Usa, arrestato personaggio di un reality Mtv per falsi allarme bomba

Manette a "Kidd Cole", da dicembre ha chiamato per 11 volte il servizio di emergenza 911 segnalando presenza di bombe e minacciando rapimenti

Jerez Nehemiah Stone-Coleman (Kidd Cole)

Noto al pubblico tv americano per aver partecipato a un reality show di Mtv (Catfish), dove si era presentato come artista rapper (pur essendo pressoché sconosciuto in questo ambito) Jerez Nehemiah Stone-Coleman è stato arrestato a Washington con una grave accusa: avrebbe lanciato diversi falsi allarme bomba contro la rete di trasporti pubblici. E non una volta sola.

A quanto si apprende, infatti, da dicembre il giovane ha chiamato per 11 volte il servizio di emergenza 911 segnalando in alcuni casi la presenza di bombe e in altri minacciando rapimenti. In un’occasione aveva segnalato un piano per sequestrare i passeggeri di un autobus nella capitale americana con dettagli anche su una richiesta di riscatto pari a 15 milioni di dollari.

Al vaglio degli investigatori c’è anche una chiamata, poco dopo gli attacchi di Parigi dello scorso gennaio, in cui la fonte anonima riferiva di aver appreso da persone in Francia di un piano per un agguato al corteo presidenziale con lo scopo di assassinare il presidente.

Già in passato aveva dato segni di squilibrio, inventandosi di sana pianta particolari della sua vita professionale (vantava un'inesistente collaborazione con il rapper Kanye West). Di balle ne aveva inventate molte altre, ma non così gravi come l'annunciare la presenza di bombe.