Venezia, vietata biancheria intima osè per le vigilesse in servizio

Il nuovo regolamento di polizia locale prevede il divieto di indossare biancheria appariscente o comunque visibile sotto il vestiario

Niente intimo audace, siamo vigilesse. Il nuovo regolamento di Polizia locale di Venezia prevede norme dettagliatissime in fatto di abbigliamento, che arrivano anche a definire i dettagli della lingerie da indossare in servizio.

Come riporta la Nuova di Venezia, all'articolo 35 del regolamento si può leggere che gli agenti donna del corpo dovranno indossare la gonna sempre accompagnata dai collant - anche d'estate - "di colore neutro, in tinta beige o carne".

Non solo: "Gli appartenenti al Corpo di genere femminile devono indossare la biancheria intima - si legge nel regolamento - compreso il reggiseno; tale biancheria deve essere di tipo e colore tale da non risultare visibile attraverso ogni tipo di vestiario". Minuziose anche le disposizioni in fatto di gioielli: un solo anello "non appariscente" oltre alla fede, orecchini di forma sferica o semisferica e una catenina al massimo.

Per i colleghi maschi sono ammessi barba e baffi ma non i capelli lunghi che non siano raccolti in uno chignon nascosto dal cappello. Al bando orecchini e piercing, oltre "all'uso di cosmetici (rossetto-cipria-fard-fondo tinta-mascara-ombretto)".

Un elenco di regole molto precise che però non è piaciuto alla Cgil: il sindacato ha parlato di norme "assurde e offensive".

Commenti

Giolo

Lun, 05/02/2018 - 12:05

E ti pareva che i sindacati non avessero da ridire su ordine, serietà e disciplina..... Le regole si rispettano e devono essere rispettate, specialmente da chi, per il rispetto delle regole, si fa tutore.

gneo58

Lun, 05/02/2018 - 12:14

ma perche' non hanno la divisa ? io posso anche mettermi le mutande i pizzo rosa ma nessuno le vede visto che giro coi pantaloni quindi - di cosa stiamo parlando ?

aredo

Lun, 05/02/2018 - 12:24

Preso anche il burka obbligatorio...

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 05/02/2018 - 12:42

Probabilmente si rifanno a qualche film con la Fennech e Alvaro Vitali.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 05/02/2018 - 13:16

Ma chi la vede questa biancheria intima in servizio.??Siamo alle comiche finali.

elpaso21

Lun, 05/02/2018 - 13:25

Ma i pantaloni?

Malacappa

Lun, 05/02/2018 - 13:40

Fra un po' si dovranno mettere il burka,ma chi se ne frega cos'anno sotto la divisa

Libertà75

Lun, 05/02/2018 - 13:43

ma a ste povere donne tocca mettere le calze pure in luglio? ma dove siamo finiti?

titina

Lun, 05/02/2018 - 14:00

ma il reggiseno mica si vede con la divisa!

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 05/02/2018 - 14:07

Perché quando elevano le contravvenzioni,abbassano i pantaloni???

ammazzalupi

Lun, 05/02/2018 - 14:17

Forse bisognerebbe avere un pizzico di sale, oltre alla pseudo-materiagrigia! I VIGILI o VIGILESSE non sono maschere di carnevale in servizio permanente effettivo! E' più che giusto che vestano in modo adeguatamente rigido e, in riferimento alle donne, sembra che si voglia tutelare la loro integrità fisica da eventuali azioni di violenza da parte di violentatori che non aspettano altro che vedere un seno in libertà sotto la camicetta... o un paio di mutandine di pizzo sotto una gonna sollevata dal vento. Komunistelli da strapazzo... le regole e la disciplina vi danno proprio fastidio, ehhh...???

ghorio

Lun, 05/02/2018 - 14:47

E se in questi regolamenti delle polizie locali i comuni si preoccupassero dell'efficienza del servizio non sarebbe meglio? Davvero in Italia stiamo diventando ridicoli.

Ritratto di pravda99

pravda99

Lun, 05/02/2018 - 14:55

Norme sensate, anche se io vieterei i capelli lunghi ai maschi (siamo seri!), e orecchini e catenine, che possono essere un pericolo per chi li indossa in caso per esempio di una colluttazione.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Lun, 05/02/2018 - 15:45

Andremo a Venezia per controllare le mutande alle vigilesse!

Tarantasio

Lun, 05/02/2018 - 15:47

articolo pruriginoso, senza offesa...

hornblower

Lun, 05/02/2018 - 16:05

CGIL = CONSORZIO GUARDONI IN LIBERTA' = COLORO CHE GUARDANO IMPASSIBILI L'ESTINZIONE DEL LAVORO STABILE !!!

yulbrynner

Lun, 05/02/2018 - 16:36

mahhhh normativa tutta da rridere

Lexius

Lun, 05/02/2018 - 17:38

Sarà per queste proteste sindacali che i vigili (Polizia locale o municipale) sono considerati polizia di serie Z o non polizia, e non riescono ad avere gli stessi stipendi e le stesse salvaguardie delle forze dell'ordine statali (polizia, carabinieri, finanzieri) ma sono contrattualmente considerati impiegati che accidentalmente indossano divisa e portano l'arma di dotazione? Quale è la differenza tra figure professionali tutte considerate dalla normativa agenti di polizia giudiziaria e di pubblica sicurezza, se non la scarsa considerazione che i "vigili" riescono ad ottenere, forse anche per il loro comportamento?

corivorivo

Lun, 05/02/2018 - 18:50

la cgil ? i neanderthal trinariciuti sopravvissuti alle batoste della Storia?

Triatec

Lun, 05/02/2018 - 19:34

Niente intimo audace, devono indossare la biancheria intima compreso il reggiseno, collant "di colore neutro, in tinta beige o carne, rossetto-cipria-fard-fondo tinta-mascara-ombretto.... scusate se hanno ritenuto opportuno definire i dettagli della lingerie delle vigilesse da indossare in servizio, prima come andavano vestite? Mi sono perso qualcosa?

edo1969

Lun, 05/02/2018 - 20:26

che tristezza

dank

Lun, 05/02/2018 - 21:14

il sindaco di venezia si occupa di queste stupidaggini non avendo potuto ne ripulire Mestre ne ridare dignità a venezia

Ritratto di tangarone

tangarone

Mar, 06/02/2018 - 08:14

Ma la CGIL dov'era quando ci hanno massacrato le pensioni e l'articolo 18? sorprende che abbiano ancora iscritti

angelovf

Mar, 06/02/2018 - 10:15

È arrivato l'Islam anche a Venezia?????