Varani, la decisione del giudice: "Il delitto non è premeditato"

Restano in carcere Manuel Foffo e Marco Prato, arrestati per l’omicidio di Luca Varani avvenuto nel corso di un festino a base di coca ed alcolici a Roma. Lo ha deciso il gip Riccardo Amoroso che ha però escluso per i due l’aggravante della premeditazione del delitto

Restano in carcere Manuel Foffo e Marco Prato, arrestati per l’omicidio di Luca Varani avvenuto nel corso di un festino a base di coca ed alcolici a Roma. Lo ha deciso il gip Riccardo Amoroso che ha però escluso per i due l’aggravante della premeditazione del delitto. Oggi nel carcere di Regina Coeli si sono svolti per oltre otto ore gli interrogatori di garanzia. Durante l'interrogatorio Manuel Foffo avrebbe accusato Marco Prato: "Manuel ha detto anche oggi che è stato Marco Prato a dare il colpo finale a Luca Varani. Lo ha ribadito oggi con dovizia di particolari", ha raccontato l’avvocato Michele Andreano, difensore di Manuel Foffo in merito all’interrogatorio di garanzia appena concluso nel carcere di Regina Coeli.

"Foffo ha confermato al Gip - ha proseguito il penalista - che ad usare il coltello è stato Prato". Pronta però la risposta dei difensori di Prato: "Non è stato Marco Prato ad infliggere il colpo finale, la coltellata al cuore a Luca Varani", ha sostenuto l’avvocato Pasquale Bartolo, difensore del trentenne arrestato per l’omicidio del Collatino. Prato dunque ha rigettato la ricostruzione fatta da Foffo davanti al gip che ha sostenuto come il colpo finale a Varani fosse stato inferto da Prato.

Commenti

nunavut

Mer, 09/03/2016 - 23:11

Chi sia stato a colpire Varani con la pugnalata "più" fatale é mera lungaggine d'avvocati,ambedue sono colpevoli allo stesso livello.La sola cosa da fare sarebbe di pentirsi e chiedere il perdono ai genitori del povero ragazzo e non di cercare di salvarsi accusandosi uno con l'altro (vediesi caso Rosboch stessa strategia).Dovrebbero solo vergognarsi.Pensare che frequentavano l'università,gente dotata d'intelligenza, io aggiungerei non garantita.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mer, 09/03/2016 - 23:22

Avevano martelli e coltelli.. Andavano in giro per cercare una vittima e non c'è premeditazione?!?! Ma siamo pazzi?!?!?

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Mer, 09/03/2016 - 23:40

Gente che merita di fare la stessa fine che hanno fatto fare a quel ragazzo .

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 10/03/2016 - 00:10

Chissà perché e chissà come mai i criminali di un delitto così bestiale vengono ritenuti credibili dai giudici al punto da escludere la premeditazione. ORA RACCONTANO LA STORIELLA CHE È ACCADUTO TUTTO PER CASO E I BOCCALONI CHE DOVREBBERO AMMINISTRARE LA GIUSTIZIA CI CASCANO. Ma cosa insegnano nelle facoltà di giurisprudenza?

istituto

Gio, 10/03/2016 - 01:02

La passeranno liscia i due assassini con il minimo della pena. La prova ? Ho appena visto 10 minuti fa su Sky Tg24 un avvocato intervistato , e dietro di lui si agitava Paolini il noto "disturbatore" finito in galera( per poco tempo) per i noti gravi motivi.....Per cui come lui , gli assassini , vuoi per infermità mentale, vuoi per mancanza di premeditazione (come sostiene il loro avvocato), vuoi perché sono omosessuali...faranno pochi anni e saranno subito liberi.

un_infiltrato

Gio, 10/03/2016 - 03:21

Il mio commento è questo: il Governo senta il dovere di procedere, con ormai indifferibile urgenza, alla riforma della Giustizia. A' bon entendeur, salut!

Giorgio Mandozzi

Gio, 10/03/2016 - 07:49

La decisione del giudice contraddice le dichiarazioni dei due "presunti" omicidi che, pare, abbiano detto di avere fatto decine di telefonate in cerca di qualcuno da ammazzare! Siccome siamo in Italia c'è il rischio che la vittima debba risarcire i due carnefici per mancato divertimento!

vince50

Gio, 10/03/2016 - 07:55

Meno male che non ero in zona,altrimenti avrebbero incolpato me.Poi non era neppure premeditato,quindi perchè colpevolizzarli in fondo sono dei bravi ragazzi.Ergastolo per entrambi?macchè,ammazzare una persona non è poi cosi grave sei masi ai domiciliari non di più.

lento

Gio, 10/03/2016 - 07:59

Unica via di scampo per questi due assassini e' quella di dichiararsi gay e comunisti !!

Barbadifrate

Gio, 10/03/2016 - 11:17

Già. Infatti non era "premeditata" l'uccisione di questa vittima. Avevano cercato tanto di trovarne una adatta! Purtroppo si sono dovuti accontentare dell'amico più vicino. Non son partiti per uccidere Luca Varani. Loro ne volevano uno che si offrisse volontariamente, ma non trovandolo...

pasquinomaicontento

Sab, 12/03/2016 - 17:56

Io carcererei pure i padri, che son sicuro useranno tutti i trucchetti che la legge consente loro pur di salvare queste due belve così mal allevate in un ambito famigliare che ha saputo inculcare nelle menti di questi due assassini tutto il peggio della criminalità insita in loro,perchè loro non sono da meno dei figli,...quel detto latino:-Qualis pater, talis filius sta lì a indicarci oltre la condanna all'ergasolo di queste due belve umane,la condanna morale di questi due padri che allevavano i loro figli a suon di euri...come dire Te dò quello che vuoi basta che me te levi da li coj...Ma il padre di Foffo ha inteso quello che ha detto il figlio:-volevo uccidere mio padre...e allora de che stamo a parlà.