Un uomo minaccia col fucile il titolare di un ristorante, la moglie di uccidersi con la pistola

Un uomo è tornato al ristorante di via Portuense a Roma dove aveva cenato, minacciando con un fucile il titolare. La compagna ha estratto una pistola in un altro ristorante minacciando di uccidersi, ma l'arma era un giocattolo

Non contento del conto, un uomo è tornato il giorno dopo al ristorante di via Portuense a Roma dove aveva cenato, minacciando con un fucile il titolare. Poche ore dopo la compagna dell’uomo ha estratto una pistola in un altro ristorante della zona, minacciando di uccidersi.

I fatti sono avvenuti ieri e ad intervenire sono stati i carabinieri della Compagnia Roma Eur, del Nucleo Radiomobile di Roma e della Stazione Roma Porta Portese.

Tutto è cominciato nel pomeriggio di ieri, quando la Centrale Operativa del Comando Provinciale di Roma ha inviato i carabinieri nel primo ristorante, dove un uomo di 52 anni con diversi precedenti stava minacciando il titolare con un fucile doppietta. Sembra non fosse rimasto soddisfatto del trattamento ricevuto la sera precedente, quando aveva cenato lì con la propria compagna.

Quando però le pattuglie dei carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Eur e del Nucleo Radiomobile di Roma sono arrivate sul posto, l'uomo era scappato. Le testimonianze raccolte dai militari hanno permesso di ritrovarlo: era in un bar poco distante, cercando di confondersi tra i clienti.

I carabinieri hanno rinvenuto sotto un cassonetto il fucile che il 52enne aveva con sé, un calibro 12, buttato durante il tentativo di fuga. L’arma apparteneva a un'altra persona, un uomo deceduto nel 1991. Il 52enne è stato arrestato con l’accusa di detenzione abusiva di arma comune da sparo.

Del secondo episodio, che si è verificato in un altro ristorante della zona, è stata protagonista la compagna dell’uomo, una 50enne romana con precedenti. Mentre cenava al suo tavolo, la donna sembrava irritata per il recente arresto del marito. Avrebbe dunque estratto una pistola, puntandosela contro e minacciando di uccidersi.

Decine di chiamate sono arrivate al 112. In poco tempo, i carabinieri della Stazione Roma Porta Portese e del Nucleo Radiomobile di Roma sono arrivati sul posto. La donna ha opposto una strenua resistenza ai tentativi dei militari di disarmarla. Ma la pistola che aveva con sé è risultata un’arma giocattolo senza il tappo rosso.

La donna è stata denunciata a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale e procurato allarme.

Commenti
Ritratto di Nahum

Nahum

Sab, 12/01/2019 - 17:14

Titolo incomprensibile e bizzarro ....