Usa, fa sesso con 2 studentesse minorenni: professoressa condannata a 23 mesi di galera

La doppia vita di una docente cattolica: centinaia di abusi in almeno tre anni. Le ragazzine costrette a far sesso ovunque capitasse

Una sfilza di accuse, tutte quanti pesantissime. Lo scandalo di Randi Zurenko, che ha sconvolto la Pennsylvania, si conclude con una condanna a ventitré mesi di carcere. La 34enne professoressa della Bishop McDevitt High School di Harrisburg è stata, infatti, rietnuta colpevole di ben duecento reati. Tra il 2013 e il 2016 ha, infatti, abusato sessualmente di due studentesse di 16 e 17 anni per svariate centinaia di volte. "Quelle ragazze le amavo davvero - si è difesa durante il processo - non erano solo storie di sesso: non le ho mai costrette, non ho approfittato di loro".

Randi Zurenko è una madre di cinque figli fra i 3 e gli 11 anni. A Harrisburg, capitale dello Stato della Pennsylvania, tutti la descrivono come "devota cattolica e brillante docente". lavora alla Bishop McDevitt High School dove anche i colleghi la considerano da sempre "un modello a cui ispirarsi". tutto questo finché non è venuto a galla lo scandalo che l'ha portata in carcere dopo essere stata giudicata colpevole di oltre 200 reati tra cui "abusi sessuali su minori, corruzione di minori, possesso di materiale pedopornografico e diffusione di materiale osceno a minori". Come ricostruisce il Messaggero, Randi Zurenko ha dapprima circuito le due ragazzini, poi ha iniziato con loro una stroria in cui "sfogava tutti i propri sogni proibiti": le fotografava in atteggiamenti erotici, invia loro "i propri selfie che la ritraevano nuda", scattava "foto mentre facevano l'amore", le istigava "a bere alcol" e faceva "sesso con loro dovunque fosse possibile, compresa casa sua dove viveva con il marito e i figli". L'ultimo incontrosarebbe avvenuto quattro giorni prima dell'arresto.

"Tu hai soffocato la mia crescita, perché io dipendevo da te - ha adetto in aula una delle vittime della docente - Mi sentivo confusa, abbandonata, intrappolata. Hai preso tutto quello che era mio, compresa la mia innocenza. Hai usato il mio amore". Durante il processo il giudice non ha avuto alcun dubbio quando ha definito Randi Zurenko "una manipolatrice con una personalità alla Dottor Jekyll e Mr. Hyde". E giovedì scorso l'ha condannata a "23 mesi di prigione a cui seguiranno quattro anni di libertà vigilata, con 500 ore da impiegare in servizi sociali, e 25 anni d'iscrizione nel registro dei predatori sessuali".

Mappa

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 16/07/2017 - 13:21

io ho un altra idea: che quelle due ragazze non potevano fare molto (in america i ragazzi a 16 -17 anni o vanno a scuola o vanno al lavoro o finiscono in bande armate), mentre le donne non possono ancora uscire di casa, e annoiandosi molto..... cercano subito il primo uomo con cui sposarsi! ecco perchè tante donne non se la passano bene in america!

Divoll

Dom, 16/07/2017 - 13:48

Ci mancavano giusto le lesbo pedofile...............

Duka

Dom, 16/07/2017 - 14:00

Beh con quel vizietto va bene anche la galera.

Ritratto di bandog

bandog

Dom, 16/07/2017 - 14:09

Che condanna esagerata ,per quattro..sberliccate!!

0rl4nd0

Dom, 16/07/2017 - 14:26

@mortimermouse, scusa ma quante volte ci sei stato in USA? Oppure hai visto solo i servizi di rai3 ? Basta finiamole con queste fesserie sugli USA!! Vacci a vivere almeno tre anni e non da immigrato, ma come uno che si vuole integrare e poi ne riparliamo!

baronemanfredri...

Dom, 16/07/2017 - 16:46

VEDIAMO QUELLO CHE DICE DON CICCIO L'ARGENTINO

venco

Dom, 16/07/2017 - 17:16

Fra donne che tipo di sesso fanno?, io non capisco.

Ernestinho

Dom, 16/07/2017 - 18:37

Magari fossimo seri e severi come in America!

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Lun, 17/07/2017 - 07:37

23 mesi di carcere mi sembra una condanna mite , in Italia sarebbe stata più severa almeno in primo grado.

steacanessa

Lun, 17/07/2017 - 09:35

Per sua sfortuna è americana. Se fosse francese avrebbe buone possibilità di diventare premiere dame.