Usa, uccide stupratore della fidanzata ma era tutta una messa in scena

La ragazza avrebbe raccontato di essere violentata da due ragazzi per coprire un tradimento

La sua fidanzata gli racconta di essere stata violentata. E lui, per vendetta, uccide il presunto stupratore. Ma è tutta una messa in scena.

"Ma davvero ho buttato via la mia vita per una bugia? La mia esistenza è finita a causa di una menzogna?", non riesce a darsi pace Christopher Membreno, il 24enne che lunedì scorso, insieme a due amici, ha ucciso a Brooklyn Manos Ikonomidis a coltellate e bastonate credendo che avesse stuprato la sua fidanzata, obbligandola a un rapporto a tre con un suo amico. Ma, come racconta il Daily News, la realtà è ben diversa. Perché da quanto sta emergendo dalle indagini, la ragazza si sarebbe inventata tutto per coprire un tradimento.

Dopo aver concluso l'avventura con i due ragazzi, la fidanzata fedigrafa ha telefonato a Christopher raccontandogli di essere stata violentata. "Era spaventata e disorientata - ha raccontato il ragazzo, ora in carcere - Ho chiamato due miei amici e, seguendo le indicazioni della mia fidanzata, siamo andati a cercare a casa sua Manos Ikonomidis, un ragazzo di 20 anni, uno dei due che lei mi aveva descritto come uno dei suoi stupratori. Lo abbiamo incrociato mentre usciva, io volevo solo giustizia, volevo solo bloccarlo fino all'arrivo della polizia. Non ricordo molto altro, ero 'fatto': lui ha cominciato a lottare, ho dovuto difendermi". E così Manos è mortpo ma la polizia crede che le cose siano andate diversavamente ovvero che Christopher e i suoi amici siano andati dal ragazzo armati di coltelli e mazze da baseball e che non abbiamo lasciato il tempo alla vittima di difedersi lasciandola morire in una pozza di sangue. Christopher e il suo amico 24enne Gabriel Dos Santos si trovano in carcere mentre la ragazza è a piede libero in attesa che i detective decidano se anche per lei ci siano i presupposti per un arresto In tutto questo, i detective non hanno ancora stabilito se la ragazza rischia conseguenze penali per quello che è accaduto.

Commenti

Algenor

Lun, 26/06/2017 - 14:50

Cosi come gli stupratori meritano pene durissime, anche chi si inventa false accuse di violenza la deve pagare cara.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 26/06/2017 - 18:54

che dire : le ragazze yankee sotto i 20 anni sono zo.di,sopra diventano zo.prof (dal film D.A.R.Y.L.)

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 26/06/2017 - 18:54

che dire : le ragazze yankee sotto i 20 anni sono zo.di,sopra diventano zo.prof (dal film D.A.R.Y.L.)

cgf

Mar, 27/06/2017 - 11:04

Quella fanciulla... meglio per lei cambiare Paese, cittadinanza, nome, aspetto fisico, il problema non sarà se, ma quando uno che non ci ha pensato due volte per... si rivarrà sulla stessa CAUSA di tutti i suoi problemi.

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 27/06/2017 - 11:10

---e te pareva che i fascistucoli destricoli del mengo e maschilisti un tanto al kilo non perdessero occasione di accusare la ragazza che non c'entra una beata cippa---quandanche la violenza fosse stata reale--ciò avrebbe forse giustificato l'omicidio?---delitto d'onore come la meglio gioventù cavernicola?---l'ho sempre detto e ripeto che i maschi alfa italici hanno seri problemi a rapportarsi con l'altro sesso--d'altronde siamo il paese dei femminicidi --swag ganja