Venezia, 13enne si impicca a un albero: salvata dai genitori

L'adolescente è ricoverata in gravi condizioni. Ancora ignote le motivazioni del gesto: si controllano i social network

Una ragazzina di 13 anni ha tentato di impiccarsi a un albero del giardino di casa. Salvata dai genitori all'ultimo momento è però in gravi condizioni.

Come riporta il Corriere del Veneto, l'adolescente di Mirano (Venezia) ha approfittato della distrazione dei propri genitori per prendere una corda trovata in casa, appenderla a un albero del giardino e tentare il suicidio. La madre e il padre, affacciandosi dalla finestra, hanno visto la figlia che, appesa all'albero, stava perdendo conoscienza. Fortunatamente sono riusciti ad accorgersi in tempo di quanto stava accadendo e a correre fuori l'appartamento per salvarla all'ultimo momento. La ragazza è stata immediatamente trasportata in ospedale con l'elicottero e ricoverata in gravi condizioni.

Le motivazioni del gesto

I carabinieri hanno ascoltato a lungo i genitori per capire le motivazioni di un gesto così estremo. La giovane non ha infatti lasciato alcun biglietto e pare che non avesse dato alcun segnale preoccupante nelle ore precedenti. Si parla di motivi adolescenziali, legati probabilmente a un amore finito male oppure a un brutto voto preso a scuola. Ora verranno scandagliati anche i social network della 13enne.