Venezia, furto di gioielli a Palazzo Ducale: arrestata banda di ladri

I malviventi rubarono un paio di orecchini di platino e diamante e una spilla di rubini, per il valore di due milioni di euro

Avevano rubato i gioielli della mostra "Tesori dei Moghul e dei Maharaja", lo scorso 3 gennaio, al Palazzo Ducale di Venezia. I ladri erano riusciti a non far scatare subito l'allarme, guadagnando così un minuto di tempo, prezioso per nascondersi tra i visitatori e lasciare indisturbati il museo. Con il colpo, i due uomini si erano portati via un paio di precchini di platino con diamante e una spilla di rubini, dal valore di circa due milioni di euro.

Le videocamere di sorveglianza (guarda il video) avevano catturato il momento del furto: non appena un gruppo di visitatori si era allontanato dalla sala, uno dei malviventi aveva fatto da palo, mentre l'altro aveva forzato la serratura della teca, infilandosi poi i gioielli in tasca.

Ora sembra che la polizia croata abbia rintracciato gli autori del colpo: cinque persone sono state arrestate, sospettate del furto di gioielli. Si tratta di quattro cittadini croati e un serbo, tutti maschi, tra i 43 e i 60 anni d'età, secondo quanto riporta la Nuova Venezia. Grazie alla collaborazione tra le forze dell'ordine croate e quelle italiane, i malviventi sono stati arrestati vicino a Zagabria e in Istria.

Sembra che una delle persone arrestate sia parte dei Pink Panther, noto gruppo criminale, che si dedica in particolare al furto di gioielli negli Stati europei.