In Usa arriva il congedo retribuito per chi adotta un animale domestico

In America i lavoratori di alcune aziende potranno prendere giorni di congedo pagato se adottano un cucciolo di cane o gatto

Si chiama "Pawternity leave" la nuova moda americana che permette ai lavoratori di prendere un congedo pagato a chi adotta un animale domestico.

La parola prende il nome dal "paw" che tradotto significa "zampa" ed è una novità adottata da alcune aziende che offrono alcuni giorni di vacanza ai "genitori" di cani e gatti. Laurel Peppino, capo del personale di mParticle, una piattaforma di dati, ha spiegato al Wall Street Journal l'idea: "Un cucciolo è solo un altro membro della famiglia, se diamo dei giorni a chi a un figlio perché negarli a chi prende un animale? Non vogliamo fare discriminazioni solo perché non sono umani".

Così una donna che si è goduta due settimane di congedo dopo aver adottato un beagle abbandonato in un canile ha raccontato la sua esperienza: "È stato bello avere l’opportunità di conoscerlo meglio".

Intanto molte altre aziende hanno preso spunto da mParticle come la compagnia di affittiLoftey che offre congedi pagati anche nel caso in cui l’amato animale muoia e ore libere per gli appuntamenti dal veterinario.

L’agenzia di marketing Huge, invece, permette ai dipendenti di portare i cuccioli a lavoro: "Creano un ambiente più calmo e felice", dice il direttore esecutivo Aaron Shapiro.

Commenti

venco

Mar, 02/01/2018 - 16:02

Stanno impazzendo anche in Usa.