Velate di botte: la violenza in nome dell'islam

Le ragazze musulmane vogliono vivere all'occidentale e senza velo. Ma i genitori islamici le picchiano. In una settimana cinque casi

Le grida di libertà diventano urla di dolore. Muoiono in gola, si perdono nelle mura di casa. La testa rasata, i pugni in faccia, le frustate sulla schiena fino a far sgorgare il sangue. Ogni giorno aumenta il numero di ragazze musulmane che vivono in Italia, ma sono costrette dalle loro famiglie islamiche a seguire i dettami della cultura di origine (guarda il video).

La cronaca delle ultime settimane dimostra che esiste il problema "integrazione". Bella scoperta, direte. Certo: ma i casi di violenza degli ultimi giorni suonano come un pugno sul volto di chi non vuol capire che i moderni valori nostrani e quelli di estrazione musulmana cozzano. E non poco. Altro che multiculturalismo. Molte giovani musulmane vorrebbero "vestire all'occidentale", vivere come vivono i loro coetanei italiani. Innamorarsi di un cristiano, sposarsi per amore e non per costrizione. E invece nell'Europa delle libertà sono obbligate a indossare il velo, a maritarsi da bambine e a subire frustate dai genitori per i loro comportamenti fuori dai dettami coranici.

Non tutte le famiglie musulmane sono così, ovvio. Ma il problema esiste ed è folle nasconderlo. Chiedetelo a Fatima, la 14enne del Bangladesh cui la madre ha tagliato i capelli a zero. Appena uscita di casa, si toglieva il velo che era obbligata a mettere e mostrava ai compagni di classe la bella chioma. Era il suo piccolo segreto. Al suono della campanella si rimetteva l'hijab in testa e fingeva di apprezzare i dettami di Allah. Una sera la famiglia ha scoperto tutto. La madre le ha estirpato i capelli: uno ad uno, annullando la sua femminilità.

Quando intervistai un importante imam della setta dei Tabligh Eddawa, movimento radicale islamico, mi spiegò che il Corano prescrive di "battere le donne nei loro letti" per far capire loro gli "errori commessi". Se picchiate "senza esagerare", non si commette una violenza. Forse non la pensava così la 15enne marocchina di Pavia quando ha saggiato sul suo corpo indifeso le frustate del padre e le bastonate del fratello. "Non meriti di vivere, sei una putt..., se muori è meglio", le dicevano accusandola di avere comportamenti "troppo disinvolti". "Tu non sei come noi, vuoi essere come le tue amiche italiane, solo le putt... si vestono come te...". I giudici sono intervenuti per allontanarla dalla famiglia.

Un altro padre-padrone è il 38 kosovaro finito in manette a Siena. La figlia è arrivata a scuola piegata in due dalle botte e dolorante. La sua colpa? Non aver indossato il velo ed essere refrattaria nell'imparare a memoria il Corano. La polizia ha scoperto che la giovane "viveva in un contesto familiare isolato", "non poteva intrattenere alcun rapporto con i coetanei" e "doveva seguire i precetti più radicali della religione islamica". Tutti, nessuno escluso: a partire dalla subordinazione all'uomo.

Non è un caso quindi se nel Belpaese ogni anno circa 2mila bambine sono obbligate a sposare adulti che non hanno mai conosciuto. Vendute dalle loro famiglie come semplici oggetti. A Torino una 15enne egiziana ha chiesto aiuto ai servizi sociali per impedire che il padre la costringesse a sposare un uomo di 10 anni più grande di lei. Dalla disperazione ha pure tentato il suicidio. E la madre? Anche lei la isolava e la pestava, complice dell'orrore e guardiana dell'onore islamico della famiglia.

Di mogli e figlie picchiate perché preferiscono i jeans al burqa gli archivi della cronaca locale sono zeppi. E molte delle aggressioni rimangono relegate nelle silenziose mura domestiche. La settimana scorsa altri due casi: a Bassano del Grappa la ragazza si è presentata a scuola con il volto tumefatto per le botte prese dal padre musulmano; a Sant’Anastasia una 28enne ha rifiutato il burqa ed è stata chiusa in bagno dal marito 51enne che poi l'ha presa a calci e pugni. Perché per tante famiglie straniere in Italia, la Sharia è già legge. La legge della violenza.

Commenti

roberto.morici

Lun, 17/04/2017 - 10:27

Forse siamo noi che non riusciamo a capire un diverso concetto di libertà?

Ritratto di manganellomonello

manganellomonello

Lun, 17/04/2017 - 10:29

Progresso sinistro-boldriniano

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Lun, 17/04/2017 - 10:33

Pensa se Dio non esistesse . Azz!

Gianmario

Lun, 17/04/2017 - 10:37

Ringraziamo la SboldrinA...

Ritratto di llull

llull

Lun, 17/04/2017 - 10:43

@roberto.morici: forse a te non é chiaro il significato della parola LIBERTA'. Se lo fosse, non avresti questo tipo di dubbi.

atomino

Lun, 17/04/2017 - 10:51

le giovani generazioni sono quelle che vogliono godere del profumo della libertà.

Reip

Lun, 17/04/2017 - 10:53

...Mi auguro che il nostro infallibile e coraggioso nonché attento sistema giudiziario, benche' dichiaratamente comunista, dimostri un minimo di coraggio e dignità questa volta, reagendo con durezza e determinazione, al fine di garantire quelle inviolabii libertà individuali che le ragazze mussulmane italiane di diritto godono in questo paese. Spero che i nostri ben stipendiati PM giudici e magistrati oltre a calarsi le brache davanti a zingari, africani e clandestini non decidano di farci diventare definitivamente schiavi di questa ottusa idiota folle cultura islamica. Altrimenti a questo punto non resta che una rivoluzione!

Ritratto di makko55

makko55

Lun, 17/04/2017 - 10:57

Si deve capirli ........ sono diversi, dobbiamo cercare di integrarci !!

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Lun, 17/04/2017 - 10:58

Mi raccomando tenete alto l'odio verso gli islamici. Cercare un punto di incontro e di comprensione con i moderati no

Giorgio Colomba

Lun, 17/04/2017 - 11:00

Fedeli, dove sei? Se non ora quando scenderai in piazza per difendere queste poverette massacrate in nome dell'Islam come facesti per le "vittime" delle cene eleganti del Cavaliere?

Jimisong007

Lun, 17/04/2017 - 11:01

Forse dobbiamo lasciarli a casa loro perchè cozzando con i nostri valori peggioriamo la situazione. Rimpatri umanitari al piu presto

Ritratto di Fuckingniggers

Fuckingniggers

Lun, 17/04/2017 - 11:02

Sempre analmente parlando,io mangio banane

Ritratto di LadyCassandra

Anonimo (non verificato)

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 17/04/2017 - 11:17

Giustamente se ne fregano degli stupidi precetti maomettani.

Ritratto di LadyCassandra

LadyCassandra

Lun, 17/04/2017 - 11:21

@riflessiva qui stiamo parlando di gravi reati e i reati devono essere PUNITI, quello che serve non sono punti d’incontro con chicchessia, ma leggi SEVERE che garantiscano protezione alla VITTIMA non l’impunità al DELINQUENTE e parlo in generale, non mi riferisco solo agli islamici. Se voi di sinistra proteggete i delinquenti evidentemente siete come loro, cane non mangia cane.

venco

Lun, 17/04/2017 - 11:31

Nell'islam vige la legge del più forte, cioè del più cattivo, e in nome del loro dio.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 17/04/2017 - 11:43

#riflessiva - 10:58 "Mi raccomando, tenete alto l'odio verso gli islamici. Cercare un punto di incontro e di comprensione con i moderati, no?". E cercare, come mi sono permesso di fare sul tuo post, di dare un senso compiuto al proprio pensiero tramite l'interpunzione, no?

Ritratto di nando49

nando49

Lun, 17/04/2017 - 11:49

L'integrazione dovrebbe essere sancita per legge. E chi non si attiene dovrebbe essere rispedito al paese di origine. Questo purtroppo non avviene perché l'occidente si dimostra debole verso l'islam che ha il compito facilitato nell'islamizzarci.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 17/04/2017 - 11:50

avete ancora qualche dubbio sull'islam? :-) il buonismo della sinistra ancora insiste? :-) Dio disse: amiamoci, ma se questi invece di amarci ci odiano, perchè mai dovremmo farli entrare in casa nostra????? oriana fallaci aveva predetto tutto! tutto! ma state ancora li a difendere l'ideologia comunista mafiosa e tangentara????? ma state ancora li a insultare berlusconi e la destra????????

fisis

Lun, 17/04/2017 - 11:55

Le femministe nostrane ed europee, sempre pronte a inveire contro il maschio europeo, sono invece prone al maschio islamico e alle sue usanze: l'emblema scandaloso lo sono state le donne politiche svedesi che si sono sottomesse al velo nella loro visita in Iran. Le toghe rosse, nonostante la fantomatica obbligatorietà dell'azione penale, accecati dall'ideologia, fanno finta anch'esse di non vedere. Intanto, quante donne, immagino anche quanti omosessuali, sia donne che uomini, soffrono in silenzio e subiscono violenze in tante famiglie islamiche, in piena Europa, a fianco delle nostre case!

mborrielli

Lun, 17/04/2017 - 11:58

@Riflessiva: se ne parla in modo che i cari amici Mussulmani moderati si rendano conto che ne abbiamo le palline piene, e che se non risolvono i loro problemi di integrazioone al loro interno, noi non potremmo far altro che alzare barriere. Se vogliono la Shariah, ci sono tantissimi Paesi nel mondo in cui tale legge viene applicata: possono benissimo andare a vivere in quei paesi, nei nostri bisogna rispettare leggi diverse. Non credo sia così difficile da capire.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 17/04/2017 - 12:00

Leggere questo articolo completamente fa rabbrividire: ci dà l'idea della follia islamica che si manifesta esclusivamente con varie forme di violenza contro chiunque non segua i dettami idioti del Corano. La conclusione che se ne ricava è l'evidente impossibilità di qualsiasi integrazione o punto di incontro con l'occidente. Al contrario queste forme di radicalizzazione estrema creano soltanto ghetti sia fisici che mentali,con buona pace di tutti i sinistrati che, in nome dell'accoglienza ed integrazione, sono disposti a stuprare la nostra cultura e a stracciarsi le vesti nelle piazze gridando al razzismo.

Ritratto di pravda99

pravda99

Lun, 17/04/2017 - 12:05

"Fuckingniggers" - REDAZIONE, spero intervenga la Polizia Postale e faccia partire una denuncia contro di voi, per aver accettato un nick del genere. Voi, e il deficiente che si esprime qui, siete allo stesso livello degli integralisti musulmani. Solo che lui e` deficiente, mentre voi avete una responsabilita`. Forse non avete preso nota delle traversie giudiziarie cui vann incontro i vari provider come Google per non vigilare sui post fuorilegge. Datevi una regolata. E vergognatevi.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Lun, 17/04/2017 - 12:28

: Riflessiva.. Il solo punto d'incontro tra uomini e capre , e' la griglia.

baronemanfredri...

Lun, 17/04/2017 - 12:30

IN QUESTI CASI L'ARGENTINO CHE E' BRAVO NEL FARE "SPALLUCCIE" O IN SICILIANO MI NI FUTTU, NON E' A CONOSCENZA? PECCATO POTEVA DIRE LA VERITA' SUI SUOI AMICI CULI IN ARIA PEDOFILI

timoty martin

Lun, 17/04/2017 - 12:30

Religione di pace e rispetto! con parametri ed usanze pero' molto violenti che noi cattolici non riusciamo a capire e che non possiamo accettare. Solo il Papa crede ancora che quelli dell'islam siano buoni e tutti fratelli. Bergoglio svegliati!

Ritratto di makko55

makko55

Lun, 17/04/2017 - 13:30

@Fuckingniggers, chi sono i gemellini che hai nel profilo ..... cariniiii !

manfredog

Lun, 17/04/2017 - 13:33

E' tutta colpa di Trump, di Berlusconi e del maschio europeo; non è facile da capire ma, se fate una giusta azione riflessiva, Vi accorgerete di questo. Adesso inviterei tutti i maschietti che amano la Bold, dato che dobbiamo integrarci e dato che la loro cultura dovrà diventare la nostra, di iniziare a 'menare' le mogli e le donne di casa, altrimenti rimangono indietro..culturalmente. mg.

salvatore40

Lun, 17/04/2017 - 13:37

Questi casi son destinati ad aumentare. Anche perché la cultura occidentale non è in grado di sollevare le bandiere della sua civiltà e grandezza. Si pensa all'integrazione dei non-integrabili, i quali,per meglio difendersi dal secolarismo e relativimo, tendono per forza di cose a radicalizzare posizioni religiose e politiche. Non sono ancora Isis ma sono sulla buona via di Damasco. Io obbligherei gli islamici che vengono in Italia a leggere simultaneamente Voltaire e Corano . Quacosa potrebbe cambiare.

pilandi

Lun, 17/04/2017 - 13:47

@riflessiva - rassegnati, è più facile trovare un pinto di incontro con chi frequenta stormfront che con i lanzichenecchi che scrivono qui...

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 17/04/2017 - 14:08

Che bello. Le nuove culture da cui imparare. Questa gentaglia barbara andrebbe espulsa in modo coatto all'istante.

manfredog

Lun, 17/04/2017 - 14:25

..ovviamente c'è sempre qualcuno che ha il coraggio di definire soldati mercenari crudeli chi non la pensa come lui; è la cultura..bellezza..!!..come quella di chi 'massacra' le mogli e le donne di casa. mg.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 17/04/2017 - 15:16

PRAVDA99 ma si lamenta? :-) voi sinistridioti siete sempre i primi a insultare, sempre!!! dopo veniamo noi altri, ma voi siete sempre stati primi in queste cose mafiose.... :-)

PEPPINO255

Lun, 17/04/2017 - 16:40

Le donne occidentali certe "libertà" se le sono conquistate, certo anche con la collaborazione dei maschietti. Rispettiamo, per favore, le usanze altrui che non sono affar nostro. Per noi sarebbe sufficiente emanare una "norma" in base alla quale che circola su un territorio "occidentale" deve avere il viso scoperto... dev'essere, cioè, riconoscibile alle telecamere... Per il resto, ciascuno si regoli come meglio crede. Anch'io, pur essendo occidentale, non tollero certi "eccessi" del mondo occidentale che poco hanno a che fare con la libertà e con la civiltà.... e non dimentichiamoci che non più tardi di cinquant'anni fa, in Italia esistevano ancora norme sul "delitto d'onore"....!!!

giza48

Lun, 17/04/2017 - 17:21

A questo punto dopo aver letto la Fallaci e Cristiano Allam, letto e udito di tutte le violenze perpetrate tra di loro e contro di Noi dagli islamici in nome di Allah e del suo corano, consigliamo a questa Europa di inetti e a questo governo di fantasmi ed incapaci di prendere atto che l'integrazione di questa gente islamica è un miraggio e di fatto un pericolosissimo problema per le prossime e future generazioni di veri Italiani. (leggetevi l'articolo sulle banlieule francesi). Non bisogna essere dei maghi per capire in quale disastro sociale ed economico ci stanno portando le anime putride e puzzolenti della sinistra al governo. continua...

giza48

Lun, 17/04/2017 - 17:42

continua... Serve Coraggio intellettuale per analizzare confutare la miopia ed ipocrisia del vogliamoci tutti bene. Onestà di proposte e di visione del futuro comunque duro e insidioso per gli errori commessi. Verità da dire e propagandare a qualunque costo il pericolo che corriamo perchè mai ci sarà integrazione con l'islam ma solo occupazione. Non c'è nessun obbligo sociale , se non per i perseguitati e profughi di guerra di accettare queste persone così diverse da noi dalla nostra civiltà, società, religione, che tanto in cuor loro disprezzano e odiano perchè superiore. Devono guadagnarsi il permesso di entrare da noi, attraverso regole precise. Ma questo è un sogno, con questo governo politicamente, sinistramente, pentastellatamente corretto dove possiamo andare!!

venco

Lun, 17/04/2017 - 18:05

Riflessiva ignorante, sono gli islamici che odiano noi, non il contrario, è l'islam moderato è una invenzione di gente come te, informati.

pinkpower

Lun, 17/04/2017 - 19:38

Ributtateli in mare o mandateli a casa della Boldrinova , Francesco , Mattarella e tutti i buonisti con i soldi degli altri .

edo1969

Lun, 17/04/2017 - 19:42

Boldrini grazie da parte dimtute le donne musulmane

roberto.morici

Mar, 18/04/2017 - 08:42

@llull. Riflessi un pò lenti o forse non riesci proprio a capire?

ruggerobarretti

Mar, 18/04/2017 - 08:44

Mi domando: ma le botte che poi sfociano molto ma molto spesso in ammazzamenti, da parte dei frustrati, psicopatici maschi italioti, sono forse piu' nobili?? Non sono uno che crede nell'integrazione e men che meno nel moderno schiavismo della migrazione incontrollata. Eppoi, mai una parola verso le limitazioni talmudiche, vero???

lento

Mar, 18/04/2017 - 08:54

Le religioni dividono i popoli...Credere unisce !

al59ma63

Mar, 18/04/2017 - 10:06

Io mi vergogno delle donne Italiane, che sono immobili a queste violenze ignobili, le femministe degli anni 70 dove sono andate? tanto can can negli anni 70 per diritti che OGGI nessuna dimostra di avere a cuore, solo animate da ideologie di massa che le hanno strumentalizzate ed OGGI distaccate dalla realta'che leggiamo nell' articolo, donne di cartapesta che non pensano...non si rendono conto che sono le loro figlie a rischiare di fare quella fine.