Unione civile salva clandestino: non potrà più essere espulso

La decisione della Suprema Corte: il "contratto di convivenza" va tenuto in considerazione in caso di espulsione per un extracomunitario condannato

Le unioni civili? Creano una "scorciatoia" per i clandestini. Soprattutto dopo la sentenza della Cassazione che ha accolto il ricorso di un extracomunitario senza permesso di soggiorno che non potrà essere espluso proprio grazie al "contratto di convivenza" previsto dalla nuova legge.

La prima sezione penale della Suprema Corte ha infatti annullato con rinvio un'ordinanza con cui il tribunale di sorveglianza di Torino aveva confermato l'espulsione dall'Italia di un extracomunitario. Un'espulsione "obbligatoria", secondo il giudice torinese, "quale misura sostitutiva da applicarsi nell'ultimo biennio di pena ai condannati privi di titolo di soggiorno". L'immigrato irregolare, nel suo ricorso in Cassazione, aveva invece rilevato di "aver pienamente e compiutamente documentato di vivere da tempo in Italia con il suo nucleo familiare originario" e, in particolare, di "convivere more uxorio con una cittadina italiana".

La Cassazione, con una sentenza depositata oggi, ha accolto il ricorso dell'uomo perché "l'applicazione normativa non può ignorare" la legge sulle unioni civili (legge n.76/2016) "giustamente accolta dall'opinione pubblica, dagli operatori e dai teorici del diritto come disciplina epocale, con la quale sono state riconosciute dall'ordinamento statuale e disciplinate positivamente, le unioni tra persone dello stesso sesso e, con esse, anche quelle di fatto tra eterosessuali". Secondo la Cassazione, infatti, il legislatore voleva "parificare" la nozione di "coniuge" con quella di "persona unita civilmente" attraverso l'introduzione, a fianco del matrimonio, del "contratto di convivenza".

Nel caso in esame, l'annullamento con rinvio della decisione del tribunale di sorveglianza è necessario "non potendosi negare al ricorrente la possibilità alla luce delle nuove regole, di acquisire lo status familiare riconosciuto dalla legge". La Corte, dunque, enuncia un principio di diritto: "La convivenza dello straniero con una cittadina italiana riconosciuta con contratto di convivenza disciplinato dalla legge 20 maggio 2016, n.76, è ostativa all'espulsione a titolo di misura alternativa alla detenzione".

"Come volevasi dimostrare le unioni civili si stanno trasformando in un cavallo di Troia per consentire agli immigrati clandestini di evitare le espulsioni e restare in Italia", attacca il senatore Roberto Calderoli (Lega Nord), "Da adesso, per non essere espulsi dal nostro territorio, i clandestini dovranno solo trovare una persona, dello stesso sesso o di sesso diverso, non importa, che accetti di sottoscrivere un'unione civile per poter restare qui in Italia. Questo clandestino non espulso sarà solo il primo di una lunghissima serie grazie a questo escamotage".

Commenti

moshe

Mar, 18/10/2016 - 17:55

... sempre peggio, cari italiani, dovremo lavorare solo per mantenere cani e porci !

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Mar, 18/10/2016 - 17:59

Se non possono essere cacciati i clandestini, allora si caccino dall’Italia i giudici! Calderoli, poi, sembra che cada dalle nuvole. Invece di limitarsi a fare una mera dichiarazione di constatazione, dica chiaramente che, nel caso la Lega andasse al governo, parecchie di queste leggi sarebbero annullate.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 18/10/2016 - 18:01

E cosa credevate? La legge è stata fatta apposta per tutelare le risorse boldriniane,come solo la sinistra sa fare,che poi siano delinquenti da buttare fuori dal paese è solo un aspetto di secondaria importanza.C'è solo da sperare che la "convivente" italiana si stufi della relazione con un delinquente e lo pianti in asso.

Anonimo (non verificato)

FRANZJOSEFVONOS...

Mar, 18/10/2016 - 18:19

ALTRA MERDATA DELLA SINISTRA. ANCHE PER QUESTO HANO VOLUTO QUESTA LEGGE. IL CLANDESTINO E' CLANDESTINO ANCHE SEI E' FAC SIMILE SPOSATO DICO FAC SIMILE. ORA TUTTE LE FOGNE ITALIANE SPOSANO CON IL FAC SIMILE I PREGIUDICATI O ALTRI CLANDESTINI E RESTANO IN ITALIA. AGGIRATA LA LEGE SULLA RESIDENTE E CITTADINANZA. DON FRANCESCO D'ARGENTINA SARA' CONTENTO OLTRE I CAPI DELL'ITALIA. DALLA CASA BIANCA RENZI CHE HA DETTO?

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 18/10/2016 - 18:56

RIPROVOOO!!! Forza ora GAY che avete avuto la legge sui diritti civili, UNITEVI con un FINTO/PROFUGO e MANTENETEVELO. xAliskar17e59, caro amico, se gli Italiani ci faranno governare la lista di LEGGI e LEGGINE da sopprimere ce l'abbiamo pronta da tempo e Ti posso assicurare che è LUNGA!!! Saludos dal Nicaragua.

Alessio2012

Mar, 18/10/2016 - 19:12

Le unioni civili servivano proprio a quello! Cosa pensevate?

FRANZJOSEFVONOS...

Mar, 18/10/2016 - 19:20

STO CON HERNANDO45 HA RAGIONE

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 18/10/2016 - 19:21

Le pensano tutte per farci fessi: per legge.

Royfree

Mar, 18/10/2016 - 19:56

Quando leggi delle notizie pensi che ormai la magistratura e i loro giudici hanno raggiunto il culmine dell'idiozia. Poi ne leggi un altra ti ricredi..

Linucs

Mar, 18/10/2016 - 20:05

Il negro fa tendenza, è un accessorio di gran moda.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 18/10/2016 - 20:09

...e se anzichè essere uniti civilmente si fossero sposati??? Azz... urge abolire legge Cirinnà e istituto del matrimonio!

Ritratto di bracco

bracco

Mar, 18/10/2016 - 20:25

ECCO L'INTEGRAZIONE CHE VUOLE LA SINISTRA da Maometto al culo

nunavut

Mar, 18/10/2016 - 20:28

@ Royfree cosa intendi con il tuo: poi ne leggi un'altra e ti ricredi ????? Se la corte ha stabilito che può rimanere, pure se leggi un'altra(ricostruzione della vicenda) non cambia nulla, é ed é solamente la decisione della corte che vale non quello che scrive tal o talaltro giornalista fazioso.Forse ho interpretato male il tuo intervento!!!

Una-mattina-mi-...

Mar, 18/10/2016 - 20:53

SOLO TRUFFE ED ARBITRIO: ECCO L'ITALIA DECADENTE DEL 2016

Tuthankamon

Mar, 18/10/2016 - 21:11

Quindi prima di arrivare si sposano per procura o pagano l'associazione a qualche ente LGBT ....

swiller

Mar, 18/10/2016 - 21:39

Qui non basta una rivoluzione ci vuole una guerra.

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Mar, 18/10/2016 - 22:21

"contratto di convivenza".Ai loro paesi,si chiama marriage contract.Il periodo può essere di 3/6/9/12 o perpetuo.In questo caso subentra l'ambasciata/e del paese di provenienza della coppia nel caso di matrimonio vero e proprio.La toga rossa,ha tentato di fare passare il concetto vigente nei paesi islamici,ma le è andata male.Avrebbe costituito un precedente.

manfredog

Mar, 18/10/2016 - 22:54

Prima si sposavano dietro compenso (cinque milioni o cinquemila euro, almeno), con qualche scansafatiche italiano, o qualche allupata italiana, magari messa pure in cinta e poi.., per la cittadinanza; ora è anche più facile, con le unioni civili, e probabilmente si rischia anche meno e il tragitto (non quello del barcone) cartaceo è anche più veloce !! Direi che siamo arrivati ad un U.R.C.A. !! 'Unione Risorse Civili Africane'; facciamo un'associazione, così magari la 'Bold' da qualche soldo pure a noi, non si sa mai, basta che gli diciamo che siamo antifascisti e di sinistra, che ci vuole..è facile..!! mg.

GianniGianni

Mar, 18/10/2016 - 23:01

Ma chi ha commentato questa notizia sa leggere? Questo clandestino è un maschio che convive con una donna. Cosa c'entra la legge Cirinnà? Non si sono neanche sposati civilmente, convivono e basta

maurizio50

Mer, 19/10/2016 - 08:18

Poi qualcuno si meraviglia che in Italia arrivino da ogni dove clandestini, delinquenti, lazzaroni, cani e porci per farsi mantenere dagli Italiani!! Con simili decisioni di chi dovrebbe salvaguardare i cittadini, e viceversa spalanca a tutti ogni porta, finestra e pertugio, fra dieci anni trovare da noi un Italiano sarà una autentica rarità. Ecco a cosa ci porteranno le follie della sinistra!!!!!!!!!!

lambi65

Mer, 19/10/2016 - 08:31

hanno bisogno di compensare l'emorragia di voti per le prossime elezioni, con il premio di maggioranza e a colpi di fiducia ci governeranno fino a distruggerci.

Happy1937

Mer, 19/10/2016 - 08:43

Allora mandiamo via anche la sua convivente e liberiamoci di entrambi.

Ritratto di settimiosevero

settimiosevero

Mer, 19/10/2016 - 09:29

auguro alla signora una vita nel pieno rispetto dei dettami del corano.

123214

Mer, 19/10/2016 - 10:32

due cose se non si può scaccialo lo si può sempre sbattere in galera, anche se ormai per i criminali in italia non si usa più. secondo basta cambiare la legge ci si sposa con stranieri perde la nazionalità italiana. chi fa contratti di unione "civile" perde la nazionalità. il problema è risolto. in una botta sola si cacciano gli indesiderati e anche i loro coniugi e la figliolanza.

Ritratto di theBLACKHAWK

theBLACKHAWK

Mer, 19/10/2016 - 11:04

queste unioni (in)civili sono solo una truffa,una presa in giro al popolo italiano,qualunque persona(non necessariamente gay) puo unirsi con chiunque ,anche un clandestino,non è richiesto nemmeno l'obbligo di fedeltà,quindi se ne possono andare entrambi a escort e beneficiano dei diritti delle coppie sposate veramente,adesso chiunque potrà sposare un anziano per fregarsi la sua pensione di reversibilità. ma si sa,la sinistra pensa solo ai finocchi e agli immigrati e con questa legge inutile per la maggioranza degli italiani ha preso due piccioni con una fava,al fronte di altre priorità.