scientifico, ha mai detto cosa hanno di diverso i bambini “omosessuali” appena nati dagli altri. Finiamola con la gaystapo, dittatura delle minoranze deviate, anche gli etero hanno il diritto di esprimere le loro opinioni belle o disgustose che siano. Alla dottoressa stima ed ammirazione.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 18/01/2017 - 15:21

Pajasu75: qualora tu sia interessato a sentire un'altra campana. http://www.iissweb.it/sessuologia/item/560-psicopedagogia-del-rapporto-anale

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 18/01/2017 - 15:59

adl: tu, come altri, affronti ogni questione dal punto di vista del tifo calcistico... o di qua o di la. Che significa essere "pro gay"??? Sarebbe come se ti chiedessi se sei pro bionde o pro brune... pro cassoeula o pro orecchiette con cime di rapa. Io che contesto ogni atteggiamento di omofobia non sono "pro gay", ma semplicemente riconosco l'esistenza di gusti, qualità e particolarità differenti tra le persone, rispettandole tutte nella certezza che queste "diversità" possono coesistere. Se proprio vogliamo metterla giù semplicemente io sono "pro-vivi e lascia vivere".

Massimo

Mer, 18/01/2017 - 16:41

Il diritto all'omofobia è un diritto di Libertà. Nessuno può impormi di non provare disgusto e repulsione davanti all'omosessualità.

cir

Mer, 18/01/2017 - 16:42

poche ciance. l'omofobia e' un diritto per ogni persona sana di mente .Piuttosto farlo diventare un dovere da insegnare a scuola elementare sarebbe un passo in avanti per una civilta' moderna.

Totonno58

Mer, 18/01/2017 - 16:43

Ma no, basta proporla come macchietta in caffè chantant!

istituto

Mer, 18/01/2017 - 16:47

Chiedo al GIORNALE di lanciare una petizione in favore della Dottoressa De Mari. Sarò il primo firmarla.GRAZIE.

Ritratto di host8965

host8965

Mer, 18/01/2017 - 17:00

RIPROVO Cari lettori, si sa: voi siete tutti liberali, libertari e certamente NON omofobi però i gay vi fanno schifo, però se ne vedete due che si baciano vorreste prenderli a bastonate, però il gay pride andrebbe vietato, però la loro sessualità è contro natura, però gay e lesbiche dovrebbero essere messi in galera, però la famosa lobby lgbt complotta per farci diventare tutti froci, però gli omosessuali hanno troppi diritti, però i gay sono anche pedofili, però..........

claudioarmc

Mer, 18/01/2017 - 17:11

Bravo "istituto"

donzaucker

Mer, 18/01/2017 - 17:14

Magari saltasse il cristianesimo, ha fatto più danni dei gay.

framarz

Mer, 18/01/2017 - 17:28

come sempre, i commenti dei c.d. "tolleranti" (che però non tollerano che la dr.ssa De Mari abbia espresso un'opinione diversa dalla loro) o sono offensivi o, come nel caso di host8965, la buttano sul ritornello patetico dell'odio verso i gay; argomenti, zero.

patrenius

Mer, 18/01/2017 - 17:38

Sarà un lapsus Freudiano? La petizione è diventata "petazione" che esrpime molto meglio il pensiero di chi l'ha lanciata.

tonipier

Mer, 18/01/2017 - 17:43

" LA ABNORMITA' DELLA CONDIZIONE DI OMOSESSUALE" Nelle possibili forme e modalità della sua esplicazione, soprattutto la omosessualità maschile costituisce non soltanto aberrazione sociale, ma anche anomalia, abnormità, stato patologico. Si tratta di un dato di fatto incontrovertibile che, tenuto nel debito conto, può costruire barriera di contenimento degli impulsi licenziosi degli omosessuali.

pioma2

Mer, 18/01/2017 - 17:45

LA PENSO ESATTAMENTE COME LA DOTTORESSA AL 100 % , VIVIAMO IN UN MONDO IPOCRITA DOVE TUTTI A PAROLE SONO FAVOREVOLI ALL'OMOSESSUALITà E DUE SECONDI DOPO SPENDOSI I RIFETTORI AFFERMANO CHE IN REALTA' GLI FANNO PENA !!! CHE SCHIFOOOOOOOOO ADESSO ANCHE IN TV STANNO PRENDENDO IL SOPRAVVENDO E NON E' GIUSTO CHE I MIEI FIGLI VEDANO TRASMISSIONI IN CUI I GAY SONO SEMPRE PIU'PROTAGONISTI ( VEDI UOMINI E DONNE , ADESSO SARANNO COSTRETTI A CAMBIARE IL TITOLO DELLA TRASMISSIONE UOMINI E UOMINI CHE SCHIFEZZA !!!)

telepaco

Mer, 18/01/2017 - 17:52

@Pinozzo non ha scritto che il sesso anala sarebbe satanismo ma che tra uomo e uomo le fa schifo. Come darle torto? Se non sei omosessuale ti fa senso è inutile nascondercelo, è come vedere un uomo che mangia scarafaggi. Libero di farlo ma ad altri fa senso e schifo, diciamocelo. @Dreamer_66 la definizione di sessualità data dalla scienza è quella della dottoressa, la sessualità ha l'unico fine la riproduzione. poi noi possiamo farne un divertimento ed un piacere, quello che vuoi, ma rimane il fatto che per natura serve al fine riproduttivo punto. E l'omosessualità è l'eccezzione non la norma, per cui non è normale ma naturale, ovvero presente in natura, che non sono sinonimi

Pinozzo

Mer, 18/01/2017 - 17:56

Cosa c'entri poi il cristianesimo lo sa solo questa scema. "Ama il prossimo tuo come te stesso" diceva Gesu', senza specificare se era gay o etero.

telepaco

Mer, 18/01/2017 - 17:58

@host8965 ma è cosi difficile da capire che a un uomo etero vedere un uomo che fa sesso con un uomo fa schifo? Se io vedo uno che mangia scarafaggi mi volto dall'altra parte, è un comportamento naturale , gli etero sono dominati dal volere della natura che ti mette ribrezzo quando vedi comportamenti omosessuali. E' normale e naturale, diciamocelo. Per quale motivo se a me fa schifo vedere due gay che fanno sesso non dovrei dirlo o dovrei cambiare atteggiamento non riesco a capirlo? Questo non vuol dire che debba aggredirli od altro, ognuno puo' fare quello che vuole e provare schifo per cio' che vuole. Si chiama libertà

MOSTARDELLIS

Mer, 18/01/2017 - 23:50

Quelli della dottoressa non sono pareri obsoleti. E' la pura verità e voi LGBT ve ne dovete fare una ragione, non avete argomenti per chiedere la radiazione dall'albo. Al massimo potrete avere la solidarietà della Boldrini.

Ritratto di itaman2408

itaman2408

Gio, 19/01/2017 - 02:35

Ho letto tutti i commenti fino al mio, sono in totale 55 di cui 53 a favore della Dott.ssa De Mari e due PINOZZO e DREAMER pro omosessuali. Tutto ció é molto tragico! La comunitá LGBT non ha ancora capito che contro le 5.000 firme per radiare la dottoressa dall'albo dell'ordine dei medici di Torino, ne possiamo riunire 250.000 per ottenere che ad essere radiati siano proprio coloro che oserebbero decidere di radiare la dottoressa, se veramente tale incongruente denuncia dovesse essere accettata.

Ritratto di GMTubini

GMTubini

Gio, 19/01/2017 - 08:56

Il simpatico Pinozzo, oltre a insultare a vanvera ci poteva far mancare una dimostrazione di asineria evangelica? Anche i giudei avevano l'obbligo di amare il "prossimo". La novità del cristianesimo consiste nella disposizione d'animo ad amare pure il "nemico". P.S.: amare significa anche provare a correggere chi sta su una cattiva strada pur rispettando la sua libertà, ma che glielo dico a fa', a Pinozzo?

roby55

Gio, 19/01/2017 - 10:02

Complimenti dottoressa Mari, lei non è soltanto una donna - passi l'espressione - con le palle; lei è anche un essere umano con molto più cervello di tanti strombazzati intellettuali. Ma ha anche un grande coraggio ha rendere pubbliche le sue idee. Continui così, abbiamo bisogno di persone coraggiose come lei.

roby55

Gio, 19/01/2017 - 10:05

@ host8965 : lei probabilmente deve essere uno di quei fighetti radical chic. Ma anche lei ha il diritto a esprimere le sue opinioni. Cordiali saluti.

david71

Gio, 19/01/2017 - 12:07

host8965 ha ha ha grande!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 19/01/2017 - 13:17

.telepaco: se la sessualità fosse unicamente un mezzo per la riproduzione della specie dovremmo convenire tutti e accettare che, oggi come oggi, ci si può riprodurre anche con tecniche di laboratorio, persino con la pratica dell'utero in affitto per persone gay... ma non credo che la professoressa sarebbe d'accordo. Preferisco una visione più "romantica" del sesso fatta di consapevolezza, desiderio, corteggiamento... e magari di amore, che sia finalizzato o meno alla procreazione. P.S. la dottoressa, con riferimento al sesso anale, ha detto testualmente "E’ un gesto di violenza e di sottomissione. E’ un gesto che viene sempre fatto nelle iniziazioni sataniche".