Uomo mummificato trovato sullo "Yacht dei fantasmi"

Una scoperta strana a bordo di uno yacht. Sette anni dopo l'avvistamento di quella imbarcazione è stato ritrovato al suo interno il corpo senza vita, mummificato, di un uomo tedesco

Una scoperta strana a bordo di uno yacht. Sette anni dopo l'avvistamento di quella imbarcazione è stato ritrovato al suo interno il corpo senza vita, mummificato, di un uomo tedesco. Si tratta di un marinaio che girava il mondo da anni e di cui si erano perse le tracce come pure della sua imbarcazione. L'uomo è Manfred Fritz Bajorat. Il ritrovamento è avvenuto a 40 miglia dalla costa delle Filippine, nell'oceano pacifico, in una cabina con un album di fotografie, vestiti e scatolette di cibo.

Il 59enne è stato trovato seduto alla sua scrivania con un radiotelefono vicino. L'ultimo viaggio di Bajorat è stato abbastanza pericoloso. L'albero maestro è caduto e la cabina è finita sommersa. La sua posizione alla scrivania fa pensare a una morte improvvisa. Grazie ai venti asciutti, alle temperature calde e all'aria salata, il corpo è stato preservato. Nel 2009, Bajorat incontrò un altro veterano della navigazione che ha rilasciato una dichiarazione al giornale tedesco BILD: "Era un marinaio molto esperto, non credo che avrebbe navigato durante un temporale". "Credo che l'albero maestro sia caduto dopo, Manfred era già morto".