Venezia, la protesta contro le grandi navi

I manifestanti hanno bloccato la Laguna

Le navi delle grandi compagnie e la Laguna sono paralizzate. Oggi la battaglia contro le Grandi navi che ogni giorno entrano nella Laguna di Venezia ha raggiunto l'apice. Alcune decine di dimostranti si sono gettati nel canale della Giudecca, tuffandosi dalla riva delle Zaffere e dalla parte opposta, per tentare di ostacolare il passaggio delle grandi navi. Nel centro del canale si sono subito portate alcune barche delle forze dell’ordine che hanno prestato soccorso ad alcuni manifestanti trasportati dalla corrente e in difficoltà. 

Commenti

Nadia Vouch

Sab, 21/09/2013 - 17:57

Temo che, come al solito, finché non accadrà qualche incidente di portata enorme come le navi che stanno violentando Venezia, resterà tutto uguale. I croceristi avranno avuto un motivo in più da fotografare per rompere la noia della loro "favolosa" crociera.

linoalo1

Sab, 21/09/2013 - 18:42

C'è sempre qualche Ignorantone,istigato da chissà chi,che si accorge,fuori tempo massimo,di un problema che,quasi sempre,non è suo!Se,le Navi,a Venezia avessero cominciato ieri a transitare dove oggi gli Ignorantoni non vorrebbero,sarebbe comprensibile condivisibile la protesta!Ma,visto che,sono anni ed anni che le Navi Passeggeri fanno quel tragitto,non capisco queste proteste anacronistiche!Sicuramente,fanno più danni i Vaporetti ed i Taxi!Come sempre,l'ignoranza primeggia ed il buon senso viene sopraffatto dai lavaggi del cervello di qualche personaggio con suoi obiettivi personali!Lino.

leo_polemico

Sab, 21/09/2013 - 19:18

Una domanda semplice semplice: chi ha autorizzato il porto crocieristico con il relativo traffico e il passaggio davanti a San Marco? Non si sapeva che le navi da crociera avevano quelle dimensioni? Chi ha la responsabilità per il "latte versato"? Se si vuole il turismo con numeri importanti bisogna fare buon viso a cattiva sorte anche se usare molta cautela nella manovre è semplicemente un dovere e un obbligo: un gigante del mare come abbiamo visto a pochi metri dalla riva non è certo bello.

Oraculus

Sab, 21/09/2013 - 19:53

Perche' non dirla tutta? , il crocerista si gode la bella vista senza scendere e quindi senza spendere un ghello...Venezia prospera coi negozi di souvenir , coi ristoranti , con i gondlieri e con i mezzi di navigazione che portano i turisti anche in punti lontani da piazza San Marco. Hanno ragione i veneziani , hanno ragione gli italiani se si vogliono vedere le nostre bellezze bisogna pagare...un principio che in giusta misura dovrebbe aiutare la nostra economia se ben amministrate queste entrate.

Silvio B Parodi

Sab, 21/09/2013 - 20:18

la polizia ha aiutato I manifestanti che si sono gettati in acqua e si trovavano in difficolta??? ma cazzi loro io li avrei lasciati annegare.

marcoghin

Sab, 21/09/2013 - 21:00

Se le navi passano allora c'e' qualcuno le lascia passare. Oltre a denunciare periodicamente questi fatti tanto per riempire una pagina del giornale perché non provate a condurre una inchiesta giornalistica? Buon lavoro.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 21/09/2013 - 21:05

Nadia, andresti sul Cucù 'Kant che ti passa'?Cari saluti.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 22/09/2013 - 01:31

Hanno fatto benissimo a bloccare il canale. Vedere quei mostri così vicini all'opera d'arte che è tutta la città di Venezia fa veramente paura. DOVREBBERO CONTINUARE IL BLOCCO FINO AD IMPORRE AGLI OPERATORI TURISTICI DI DESISTERE da questo pericoloso sfruttamento di irripetibili bellezze uniche al mondo. SE I TURISTI VOGLIONO VEDERE LA CITTA' SCENDANO DA QUEI MOSTRI MARINI E VENGANO A TERRA.

Baloo

Dom, 22/09/2013 - 07:28

Deludente l'Autorità marittima ,incapace di fermare il fenomeno e la stessa guardia costiera, così solerte nel colpire i conduttori dei gommomi che rientrino a terra per vie non consentite. E l'Autorità giudiziaria che fa? Fossi giudice o un semplice ufficiale di polizia giudiziaria comincerei ad informarmi sulla legittimità dell'inerzia dell' Autorità Marittima. Perché non si oppone? Carenza di legittimazione ad intervenire o altro?

guidode.zolt

Dom, 22/09/2013 - 09:05

Non capisco perchè in Italia possano avvenire questi fatti.. è compito e dovere della Capitaneria di Porto far rispettare le regole a tutto ciò che si muove sull'acqua se costituisce un pericolo anche minimo, quindi intervenga senza bisogno di "girotondi" e balle varie...!Non dovrebbe essere necessario che intervenga il cittadino sostituendosi alle autorità preposte. Anche qui la Capitaneria è molto attenta a "piccoli fatti", ma molto meno in presenza di fatti assai più seri.

umberto0821

Dom, 22/09/2013 - 10:35

Adesso comincia ad esservi più chiaro il perchè della tragedia della Costa Concordia?

paolonardi

Dom, 22/09/2013 - 11:51

Certo e' desolante la disinformazione e la scarsa conoscenza delle più elementari cognizioni di aritmetica. Basta osservare i filmati che in questi giorni hanno riempito i telegiornali per osservare che questi giganti non smuovono più acqua di un traghetto (vi ricordate di Archimede?) e che portano più di 2000 persone che poi scendono in città e vi rimangono per dieci ore spendendo nei negozi, nei ristoranti e sulle bancarelle; le stesse persone lasciate a Mestre starebbero in città meno tempo e quindi spenderebbero meno; elementare vero?

Ivano66

Dom, 22/09/2013 - 12:09

Silvio B Parodi: quindi lei è per lo sfregio di Venezia, per un uso improprio della laguna, per uno stravolgimento dell’ecosistema, per gli inchini delle grandi navi per il loro passaggio nel bacino di San Marco. Lei è per la difesa di interessi privati e personali, incuranti della sicurezza e della dignità delle opere d'arte. Complimenti....

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Dom, 22/09/2013 - 13:08

Protestano? ....allora sono i soliti comunisti, black blog, centri sociali, coop, toghe rosse, grillini, no Tav, sinistrati, magistrati, arancioni, violetti, arcobaleni, animalisti, antinuclearisti, verdi, brigatisti, insomma tutti gli italiani meno che i bananas

Giuseppe Borroni

Dom, 22/09/2013 - 13:26

i Veneziani vivono da sempre fottendo il turista e hanno sempre e solo pensato agli schei subito; che questa faccenda possa essere di danno in un qualche futuro non sembra interessarli. Non si meritano quello che hanno

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 22/09/2013 - 13:51

Protesta giustissima

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 22/09/2013 - 13:53

In tutti i paesi del mondo... e mi vengono in mente Vietnam, Birmania, Cina ... anche le più insignificanti risorse archeologiche, monumenti ecc.... sono visitati a pagamento. E' GIUSTISSIMO: restaurare costa e il turismo reca danni. E' una FOLLIA che Venezia non faccia pagare un biglietto di ingresso. Follia. Venezia non ha bisogno di 100 turisti. Ha bisogno di 10 turisti responsabili che paghino giustamente.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 22/09/2013 - 13:55

POSSIBILE CHE L' ITALIA NON FACCIA PAGARE DECENTEMENTE LA VISITA A SIMILI TESORI??

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 22/09/2013 - 13:57

E dico di più: come altrove al mondo il turista straniero deve pagare di più del locale. Si paga per contribuire al restauro e conservazione. E in questo l'Italiano paga già con le tasse. Giusta la discriminazione. SACROSANTA

mariolino50

Dom, 22/09/2013 - 14:32

Ausonio Uno dei più grandi musei del mondo, il British a Londra, è gratis, e comunque anche dove si paga non sono le cifre assurde che si pagano qui, veri ladroni in tutto.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 22/09/2013 - 16:10

mariolino50, non ho parlato di musei. E comunque a Venezia ci sono troppi turisti, è una pressione mostruosa sulla città. Turismo in gran parte di gente ignorante. Deve finire. Devono pagare visto che queste orde rovinano la città

mariolino50

Dom, 22/09/2013 - 18:09

Ausonio IO sono stato 22 mesi a Venezia, città che amo moltissimo e conosco bene, a fare il militare, ed è sempre stata invasa da orde di turisti anche decenni fà, ma che sono sempre stati assai pelati sia dai privati che dal comune, l'ultima volta che ci sono stato il biglietto del vaporetto costava 5 euro, quando il bus dovunque era un euro, mi sono fatto delle belle camminate salutari. Quelli che vanno lì pagano anche l'aria che respirano in pratica, come vorresti fare a "selezionare" i visitatori, una città non è un museo dove puoi mettere il numero chiuso come in certi musei, facendo incazzare tanta gente come me, che non ho potuto vedere l'ultima cena di Leonardo perchè fanno passare poca gente, e chi pare a loro subito.