Usa, sente delle urla dal muro della cucina: dietro c'è un uomo mezzo nudo

Una donna di Manhattan è stata costretta a chiamare i pompieri per tirare fuori dalla parte della sua cucina un uomo che si era incastrato cadendo per cinque piani di un appartamento

Sente una voce che implora aiuto dalla parete della sua cucina, chiama i vigili del fuoco che, spaccando il muro, trovano un uomo mezzo nudo. Un tonfo e poi le urla, sono queste due elementi che hanno convinto una donna di Manhattan a chiamare i soccorsi. Martedì notte, la signora si trovava nella sua cucina quando ha sentito delle voce provenire dalla parte. Immediatamente ha chiesto aiuto alla polizia che aono arrivati sul posto con i vigili del fuoco.

Dopo aver spaccato il muro, i pompieri hanno trovato un uomo mezzo nudo. L'uomo, di cui non è sta rivelata l'identità, era rimasto incastrato nella colonna condominiale di scarico dei fumi dopo essere precipitato per cinque piani. Ben quaranta vigili del fuoco sono intervenuti per liberarlo: "Lo scarico era così piccolo che era rimasto intrappolato - ha detto all'emittente WPIX-TV Patrick Tansey, capo del Fire Department City of New York -. Abbiamo dovuto usare le mani perché avevamo paura che, utilizzando attrezzi, avremmo potuto fargli del male".

Quando i pompieri lo hanno estratto lo hanno trovato con indosso soltanto la biancheria intima. Secondo una prima ricostruzione, l'uomo, dopo aver rimosso la ventola di scarico sul tetto del palazzo, è scivolato giù fino a quando non è rimasto incastrato al primo piano. Resta ancora un mistero però il motivo per il quale l'uomo avrebbe tolto la ventola di scarico sul tetto. "Ci ha detto che stava cercando una piscina nel seminterrato - ha concluso Tansey -, Ma bisogna ancora far chiarezza sulla vicenda".

Commenti

Raffaello13

Gio, 12/01/2017 - 12:15

Ed andava a lavorare in mutande? Non la racconta giusta.

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Gio, 12/01/2017 - 13:45

Io adoro l'America perchè riesce sempre a sorprenderti con cose che succedono soltanto lì!!!