Venezia, dalla casa incendiata spunta un corpo impiccato

I vigili del fuoco hanno trovato il cadavero di un 56enne che viveva all'interno dell'abitazione che stava andando a fuoco

È giallo ad Annone dove i vigili del fuoco, nel tentativo di spegnere un incendio, hanno trovato il corpo impiccato di un uomo.

Come scrive Il Messaggero, le fiamme sono divampate questa notte all'interno di una abitazione di via Piccin 30, a Loncon, ma quando i pompieri sono arrivati e hanno iniziato a spegnere le fiamme si sono trovati davanti il cadavere di una persona. Si tratta di M.S., un 56enne del posto che viveva in affitto nella casa incendiata. La presenza di una corda di nylon al collo dell'uomo non fa escludere agli investigatori l'ipotesi di un gesto autolesionistico.

I vigili del fuoco sono intervenuti alle 5.30 di mattina. I pompieri, accorsi da Portogruaro, Motta di Livenza e Mestre, hanno spento le fiamme, evitando il coinvolgimento delle abitazioni limitrofe. Le operazioni di completo spegnimento e messa in sicurezza dell’abitazione sono ancora in corso. Sul luogo è intervenuto il personale del Niat (Nuclei investigativi antincendi territoriali) per indagare sulle cause dell’incendio, oltre ai carabinieri e al medico legale.