Va in pensione a 29 anni Ha incassato 200 mila euro

La donna 64enne è andata in pensione a soli 29 anni. Lei, ex collaboratrice scolastica, ha versato contributi per 14 anni e sei mesi

Una storia incredibile ma del tutto vera. Come riporta il Corriere del Veneto a Pozzuolo, in provincia di Udine, c'è la baby-pensionata da record. La donna 64enne è andata in pensione a soli 29 anni. Lei, ex collaboratrice scolastica, ha versato contributi per 14 anni e sei mesi. Le sono bastati per dire addio al lavoro grazie al decreto Rumor del dicembre 1973. E in tutti questi anni avrebbe percepito circa 200mila euro.

E nella sua piccola comunità i commenti non sono certo teneri: "A quel tempo tutti gridavano allo scandalo". Ma lei, chiusa nella sua rigida privacy rivendica quell'assegno previdenziale e avrebbe detto: "Sì, quella pensione se l'è goduta". Va detto che la signora friulana non è certo l'unica a percepire un assegno pensionistico da così tanto tempo. Nella sua stessa situazione si trovano almeno 500mila lavoratori che hanno lasciato il lavoro prima dei 50 anni. Questi assegni hanno un peso non indifferente sulle casse dello Stato. Ci costano lo 0,4 per cento del prodotto interno lordo.

Commenti

venco

Ven, 30/03/2018 - 17:58

Non è l'unica di quei tempi sappiate.

pilandi

Ven, 30/03/2018 - 19:10

Se la legge lo permetteva non era indecente lei, era indecente la legge.

Ritratto di romoloromaniko

romoloromaniko

Ven, 30/03/2018 - 19:11

io so' gnorante, ma tante cose le ricordo.... , legge Mosca ?? i contributi versati e restituiti agli stranieri quando fingevano di ritornare in patria? A moltissimi italioti non hanno mai restituito contributi volontari che non confluiscono nel totalizzatore pensionistico! Miliardi fottuti persi e fregati a gente che si illudeva di crearsi un a pensione decente!! E delle iper pensioni per i dirigenti sindakali - bastavano anche 6 mesi di contributi volontari !!! chi ne parla?? ah boeri, 'ndo stai??? Mettile tutte, ma proprio tutte le scelleratezze inpsistike!!

necken

Ven, 30/03/2018 - 19:22

i mali dell'Italia vengono da lontano come era noto a qualcuno, poi se moltiplichiamo 200000euro x 500000 beneficiari attuali = 100miliardi (pagati con i soldi INPS!) e questo senza considerare quelli che ne hanno fruito dal 73 e che oggi non sono più con noi. Oggi vorremmo dare il reddito di cittadinanza con sempre coi soldi INPS?

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Ven, 30/03/2018 - 19:25

chissa' perchè tutti provengono dallo statale..nel privato mai.qualcuno si chiede il perchè??

Ritratto di makko55

makko55

Ven, 30/03/2018 - 19:43

@pilandi, vero !! Ma kompagni e sindacati dove erano ??

Ritratto di pravda99

pravda99

Ven, 30/03/2018 - 19:59

makko55 - Le baby-pensioni per i dipendenti statali furono una creazione clientelare democristiana, con la CISL (il sindacato DC) a fare da palo.

jaguar

Ven, 30/03/2018 - 20:18

All'epoca andava bene cosi, le baby pensioni negli statali erano prassi, erano tutti voti sicuri, e oggi ne paghiamo le conseguenze.

Ritratto di Flex

Flex

Ven, 30/03/2018 - 20:46

Mi pare che non abbia rubato niente a nessuno, una volta quelle erano le "regole". Chiedetevi semmai il perchè di quelli leggi.

ellennyyy

Ven, 30/03/2018 - 20:49

oltre alle beby pensioni ci sono persone che percepiscono pensioni per malattie inesistenti e sono tanti fa nulla se quando ce lo hai veramente devi subire umiliazione e poi arrivare a casa una lettera che ti da il 72 per cento di ivalidità così non percepisci nulla e altri la percepiscono senza visita

FRATERRA

Ven, 30/03/2018 - 21:12

....ha 64 anni à andata in pensione a 29 quindi in 35 anni ha ,racimolato 200 mila euro.....compreso tredicesima...430euro mensili.....di che strozzarsi.....

ortensia

Ven, 30/03/2018 - 22:26

Prendetevela con Rumor e non con quelli che usufruirono di quella legge.

nunavut

Ven, 30/03/2018 - 22:38

@ Veda non so quale partiti ha partoito questo mostro di stupidaggine.Possibile che in tutti gli anni passati nessuno si sia accorto del furto pepretato dalla signora (anche se legale) ma che la Fornero sia stata capace in pochissimo tempo di cambiare le leggi delle pensioni e drasticamente ? Hanno applicato la Severini (non per difendere Berlusconi) retroattivamente e perché no in questo caso assurdo ????

bac42

Sab, 31/03/2018 - 00:01

Inutile e ingiusto prendersela con i pensionati.La legge era cosi e loro hanno usufruito.Bisogna chieder conto alla politica.Per chi si scandalizza per queste situazioni,dovrebbe sapere che oltre allo scandalo(ora è finito) della baby pensioni,in italia,ci sono centinaia di migliaia di lavoratori del pubblico impiego e partecipate ,che hanno posti di lavoro completamente inventati.Questi sono un rilevante e inutile peso morto per la società.Ma sono anche voti.....

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Sab, 31/03/2018 - 04:25

A parte che se non avessimo avuto tanti governi ladri le baby pensioni potremmo permettercele tutti, questa ha preso una media di 476 euro al mese. E ci ha messo 35 anni. Lo sapete che Amato LA SUPERA, coi suoi 30.000 euro al mese, in soli SETTE MESI ? E allora vedete un po' meglio CON CHI prendervela.

Vairone

Sab, 31/03/2018 - 04:32

cose da pazzi!!!!

Carlino1956

Sab, 31/03/2018 - 05:41

Un tempo, i partiti usavano come voto di scambio le pensioni baby, adesso lo fanno con il redito del bengodi, la sostanza non cambia, alla fine i politici fanno le loro carriere e il futuro delle nuove generazioni italiane! Classe politica indecente

Ritratto di makko55

makko55

Sab, 31/03/2018 - 05:45

@pravda99, è gli altri dove erano ?

Ritratto di Coralie

Coralie

Sab, 31/03/2018 - 07:36

Egregi signori commentatori, chiedo il permesso di fare un ragionamento; - la signora ha oggi 64 anni. Lei ha lavorato come collaboratrice scolastica. E' andata in pensione a 29 anni con il metodo dei " 14 anni, sei mesi e un giorno " di contributi versati. Ma scusate, cio' vuol dire che ha iniziato a lavorare, e versare i contributi, quando aveva solo 14 anni. E' mai possibile? Gatta ci cova! Forse l'INPS non ha controllato abbastanza o i suoi dati anagrafici non sono veritieri ( altra possibilita', aveva un parente che lavorava all'INPS ).

VittorioMar

Sab, 31/03/2018 - 08:22

..NON ACCANITEVI SU CHI E' ANDATA IN PENSIONE PER LEGGE !!..CONTROLLATE CHI HA PENSIONI NON DOVUTE(IMMIGRATI..RICONGIUNGIMENTI FAMILIARI ..MADRI CON MINORI IMMIGRATI CLANDESTINI...Ecc. ) SONO QUELLI I CONTI CHE NON TORNANO....!!!....VERIFICATE...VERIFICATE !!

deluso.57.

Sab, 31/03/2018 - 08:29

Una legge balorda ha consentito questo, poi a cascata c'e' stata l'aggravante che tante persone si sono date da fare per lavorare in nero incassando soldi che ovviamente non erano tassabili e questo in aggiunta ha favorito tanti pseudo imprenditori che hanno lucrato su proventi anche questi esentasse. Va da se' che i poveracci a reddito da lavoro dipendente hanno visto l'aumentare della tassazione sul cedolino paga per mantenere gente che nel frattempo stava meglio di loro. Della serie: prendi e metti in tasca.

joc3ki83

Sab, 31/03/2018 - 08:51

La signora di sicuro non è la sola , ma sta in buona e grande compagnia . Con tutti i timbri necessari al loro posto ! Ma la dignità di un essere umano dove stà? Come fai a vivere la maggior parte della Tua vita sulle spalle del prossimo senza un pò di pentimento ? Qualcuno ha nominato Rumor , ecco uno dei pochi Veneti di cui non andare fieri . I DC di allora ne sono responsabili , ma anche i compagni comunisti del tempo non hanno mosso un dito per evitare una colossale ingiustizia ai danni del resto del popolo Italiano . Cordiali saluti da Aldo

titina

Sab, 31/03/2018 - 08:53

la colpa è dei sindacati che fecero decretare questa schifezza delle baby pensioni, di coloro che chiedono diritti di ogni tipo pur di avere il consenso della gente. E se se daranno il reddito di cittadinanza affonderà l'Italia, ma lo scopo di arrivare al potere è stato raggiunto dagli insultatori seriali

pilandi

Sab, 31/03/2018 - 08:53

Rumor era un democristiano, quello che è il centro destra ora...

gpl_srl@yahoo.it

Sab, 31/03/2018 - 09:29

credo sia il caso di ringraziare quel Rumor celestiale che non aveva saputo riconoscere come la richiesta dei sindacati fosse una inconcepibile alterazione del buon senso: sono passate decine di anni e solo oggi ci accorgiamo dell' assoluta bestialità ed ingiustizia di quel decreto: cio non ostante continuamo ad accettare che altri, guadagnino decine se non centinaia di migliaiadi euro in base a ingiustificabili pensioni che non trovano nessun corrispettivo nei versamenti inps di qetsi assurdi personaggi che tra l' altro giustificano i loro assurdi guadagni con un assurdo ed illogico marxismo di cui solo il loro povero intelletto é capace.

peter46

Sab, 31/03/2018 - 10:14

joc3ki83...aldo...certo colpa dei democristi,dei comunisti,dei loro sindacati di rif. e di quelli d'opposizione.Ma dei 'verdi' arrivati dopo che ne dici?Di quella gentile signora che a 39 anni, dal 1°ott 1992(certo,non è il 73,ma in tutti quegli anni qualcuno avrebbe potuto provvedere o no?E coloro che stavano per mettere la chiave nel portone del parlamento non avrebbero potuto pensarci?) ,'becca' pensione inpdap(ente che stava x affossare il sistema pensionistico xche lo stato non ha versato i contributi degli impiegati pubb)di 766,37 ogni 2 del mese,fin d'allora,vogliamo ricordarlo?E con marito c/3feste di laurea,deputato,poi senatore, poi ministro,poi indagato e per ora condannato in 1°grado...ed ancora in senato s/za 'vergogna'di chi l'ha candidato e che pur aspira a diventare pdc,financo?NB:il problema di sta signora e che nata 'bidella' gli è stata 'confezionata' la possibilità di 'professorizzarsi',lasciando ognuno di noi solo un povero 'pro.fesso.re'.

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 31/03/2018 - 10:28

makko55 - Mi spiego meglio: La CISL era il sindacato di riferimento DC specialmente per la Pubblica Amministrazione, UIL era vagamente socialista, e CGIL PCI. Ora, nella PA si sa che le assunzioni avvenivano per affiliazione politicoide ai partiti di governo, non certo per meriti (e tuttora avvengono ma forse con meno accanimento). Quindi i governi a guida DC avevano tutto l'interesse a mantenere la vasta clientela, tramite la CISL, e in subordine la UIL, per incamerare voti ad ogni occasione. La CGIL era poco presente in PA, molto in fabbrica. Del resto il PCI era l'appestato della politica italiana, e a quello che stava provando a coinvolgerlo, fecero la festa in via Fani...

ilbelga

Sab, 31/03/2018 - 10:29

e dei militari che andavano in pensione anche loro in tenera gioventù con tutte le cause di servizio a carico del contribuente, cosa ne dite?Buona Pasqua.

Ritratto di Sarudy

Sarudy

Sab, 31/03/2018 - 10:49

...... vergognosa è l'attuale legge sulle pensioni che manda i lavoratori a 70 anni. VERGOGNA !! La signora ha sfruttato una legge che la mandava in pensione dopo quasi 15 anni di contributi. Ma bisogna dire, cosa che evitate di fare, che la pensione era una pensione da fame. Era un contributo non una vera pensione. Meno di quello che adesso si parla di reddito di cittadinanza. Chiaro??

tonipier

Sab, 31/03/2018 - 11:10

" SE LA LEGGE FOSSE UGUALE PER TUTTI".... ANDREBBERO A SCAVARE- SA QUANTI MILIONI DI AVVENTURIERI ALLO SBARAGLIO IN QUESTA MANIERA ANCHE PEGGIORE NE TROVEREBBERO?. Naturalmente erano partecipanti alla truffa come al solito i grossi capo banda.

celuk

Sab, 31/03/2018 - 11:14

Coralie ha ragione, mi ero meravigliato che nessuno avesse fatto questi semplici conti e aggiungo: come ha fatto una bambina di appena 14 anni (che forse non aveva finito la scuola dell'obbligo) a partecipare e vincere un concorso pubblico, perché nello Stato si entrava solo così. Insomma la notizia è chiaramente una BUFALA (o come si dice oggi una fake news)

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Sab, 31/03/2018 - 11:19

Spieghiamo una cosa a @Coralie. Certo, ha cominciato a lavorare a 14 anni. Perché allora quando lavoravi la campagna assieme alla tua famiglia regolarizzavi la tua posizione di coltivatore diretto, pagavi dei contributi (in misura modesta, in verità, anche perché allora lavorando nei campi certo non arricchivi) e ti potevi cominciare a fare la tua pensioncina già a 14 anni. E ti dirò, se fosse ancora così non mi dispiacerebbe.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Sab, 31/03/2018 - 11:24

Al tempo la regola era che un dipendente della scuola poteva andare in pensione (MINI-pensione) dopo aver maturato 14 anni sei mesi ed un giorno. Successivamente l'asticella fu alzata a 19 anni sei mesi ed un giorno. Molti colsero l'occasione non tanto per vivere di rendita, quanto per utilizzarla come "ammortizzatore iniziale" per iniziare un'attivita` professionale correndo meno rischi, in un periodo nel quale la scuola, specialmente gli istituti tecnici, iniziava la sua triste perdita di autonomia e professionalita`, un modo per gridare al mondo "posso fare molto di piu` da solo di quanto mi si permette di fare qui dentro!"

fauvise

Sab, 31/03/2018 - 11:48

costei non ha messo la pistola alla tempia a nessuno per usufruire della pensione gliela hanno data per legge..... . cosa doveva fare rifiutarla?? piuttosto tanti di chi ha votato queste leggi inique che tanti danni stanno provocando sono ancora vivi o lo sono i loro familiari e che godono magari di vitalizi d'oro e prebende anch'esse d'oro come la reversibilita' perche' lo stato non comincia a rivalersi con costoro ? e perche'consegnare, sempre piu' spesso, al pubblico ludibrio chi ha solo approfittato di un'opportunita gentilmente offerta e non chi questa opportunita' l'ha voluta in cambio di voti????

Ernestinho

Sab, 31/03/2018 - 12:24

E' successo anche a me all'epoca di vedere persone nella scuola che andavano in pensione con pochissimi anni di servizio. Ma la colpa non era loro, ma di chi fece la legge!

Pigi

Sab, 31/03/2018 - 12:30

E' inutile piangere sul latte versato. Cerchiamo di non versarne altro con l'abolizione della legge Fornero, piuttosto. Istituendo il reddito di cittadinanza, invece, si attenuano gli effetti collaterali di quella legge, come per gli esodati. Un sessantenne che perde il lavoro avrà un sussidio, e se non trova altro lavoro arriverà alla pensione, bassa sicuramente, ma sufficiente. Giustissima l'osservazione sulle pensioni d'oro. Ma anche sugli stipendi: ci vuole un tetto.

leopard73

Sab, 31/03/2018 - 12:50

E sempre l'imbecillità politica a creare queste situazioni mi domando dove era tutto il GOVERNO a firmare queste imbecillità??

peter46

Sab, 31/03/2018 - 13:01

Sarudy...similborotalco come me di certo no,perchè procura solo allegria,ca...volo....tu prendi ben altro e di 'potenza extralarge...a 29 anni,a soli 29anni,SOLI 29 ANNI D'ETA' hai capito'?Non c'era 'assistenza diversa',o farla continuare a fare la BIDELLA qual'era prima della 'soffiata',sicuramente sindacale ,per farla 'professora' ed usufruire di quella legge?NB:Ecco appunto:e proprio per tutto quello che si sta 'infangando' sul reddito di cittadinanza che non prevede assolutamente la possibilità di usufruire neanche x un anno se non si rispettano determinate condizioni.

fausto46

Sab, 31/03/2018 - 13:59

I quotidiani si accaniscono su un fatto che riguarda decine di migliaia di baby pensionati che gravano sui conti dell'INPS.Il Giornale non parla dei miliardi di euro persi in contributi non versati grazie al lavoro nero.

brunicione

Sab, 31/03/2018 - 14:31

Speriamo che l'accoppiata Lega/M5S, ripristino immediatamente questa legge.......

Ritratto di stufo

stufo

Sab, 31/03/2018 - 14:40

Per chi ha la memoria corta, a quei tempi si andava a lavorare già a 14 anni ed una qualche legge ha disposto che i contributi versati valevano il doppio fino ai 18 anni considerandoli "lavori precoci". Un bel giorno, il Mike nazionale, in una sua trasmissione, ha citato proprio questa signora e ne è venuto uno scandalo nazionale. Generò un fuggi fuggi verso il prepensionamento che altrimenti in certi casi non ci sarebbe stato. Soliti casini all' italiana.

Ritratto di makko55

makko55

Sab, 31/03/2018 - 14:45

@pravda99, hai ragione scusa, a sx spingevano tutti X lavorare di più preoccupandosi dei futuri giovani . Cordialità!

osservatore13

Sab, 31/03/2018 - 14:56

non deve essere ..dire và in pensione a 29 anni ,ma i ''criminali'' che hanno fatto la legge per scopi elettorali/politici UNA CERTA ''POLITICA'' E COLPEVOLE

agosvac

Sab, 31/03/2018 - 15:13

Questa signora di 64 anni è andata in pensione a 29 anni con 14 anni e mezzo di contributi. Significa che dovrebbe aver cominciato a lavorare a 14 anni e mezzo!!! Ma, ci sarebbe da chiedersi, il lavoro minorile in quei tempi non era ancora un reato?????

giseppe48

Sab, 31/03/2018 - 15:20

Dove abito nel condominio ci sono 6 baby pensionate e fanno lavori di infermieristica ha pagamento .ci abito da 35 anni e loro hanno 70 anni circa

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 31/03/2018 - 15:30

makko55 - Lei vuole fare polemica a tutti i costi. Io le ho ricordato come stavano le cose nella PA, perche' questo e` l'argomento dell'articolo. Non mi ha ancora detto se e` d'accordo o no. Ha solo cambiato argomento. Di solito fa cosi` chi non ha argomenti...

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Sab, 31/03/2018 - 15:41

@ agosvac: No, il lavoro minorile non era reato (questa è una assurdità arrivata dopo); a partire dai 14 anni potevi lavorare anche, ad esempio, come apprendista artigiano, e la scuola dell'obbligo terminava a 13 anni. Adesso ci ritroviamo un sottoproletariato intellettuale che comincia a lavorare a trent'anni passati, e va in pensione a 67: bel risultato... Imoltre i 14 (o 19) anni, 6 mesi ed 1 giorno NON erano appannaggio dei lavori statali: anche nel privato la norma era valida. Una mia amica andò in pensione (lavorava in una banca) proprio con 14 anni di anzianità. E col senno di poi ringrazio il Cielo che almeno si sia potuta godere un po' la vita ed i figli perché purtroppo una grave malattia se l'è portata via molto giovane.

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 31/03/2018 - 16:05

franco_G. - Le baby pensioni di cui parliamo erano solo per i dipendenti statali. Che poi le banche avessero una loro versione, e` un altro discorso che non conosco.

Ritratto di Coralie

Coralie

Sab, 31/03/2018 - 16:21

@franco_G. Penso che, la tua notizia in merito alla possibilita' di andare in pensione dopo 14 anni 6 mesi e 1 giorno ANCHE NEL SETTORE PRIVATO, te la sei sognata. Se fosse stato veramente cosi', sai quanti lavoratori del settore privato avrebbero fatto richiesta di andare in pensione?

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 31/03/2018 - 16:26

Coralie Sab, 31/03/2018 - 07:36 no, per raggiungere i famigerati 14a 6m ed 1 giorno si calcolavano anche i periodi di maternità :-(

Ritratto di Coralie

Coralie

Sab, 31/03/2018 - 16:30

@franco_G. Scusami se insisto ma la tua amica deve aver lavorato in una banca statale o par-statale ( poiche' non citi il nome della banca ). La norma dei 14 anni, 6 mesi e 1 giorno che tu dici che poteva essere applicata anche al settore privato, NON ESISTE. Se sei cosi' certo, cita la legge o la norma INPS, come prova.

Ritratto di Coralie

Coralie

Sab, 31/03/2018 - 16:33

@pravda99. Ben detto! La legge era solo per gli statali o para-statali. franco_G. si sta confondendo. Che lo provi, se non e' vero.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Sab, 31/03/2018 - 16:40

Votano tutti rigorosamente PD ne conosco bene una.

Ritratto di Coralie

Coralie

Sab, 31/03/2018 - 17:08

@bandog. Quello che dici e' vero, ma non penso sia il caso di questa signora. E' stata in maternita' per 15 anni? Il problema e' un altro. Se la signora ha iniziato a lavorare a 14 anni, l'eta' ti identificava come apprendista, con dei contributi INPS irrisori. Poi la signora deve aver partecipato ad un concorso pubblico ( non so dirti a che eta' ), l'articolo non lo dice. Da lavoratrice del settore privato e' passata nel settore pubblico. Quindi ha maturato il diritto alla pensione dei 14 anni, 6 mesi e 1 giorno. Questa e' l'unica spiegazione, penso.

Ritratto di Coralie

Coralie

Sab, 31/03/2018 - 17:10

@ilGiornale. Dove sono finiti gli altri messaggi?

dallebandenere

Sab, 31/03/2018 - 17:40

Qui non si tratta di limare i vitalizi a mille marionette,ma di ristabilire un minimo di decoro generazionale ricalcolando le pensioni di almeno un milione di persone.Altro che diritti acquisiti.

dallebandenere

Sab, 31/03/2018 - 17:44

E pensare che per tenere questo sconcio così com'e, si stanno accumulando decine di milioni di italiani che una pensione non la vedranno mai.Loro non lo sanno,perché sono giovani e vogliono pensare ad altro,ma stanno incontro alla miseria.

Rottweiler

Sab, 31/03/2018 - 18:35

(#) Svegliaaaaaaa.questa almeno 14 anni di contributi li ha versati. Parliamo di tutti gli immigratis che hanno fatto risiedere i genitori con piu' di 65 anni, per almeno un anno in italia (grazie al ricongiungimento). Ora se ne sono tornati in africa, senza aver versato 1 contributo, ma riscuotendo una pensione sociale.