Usa, baby sitter picchia il bimbo down. Incastrata dalle telecamere

La mamma di Luke cercava una baby sitter che potesse seguire il suo bambino. Ma con il passare del tempo il bimbo rifiutava la tata Lillia, poi la scoperta choc

Insospettita dagli atteggiamenti del suo bimbo, decide di mettere una telecamera nascosta in casa e scopre che la baby sitter di suo figlio lo maltratta.

Luke è affetto da sindrome di down, ha problemi cardiaci e soffre anche di epilessia, per questo la sua mamma aveva deciso di farlo affiancare da una baby sitter, ma con il passare del tempo si è resa conto che qualcosa non andava. Il suo piccolo appariva spaventato tutte le volte che vedeva la tata Lillia. Così ha posizionato delle telecamere nascoste e quello che ha scoperto è stato un colpo al cuore.

In un filmato si vede la baby sitter che cerca di mettere i pantaloni al bimbo e per farlo gli si siede sopra. Con le gambe lo schiaccia fino a farlo immobilizzare. Ma non è tutto. La donna lo prende per i peidi e lo trascina per la stanza fino a che lui fa quello che lei vuole. Nei video il piccolo Luke appare sconvolto e disperato. Invano chiede aiuto.

Fortunatamente, il sesto senso della donna l'ha portata a mettere delle telecamere e così la baby sitter violenta è stata incastrata. Quando la mamma ha visto questo filmato non poteva credere ai suoi occhi. Il suo cuore si è spezzato e ha voluto raccontare tutto alla polizia.

Come riporta ilMessaggero, la tata Lillian è stata accusata di abusi su minore e in tribunale non ha mai commentato quei filmati che riprendono la sua violenza senza senso. Ora, Luke sta cercando di superare il trauma con l'aiuto dei suoi genitori. (Guarda il video choc)

Commenti

BiBi39

Sab, 08/10/2016 - 01:21

Qualcuno ha capito dove e' accaduto? In Corea?In Inghitera? In Sud Africa? O in Italia?

BiBi39

Sab, 08/10/2016 - 01:22

Pardon, e' indicato nel titolo.