Concorsi truccati e corruzione: bufera sulle università italiane

Da Siena a Bologna, fino a Napoli. Arrestati sette docenti universitari, 59 gli indagati. Accuse all'ex ministro Fantozzi

Sono finiti agli arresti domiciliari 7 docenti universitari, titolari di cattedre di diritto tributario in numerosi atenei italiani. L'accusa è di corruzione. Altri 22 docenti sono stati interdetti dallo svolgimento delle funzioni di professore universitario e di quelle "connesse ad ogni altro incarico assegnato in ambito accademico per la durata di 12 mesi". Tra gli indagati anche l'ex ministro Augusto Fantozzi.

"Sistematici accordi corruttivi" tra docenti universitari di diritto tributario per spartirsi l'assegnazione di abilitazioni all'insegnamento in base a "valutazioni non basate su criteri meritocratici bensì orientate a soddisfare interessi personali, professionali o associativi". Questo è quanto emerso dall'operazione "Chiamata alle Armi" eseguita questa mattina dalla Guardia di finanza di Firenze su tutto il territorio nazionale. Secondo le prime indiscrezioni, i docenti universitari di diritto tributario finiti agli arresti domiciliari sarebbero residenti a Milano, Livorno, Roma, Bologna e Napoli e titolari di cattedre negli atenei di Siena, Napoli, Cassino, Bologna e Castellanza Varese. Nel corso dell'operazione, le fiamme gialle hanno eseguito più di 150 perquisizioni domiciliari presso uffici pubblici, abitazioni private e studi professionali.

Le indagini sono scaturite dal tentativo di alcuni professori di indurre un ricercatore universitario, candidato al concorso per l'abilitazione scientifica nazionale all'insegnamento del diritto tributario, a "ritirare" la propria domanda per favorire un terzo soggetto, in possesso di curriculum notevolmente inferiore, promettendogli che si sarebbero adoperati per la sua abilitazione in una successiva tornata. Sotto inchiesta sono finite due sessioni del concorso per l'abilitazione scientifica nazionale, quella del 2012 e quella del 2013 a cui si riferisce la denuncia.

In totale sono 59 le persone indagate per reati di corruzione. Alcuni docenti coinvolti rivestono anche la carica di pubblici ufficiali in quanto componenti di diverse commissioni nazionali nominate dal ministero dell'Istruzione.

Tra gli indagati anche l'ex ministro Fantozzi

Augusto Fantozzi è stato ministro delle Finanze nel governo Dini e del Bilancio e del Commercio con il governo Prodi. Dal 2009 è rettore dell'Università degli Studi Giustino Fortunato di Benevento dove ricopre anche la carica di professore ordinario di diritto tributario dell'impresa.

Commenti
Ritratto di lurabo

lurabo

Lun, 25/09/2017 - 10:20

niente di nuovo sotto il cielo d'italia, routine giornaliera

maxfan74

Lun, 25/09/2017 - 10:23

Forse negli anni 60 esistevano gli scandali ed il senso di pudore e di vergogna, oggi a queste cose siamo abituati, ormai è la normalità, anzi mi stupirei del contrario.

Ritratto di nowhere71

nowhere71

Lun, 25/09/2017 - 10:26

lavoravo nell'università prima di passare ad altro Ente e posso dire che queste accuse mi sembrano per niente infondate.

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Lun, 25/09/2017 - 10:31

Scusate ho perso il filo. Fantozzi non era mica un ministro del governo Mortadella I, quello che doveva ingaggiare una lotta senza quartiere contro la corruzione ed il malaffare generato dalla discesa in politica di Berlusconi? In quanto ai concorsi universitari, non so di cosa ci si meravigli: Sgarbi aveva denunciato quasi vent'anni fa la pratica della "pallina gelata" per garantire la selezione di commissioni compiacenti. Io stesso, in occasione di un congresso negli anni '90, diedi il mio contributo a sedare una rissa tra professori ordinari, che si scazzottavano di brutto non avendo trovato un accordo sulla spartizione dei posti da associato destinati ai loro portaborse.

Tarantasio.1111

Lun, 25/09/2017 - 10:37

Ma che notizia è codesta...tutti gli italiani lo sanno da anni e, che da anni mai nessuno è intervenuto a mettere in galera l'amico dell'amico...

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 25/09/2017 - 10:37

strano ; non era mai successo...che non fossero truccati !

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Lun, 25/09/2017 - 10:45

L'intellighentzia si costruisce sulla base dei meriti politici e non universitari. L'abbiamo già provato con Prodi e la sua banda di Governo.

nerinaneri

Lun, 25/09/2017 - 10:49

...uno si sveglia di cattivo umore e si mette a indagare...

Holmert

Lun, 25/09/2017 - 10:51

Concorsi truccati? Questi non è che abbiano scoperto l'ombrello, ma un intero ombrellificio. Come dire che è cosa risaput-issima,ma proprio issima, da illo tempore.

Gianca59

Lun, 25/09/2017 - 10:51

Nella marcia e corrotta Italia non è neanche una notizia, è la normalità.

Royfree

Lun, 25/09/2017 - 10:59

Quando affermo che tutti, ma proprio tutti, dipendenti della PA dovrebbero essere licenziati e fare un maxi concorso aperto a questi e alle nuove generazioni mi rispondono sempre male. Questa feccia, escluso pochissime mosche bianche, non si contentano di avere uno stipendio sicuro ma fanno tutti doppi mestieri, truffano, latitano, moltissimi sono incapaci e incompetenti, si assentano ingiustificatamente, sono omertosi, parlano solo di diritto ma mai di dovere, ecc. ecc. In parole povere sono una vera e propria associazione a delinquere, vera setta di parassiti. Mi fate schifo, parenti e amici compresi.

idleproc

Lun, 25/09/2017 - 11:02

Finora con le "riforme" hanno fatto la sintesi del peggio. Da una parte il "Trasformeremo somari in cavalli" che tradotto in pratica diventa trasformare anche i cavalli in somari, dall'altra "i soldi sono il premio" che tradotto in pratica è una corsa di somari verso appoggi clientelari per raggiungere il "premio". E' stato demolito il senso di responsabilità collettiva e che il premio sempre doloroso è la posizione di responsabilità raggiunta facendosi il c. e avendone le qualità. Pagheremo care e già paghiamo cara la diffussione di questa "ideologia" da sottosviluppo.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 25/09/2017 - 11:10

Ma che schifo! Ormai non c'è nemmeno un settore uno che si salva dalla corruzione.Per soldi si fa tutto,ci si vende persino la madre ed anche il padre:la dignita'ormai la si mette sotto le scarpe,tranquillamente,insieme alla fedina penale e alla famiglia.

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Lun, 25/09/2017 - 11:16

La sinistra italiani questa tattica di occupare gli atenei l'ha appresa in russia per conquistare l'italia tramite classe dirigente con lavaggi del cervello e ricatti agli studenti.

Albius50

Lun, 25/09/2017 - 11:29

Perché ILLUDERSI la MAGISTRATURA farà solo FINTA poi ci penseranno le PRESCRIZIONI, fosse stato che so io Berlusconi, Salvini, Maroni, Meloni, BOSSI GALAN, gli arresti e le condanne procedevano CELERMENTE con tanto di TITOLONI dai MEDIA della CASTA GOVERNATIVA

paolonardi

Lun, 25/09/2017 - 11:30

Si scopre l'acqua calda: dove ci mette mano lo stato tutto va a scatafascio. All'epoca dei vecchi baroni spazzati via dal ciclone comunista sessantottino e sostituiti da burocrati al soldo di partiti politici sinistri la meritocrazia e' andata a farsi fottere facendo far carriera a mezze calzette, mentre i vituperati baroni si circondavano da persone valide. Guarda caso allora non esistevano, come ora, dinastie di cattedratici con lo stesso cognome.

Ritratto di Starbuck

Starbuck

Lun, 25/09/2017 - 11:30

La scoperta dell'acqua calda.E'risaputo che l'università in itaglia è un"affare di famiglia".La mafia non è soltanto coppola e lupara.

titina

Lun, 25/09/2017 - 11:33

hanno sempre infilato i figli, non lo sapevate?

Fjr

Lun, 25/09/2017 - 11:38

Abbiamo fiducia nel lavoro della magistratura,solito ritornello che a breve sentiremo su tutti i media,e poi parlano di meritocrazia,

Ernestinho

Lun, 25/09/2017 - 11:40

"S'ode al sud uno squillo di tromba; Al nord risponde uno squillo" E' tutta l'italia che squilla!

jaguar

Lun, 25/09/2017 - 11:42

Non c'è da meravigliarsi, siamo uno dei paesi più corrotti al mondo, corrompere è ormai una prassi.

clod46

Lun, 25/09/2017 - 11:50

Capite perché i nostri migliori giovani sono costretti ad andare all'estero dove viene riconosciuta la loro bravura? perché in Italia grazie a questi mascalzoni corrotti devono andare avanti persone incapaci e mezze tacche soltanto perché vantano conoscenze in alto loco. Un caso simile è capitato a mia figlia, Dottore di ricerca in Diritto finanziario, avendo ottime referenze si apprestava a sostenere il concorso per la docenza, che peraltro aveva già espletato molte volte "gratis" per sostituire la titolare, ma gli fu detto con una disarmante sfacciataggine di non farlo perché avevano altri da sistemare. Speriamo solo che facciano delle leggi per punire severamente questi mascalzoni, solo così possiamo sperare di conservare nel nostro paese le menti migliori.

semelor

Lun, 25/09/2017 - 11:54

Mi scompiscio dalle risate. Hanno scoperto l'acqua calda. Da sempre, sempre in tali ambienti si viaggia a raccomandazioni non col merito. Fin dal dopoguerra sono state usate le raccomandazioni per i posti statali, universitari, comunali, regionali ecc. i vari partiti si spartivano i posti ove poi avevano bacino elettorale. Esempio, sinistra elargiva su ferrovie, sanità, Enel....esisteva pure un modulo prestampato dove si indicava il nome del personaggio illustre che raccomandava. Facciamola finita di meravigliarci è proprio così, siamo meno ipocriti. Grazie per la pubblicazione.

VittorioMar

Lun, 25/09/2017 - 11:55

....E DEL NEPOTISMO COSA NE DITE ??

il corsaro nero

Lun, 25/09/2017 - 11:59

Hanno scoperto l'acqua calda!

Duka

Lun, 25/09/2017 - 12:00

ODDIO se ne accorgono adesso???? E'da almeno 15 anni che sfornano medici, sopratutto,ingegneri e quant'altro i cui risultati vergognosi sono sotto gli occhi di ciascuno- Tutti sappiamo che il "medico della mutua" è un illustre passacarte e nulla più il quale tuttavia incassa buste paga da capogiro-

michettone

Lun, 25/09/2017 - 12:09

Li, dove esiste sporco, ci sono loro! Li, dove matura il marcio, ci sono loro! Li, dove si applica il do ut des continuo, piu' ambiguo, ci sono loro! Li, dove persiste l'odore di cloache a cielo aperto, ci sono loro! Sempre loro e soltanto loro, i comunisti (anche con nominativi diversi) che dal 1946, hanno distrutto una Nazione, che doveva crescere e moltiplicare i suoi conterranei piu' serenamente possibile, devono sprofondare all'inferno, qui sulla terra, per il resto della loro lercia vita ed anche dopo. Maledettissimi maledetti!

silvano45

Lun, 25/09/2017 - 12:12

non c'è giorno che non si scopra uno corruzione una truffa uno scandalo operati da politici o da burocrati di questo stato e la signora presidenta eletta con una legge incostituzionale si lamenta dell'odio che la circonda! Ma come scriveva quel galantuomo di Pertini che non aveva bisogno di girare con la scorta non abbiamo più obblighi nei confronti di questa classe politica e di queste istituzioni.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Lun, 25/09/2017 - 12:13

Ma qui scoprono l'acqua calda! Non dico tutte, ma quasi tutte le cattedre sono spartite tra i baroni e i loro portaborse. Magari questa inchiesta servisse a scuotere il sistema feudale che domina le università italiane, ben al di là delle cattedre di diritto tributario; però ci credo poco.

Ritratto di laghee100

laghee100

Lun, 25/09/2017 - 12:16

ogni popolo ha il governo che si merita !

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 25/09/2017 - 12:23

secondo voi i 500mila della PA che dovrebbero essere assunti, di che colore sono? Chi è quel partito che assume più di tutti nella PA? Ma poi addirittura indagato l'ex ministro Fantocci.

Ritratto di orione1950

orione1950

Lun, 25/09/2017 - 12:27

cosa c'e' da meravigliarsi; è dal 68 che i comunisti e cattocomunisti si sono impossessati dell'istituzioni;soprattutto della scuola e dell'università. La loro superiorità la dimostrano anche in questo. Fanno schifo!!!

antipifferaio

Lun, 25/09/2017 - 12:27

Piano piano viene alla luce che la laurea, o meglio la "laura" come diceva Totò...va all'asta. Ora si spiega perchè ci sono "laureati" semi analfabeti. Io da semplice diplomato devo correggere spesso quello che scrivono i "dottori"...e verbo senza accento e congiunzione con l'accento...a verbo senz'acca e viceversa...ecc. ecc. Per non parlare della costruzione di un periodo...brrrividi!!!!! Questa è la scuola/università in mano alla sinistra...si, proprio quella del 6 politico (per chi se la ricorda...).

agosvac

Lun, 25/09/2017 - 12:53

Che l'organizzazione delle Università italiane facesse schifo, già si sapeva. Non si sapeva che facesse così tanto schifo!!!

venco

Lun, 25/09/2017 - 13:52

Si si normale, università italiane del sud.

Ritratto di CONTRO68

CONTRO68

Lun, 25/09/2017 - 14:00

ma guarda che notizia lo si sapeva da decenni ! a proposito se volessi una Laurea a chi posso rivolgermi ??

lavieenrose

Lun, 25/09/2017 - 14:01

scusate, ma dov'è la novità? Forse che questa volta c'è stata una parvenza di intervento? Ma guardate lo schifo da più di ventanni dei concorsi scientifici truccati sempre dalla solita ghenga di farabutti che si sostengono uno con l'altro penalizzando quelli veramente meritevoli. Mio nipote, zeppo di titoli, ha dovuto andare in America dove ricopre una cattedra prestigiosa perchè anni fa gli dissero chiaramente che prima di lui ce n'erano troppi da "sistemare". Mangiò la foglia e se ne andò. A già, qui si toccherebbero un sacco di ministri vari, professoroni paludati che ci hanno guadagnato una marea di soldi e accademie di pseudo prestigio in Italia che li hanno incensati. SI PREGA DI PUBBLICARE

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 25/09/2017 - 14:11

Pure Fantozzi, ministro di un governo sinisrto. Adesso usciranno i soliti topi rossi a dire che loro sono limpidi casti e puri, e rubano e truffano solo gli alrti. Pure la parruccona rossa ha niente da dire? Questa è la buona scuola?

giancristi

Lun, 25/09/2017 - 14:13

Notizia importante senza dubbio! Ma i giornali la tenevano pronta per mettere in secondo piano le elezioni tedesche e la batosta della Merkel. I giornaloni della borghesia, a cominciare da Repubblica, sono in lutto. Certo che si tratta di un segnale inequivocabile per gli immigrazionisti nostrani. Il 5 novembre si vota in Sicilia e il candidato del PD, secondo i sondaggi, beccherà una legnata. Renzi può cominciare a preparare gli scatoloni

il sorpasso

Lun, 25/09/2017 - 14:16

Nessana notizia eclatante : il partito rosso ha da 50 anni il potere negli atenei.

Popi46

Lun, 25/09/2017 - 14:22

I Baroni universitari avevano all'epoca diritto di vita o di morte (accademicamente parlando) sui loro allievi. Se decidevano che uno era in gamba lo nominavano aiuto,primario,ECC,METTENDOCI La FACCIA, cosicché tutti sapevano che il nominato proveniva dalla scuola di X, Y o Z. Poi, dato che la cosa non era abbastanza democratica (anni '70 all'incirca) i Baroni sono stati esclusi e sostituiti dai concorsi pubblici....dove i raccomandanti dei raccomandati vincenti erano anonimi o quasi. Questi sono i risultati

Ritratto di sergio.stagnaro

sergio.stagnaro

Lun, 25/09/2017 - 14:53

Incredibile bufala. Nelle nostre università succede anche questo? Conosco un anziano di 86 anni, con microcircolazione cerebellare perfetta, che, novello Zaratustra, giunto nella pubblica piazza annuncia la fine della Medicina Serva dell'Economia e la nascita del Nuovo Rinascimento. Pazzo da espellere dall'Ordine e sottoporlo alle 12-vaccinazioni-10 (nel frattempo ne hanno tolte 2), come legge impone.

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 25/09/2017 - 16:07

Tutte zone a saldo dominio pd.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Lun, 25/09/2017 - 16:43

## ^°@°^ In Italia con tutti questi umma umma, amici degli amici, raccomandazioni, spinte ecc....ecc... è tutto corrotto, ma proprio tutto, non si salva quasi nulla, solo una cosa, ma solo quella purtroppo è rimasta incorruttibile, tanto da non guardare in faccia nessuno...LA MORTE TOCCA FERRO. Vabbè dai, anche lì gli amici degli amici in caso di bisogno hanno ovviamente cure trattamenti e disponibilità migliori, ma alla fine.........

angelo1951

Lun, 25/09/2017 - 16:47

Che meraviglia la corruzione normale sulle nomine con l'unico obbiettivo ed utilità di ingrassare le tasche dei facenti parte le cosche che hanno preso in ostaggio la cosa pubblica!!!!!!!

Ritratto di dardo_01

dardo_01

Lun, 25/09/2017 - 17:18

Detto popolare sempre attuale! Il più pulito ha la rogna!

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Lun, 25/09/2017 - 19:10

Scusate ma la Riforma Gelmini l'ha fatta il Governo Berlusconi. Da subito, con l'introduzione dell'abilitazione e valutazione meccaniche basate su "mediane", è apparsa un fallimento. Un nuovo modo per assoggettare l' Università in Italia agli interessi di corporazioni, da quelle di ordinari-baroni a quelle di vere e proprie associazioni a delinquere (come in questo caso). L'abilitazione va abolita e l'unica forma di concorso valida è quella della "terna" degli anni del Fascio. Tre professori stilano per ogni posto una lista di tre idonei. Fine del discorso e i professori della commissione sono SEMPRE sorteggiati (senza palline fredde) e si devono leggere il contenuto dei lavori presentati.

baronemanfredri...

Lun, 25/09/2017 - 19:33

TROVATEMI UN CONCORSO NELLE UNIVERSITA' DOVE NON C'E' LA MAMMINA

curatola

Mar, 26/09/2017 - 06:30

è il solito meccanismo dopo anni di malefatte ci si scandalizza e si protesta e si scrivono righe di gazzetta (legge) poi tutto finisce. Sembra una trageda invece è la solita commedia all'italiana...

paolonardi

Mar, 26/09/2017 - 08:53

No Rovelli, la riforma Gelmini e' stata successivamente modificata, nella parte che riguarda i concorsi, molto profondamente tanto da essere una cosa totalmente differente.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Mar, 26/09/2017 - 08:53

I nomi, si possono conoscere?

Trinky

Mar, 26/09/2017 - 09:03

Strano che la ministra fedeli non sia riuscita a farsi regalare uno straccio di laurea......

routier

Mar, 26/09/2017 - 09:07

Ho diversi parenti stretti che lavorano come ricercatori in varie università dell'Italia settentrionale. Tutti quanti mi dicono che lo scandalo scoperto in questi giorni é solo la punta di un enorme iceberg che sta travolgendo le università italiane. CUI PRODEST?

geronimo1

Mar, 26/09/2017 - 10:03

Scusate ma l' ipocrisia e' dilagante..!!!! Ma di quale scandalo stiamo parlando???? Da SEEEMPREEEE le Universita' sono preda delle cricche BARONALI, dei POLITICI (di qualunque colore..) e dell' OPUS DEI (eh si', a bocca sciutta la Chiesa non vuole proprio rimanere...!!!!!)... Mi ricordo valenti laureati che hanno perso anni in dottorati per i quali l' Universita'e' diventata una TORRE DI AVORIO, perche' i posti "SPETTAVANO" ad altri..... Nessuna meritocrazia quindi e' mai valsa, ma solo nepotismi di ogni tipo.....e' anche logico perche' i posti universitari non sono d' oro, ma di PLATINO...!!!!!!