Venezia, turisti si tuffano all'alba dal ponte di Calatrava

Alle 6 di stamattina, quattro ragazzi belgi si sono tuffati nel Canal Grande lanciandosi dal Ponte di Calatrava. Il sindaco Brugnaro: "Avranno il daspo urbano"

Non si sa se l'abbiano fatto per divertimento o per combattere la calura di questi giorni. Ma i tuffi con cui quattro turisti belgi tra i 21 e i 23 anni, all'alba di stamattina, si sono gettati nel Canal Grande lanciandosi dall'avveniristico Ponte di Calatrava, hanno suscitato parecchie polemiche.

Chi si lamenta della loro pericolosità, chi del degrado che finirebbero per generare, la decisione di buttarsi in acqua tra le risate dei "compagni di merenda" non è piaciuta a parecchi veneziani, che stanno protestando in massa sui social contro questa nuova invenzione estiva. (per vedere il video clicca qui).

Eh sì, si è trattata di una vera impresa. Bisogna avere un bel coraggio per reggere un tuffo di 10 metri prima di immergersi nelle acque del Canal Grande, a Venezia. È quanto fatto stamattina da quattro ragazzi belgi in vena di scherzi e desiderosi di regalarsi una grande emozione.

Erano passate da poco le 6 e i giovani, tutti originari della stessa città fiamminga, si sono spogliati e tuffati in acqua da un'altezza di una decina di metri: non si sa ancora e per compiere una "zingarata" o per combattere l'afa di questi giorni. Poi, subito dopo avere portato a termine l'impresa, i ragazzi hanno esultato come forsennati, neanche si trovassero allo stadio.

Ma la decisione dei giovani di usare le acque del Canal Grande come una piscina non è andata giù ad alcuni cittadini veneziani, già abbastanza stufi di loro della spropositata quantità di turisti che affollano le strade della città.

"Molto ma molto male, in un punto nevralgico della città non c'era traccia della polizia", ha scritto uno. "Identificazione immediata con chiamata istantanea a chi di dovere: così questi ragazzi ricorderanno per sempre Venezia e il Canal Grande", scrive un altro. Insomma, sembra proprio che l'impresa degli apprendisti tuffatori non sia andata giù ai veneziani.

E neppure al sindaco Luigi Brugnaro, che in un post su Twitter ha scritto: "Aspettiamo tutti i dati di questi eroi per una punizione che sia la più esemplare possibile". I quattro ragazzi sono stati identificati da una pattuglia della polizia locale. Il Comune di Venezia ha comunicato che ai trasgressori sarà applicato il daspo urbano, come previsto dal decreto Minniti.

Commenti

BENNY1936

Dom, 23/07/2017 - 16:14

Il degrado è ormai quasi ovunque. Su certi voli viaggiano in canottiera; in non pochi alberghi a 4 stelle idem, e non infrequenti i piedi sulle sedie. Questo solo per dare una idea. Se non si stroncano subito certi comportamenti , è poi molto difficile debellarli. A. Bormida

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 23/07/2017 - 16:14

Ma chi ha detto che sono i TURISTI, chi ne ha le prove!!!Magari sono solo 4/5 stupidi in vena di farsi NOTARE e di NUOTARE. Bastava che ci fossero state (che chissa perche non ci sono mai) un paio di uomini o donne della polizia municipale che al ritorno a riva gli prendevano le generalita e VIA una bella MULTA a casa dei LORO genitori!!! AMEN.

Ritratto di pipporm

pipporm

Dom, 23/07/2017 - 16:46

Ovvio, la Vela di Calatrava a Roma non è fruibile, mentre il ponte a Venezia è stato ultimato

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 23/07/2017 - 16:57

"""Quando Rom e Sinti, Albanesi e Migranti, sono padroni di fare ciò che vogliono, e PARLAMENTARI, MAGISTRATI E GIUDICI LI PROTEGGONO E QUANDO LA POLIZIA VIENE ESONERATA, PERCHÈ FA IL PROPRIO DOVERE, MI DOMANDO PERCHE SOLAMENTE AGLI ITALIANI,(sempre che i turisti siano italiani), VORREBBERO IMPORRE PUNIZIONI ESEMPLARI"""!!! Che comincino i parlamentari stessi, a dare l`esempio,"""NON A INSULTARE LA LOPOLAZIONE, PERCHÈ NON LA PENSA COME ALCUNI IDIOTI IN PARLAMENTO. COMINCIASSERO A RISPETTARE LA POPOLAZIONE ONESTA E PUNIRE I VERI DELINQUENTI, QUESTI PARLAMENTARI O DIRIGENTI DELLE ISTITUIONI STATALI, SAREBBERO RISPETTATI"""!!!MA PURTROPPO, TRA LE ALTE CARICHE DELLO STATO, C`È TROPPA ARROGANZA E TROPPO "MANGIA-MANGIA" E IL RISPETTO, È ANDATO IN MALORA!!!

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 23/07/2017 - 16:59

l'Italia è una repubblica fondata sull'impunità, sul degrado, sulla corruzione e sulle false promesse, ogni riferimento ai terremotati è puramente voluto.

Giorgio Rubiu

Dom, 23/07/2017 - 17:07

Canal Grande. Fontana di Trevi, sesso in pubblico, maleducazione e sporcizia sui trasporti pubblici, pipì e popò dove capita ecc. Non è solo degrado; è prepotenza contro le regole del vivere civile. Chiunque sia a fare queste cose (turista straniero o cxxxxxo italiano) dimostra di non avere nessun rispetto per gli altri e per le città. Vanno trattati con gran severità. Multe? No. no! Legnate sul groppone!

Cheyenne

Dom, 23/07/2017 - 17:15

il daspo urbano .AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 23/07/2017 - 17:36

Continuo il postato di MAURIZIO 16e59, ed a quanto pare se ne sono accorti anche i BELGI, visto che ora avete specificato la nazionalita di questi STUPIDI IDIOTI. Saludos.

cir

Dom, 23/07/2017 - 17:41

ci va un bel coraggio per tuffarsi in una fogna a cielo aperto..

Ritratto di marione1944

marione1944

Dom, 23/07/2017 - 17:49

Nessun raspo, subito generalità e galera per alcuni giorni a pane e acqua e poi spediti a casa loro in un carro bestiame, naturalmente dopo aver pagato una salatissima multa.