Vacanze, l'ombrellone più caro ad Alassio, a Gallipoli prezzi low cost

Nonostante la crisi, i gestori degli stabilimenti balneari hanno ritoccato in sù i prezzi delle spiagge attrezzate

Il bel tempo incoraggia le vacanze al mare e gli italiani si concedono, finalmente, un po' di relax sulle spiagge. Ma per un posto al sole o sotto l'ombrellone, i prezzi sono ancora "bollenti". Nonostante gli sforzi dei gestori degli stabilimenti balneari nel cercare di mantenere i prezzi fermi rispetto alla scorsa estate , la promessa non viene mantenuta ovunque, anzi, in certi casi, si registrano ritocchi all'insù. E, per una giornata al mare oggi si arrivano a spendere fino a 25 euro tra ombrellone, lettino o una sdraio, compresi i servizi.

La spiaggia più cara è quella di Alassio, in Liguria. Per un ombrellone, un lettino e un ingresso i prezzi variano, a seconda degli stabilimenti, da 10 a 24 euro. Mentre è al sud che si spende meno, in particolare nella penisola salentina, a Gallipoli, dove per le stesse attrezzature si va da 6 euro a massimo 15 euro, qui il prezzo di una sdraio aggiuntiva è di circa 4 euro.

Al secondo posto di questa ipotetica classifica, compare il litorale romano con Ostia. Ombrellone, lettino, ingresso e servizi si pagano da 8 a 22 euro. Quasi le stesse cifre a Santa Teresa di Gallura, da 7 a 22 euro, una eventuale sdraio costa 5 euro. Si scende ancora un po' di prezzo in Toscana, a Viareggio, qui i prezzi variano da 9 a 22 euro(sdraio 6 euro) e, per finire a Rimini, da sempre meta del turismo low cost, dove l'ingresso in spiaggia è gratuito ovunque e per ombrellone, lettino e servizi si pagano da 10 a 18 euro.