Adinolfi: "Vietiamo i siti porno"

Mario Adinolfi, leader del 'Popolo della Famiglia' propone di bloccare i siti porno per legge e la pornostar Valentina Nappi sbotta: " Il porno semplicemente ci ricorda che abbiamo dei genitali e ci spiega come amarli"

Bloccare per legge i siti porno in Italia. Lo ha proposto ieri Mario Adinolfi, leader del 'Popolo della Famiglia' e tra gli organizzatori dell'ultimo 'Family Day'.

"Se andassimo al governo, vieteremmo i siti porno. La fruizione 'facile' della pornografia influenza negativamente i giovani, l'oppressione sessuale tradizionalmente attribuita alla Chiesa in realtà è dettata dagli stereotipi del porno", aveva scritto ieri Adinolfi sul suo profilo Facebook sottolineando che "basterebbe fare una blacklist come avviene con alcuni siti di gioco d'azzardo, il porno è degrado e commercio del corpo femminile".

A stretto giro è arrivata la replica della pornostar Valentina Nappi, che, sempre tramite Facebook, scrive: "La libertà sessuale non c'entra nulla con l'amore, ci vuole educazione sessuale e sentimentale. Il porno semplicemente ci ricorda che abbiamo dei genitali e ci spiega come amarli. Per me è stato la salvezza, ragazzi con la tua stessa mentalità volevano farmi fare la fine di Tiziana Cantone". E aggiunge: "non credere che sia questo grande business, fa meno soldi di un caseificio di Battipaglia".

Commenti
Ritratto di ateius

ateius

Ven, 03/02/2017 - 21:23

che dire..un musulmano in più o in meno in questo paese fa poca differenza. tra burqa.. imposizioni auspicate e proibizioni annunciate, siamo messi proprio bene.

pilandi

Ven, 03/02/2017 - 22:08

Adipolfi non capisce...lui sono anni che non se lo vede più...

rokko

Ven, 03/02/2017 - 22:25

Io vieterei Adinolfi, ormai non si può più sentir parlare.

moammhedd

Ven, 03/02/2017 - 22:38

e il paese dove tutto e vietato,si puo solo lavorare tanto,stipendio piccolo piccolo e molte tantissime tasse

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 03/02/2017 - 23:23

---il partito fondato da adinolfi--com'è che si chiama ?---"Il Popolo della Famiglia"--si è presentato alle amministrative di roma ottenendo un maestoso 0,6 per cento----quando adinolfi andrà al potere saranno morti pure i miei eventuali bis bis bis nipoti---

venco

Ven, 03/02/2017 - 23:34

I siti porno sono una droga

Ritratto di emmepi1

emmepi1

Sab, 04/02/2017 - 02:40

possibile che ogni giorno dobbiamo leggere o ascoltare le farneticazioni di questo obeso all'ennesima potenza? il grasso gli è ormai arrivato al cervello (ammesso che ne abbia avuto uno).

bac42

Sab, 04/02/2017 - 03:16

Io,invece,vieterei i grassoni da 150 kg.Mangiano per 4,e con tutta la gente che non ha da mangiare è un autentico insulto alla miseria,caro Adinolfi.

Dordolio

Sab, 04/02/2017 - 07:48

Non sono un fruitore di siti porno, e seguo sempre con interesse Adinolfi. Mi chiedo però perchè dica certe sciocchezze. Chiunque abbia un minimo di pratica di Internet sa che gli "oscuramenti" che ci sono già per legge di siti scomodi (generalmente per motivi politici) si possono aggirare con facilità. A meno che non intenda potenziare maggiormente la psico-polizia già esistente che magari da remoto ti identifica per certe frequentazioni ritenute illegali. Alla realtà orwelliana in essere stiamo già dando troppo, grazie.

8

Sab, 04/02/2017 - 08:41

Prioritario. Abbasserebbe il debito pubblico, scomparirebbe la corruzione e la giustizia comincerebbe a funzionare. Da lì a breve ci sarebbe la fila all'estero per investire in Italia.

lento

Sab, 04/02/2017 - 09:10

A questa nappi Voglio dire che fare all'Amore e' una cosa seria ! Sfogare il proprio istinto sessuale esistono le pugnett....

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Sab, 04/02/2017 - 09:23

Sono un mangiapreti, ciò nonostante sono d'accordissimo con Adinolfi

routier

Sab, 04/02/2017 - 09:23

Non è mia abitudine frequentare certi siti. Nel merito la penso come quel tizio che affermava che il sesso è meglio farselo dal vero in casa propria, tuttavia abolire per legge i siti porno ci porterebbe inevitabilmente verso lo Stato etico che è la negazione del libero arbitrio. Ma purtroppo il mondo orwelliano avanza a lunghi passi e temo che Adinolfi ne sia uno dei suoi esegeti.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Sab, 04/02/2017 - 09:42

In democrazia ognuno è libero d'esprimere il proprio parere. Il primi siti da oscurare, ritengo, siano i siti dei bugiardi e degli imbecilli. Se così fosse, di gentaglia come adinolfi non se ne sentirebbe più parlare.

gigi0000

Sab, 04/02/2017 - 10:22

Ognuno ha diritto di vivere la propria sessualità come vuole, ma il bisogno di porno è una patologia psichica. Dai commenti si evince l'altissima percentuale di malati cronici.

Cheyenne

Sab, 04/02/2017 - 10:39

ADINOLFI ORA HAI VERAMENTE ROTTO SE SEI UN EUNUCO NON NEGARE AGLI ALTRI, I SITI PORNO SONO PIU' EDUCATIVI E MENO PORNO DELLE TRASMISSIONI POMERIDIANE RAI E MEDIASET

Iena_Plinsky

Sab, 04/02/2017 - 10:42

I giovani sono + spesso influenzati negativamente dalla famiglia stessa per cui ABOLIAMO I FAMILY DAY.

Popi46

Sab, 04/02/2017 - 10:46

Io invece non capisco un'altra questione: perché da sempre,e sottolineo sempre,casini per maschi ammogliati si e per mogli no?

Ritratto di michageo

michageo

Sab, 04/02/2017 - 11:47

certo che questo Carneade vive nel paese di bengodi, dove il problema principale, è costituito dai suoi pruriti, a 1/2 altezza, che non gli permettono di dormire, né la sua religione gli permette altri sfoghi, altrimenti diventa cieco......

Ritratto di ateius

ateius

Sab, 04/02/2017 - 14:50

gigi0000 interessante il tuo commento.- riesci a fare diagnosi leggendo commenti sui blog. proponiti ad una clinica psichiatrica, proponendo il tuo..- magari ti prendono pure