Ventimiglia, trovato in mare il cadavere di un migrante africano

Lo hanno trovato ieri sera alcuni passanti. Il corpo galleggiava a pochi metri da riva: non vi sono segni di violenza, si pensa ad una morte per annegamento

Il corpo senza vita di un africano di circa 35 anni è stati trovato ieri sera a Ventimiglia, sulla riviera ligure di Ponente nei pressi del confine con la Francia. Quasi sicuramente si tratta di uno dei molti migranti che da anni affollano la località costiera nel tentativo di passare con ogni mezzo la frontiera transalpina.

Alcuni passanti hanno rinvenuto il cadavere fra le onde, davanti al lungomare cittadino, verso le ore 20 riferisce il quotidiano locale Riviera24. Quindi hanno chiamato il 112, che ha fatto intervenire gli uomini dell'Arma dei carabinieri e della Guardia costiera. Dai primi rilievi si ritiene che il corpo dell'uomo, ormai in stato di decomposizione, potesse aver galleggiato in acqua per qualche giorno.

Sul cadavere, vestito solo con i pantaloni della tuta, una giacca e le scarpe, non sono stati trovati documenti che ne consentissero l'identificazione. Il corpo del giovane africano non sono stati notati segni di violenza: un dettaglio che lascia pensare ad una morte avvenuta per annegamento.

Si ritiene infatti possibile che l'uomo possa essere caduto in mare oppure possa aver tentato di entrare clandestinamente in Francia a nuoto. Il cadavere è stato messo a disposizione dell'autorità giudiziaria competente per i rilievi del caso.

Commenti

Giorgio5819

Ven, 22/06/2018 - 10:59

Doveva restare a casa sua, non doveva credere alle sporche menzogne comuniste sul paese dei balocchi. Altro cadavere sulla coscienza della sinistra.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 22/06/2018 - 11:09

Macron apri le frontiere invece di parlare a vanvera.

Martinico

Ven, 22/06/2018 - 11:57

Altro omicidio dei nostri bei rappresentanti Europei

Ritratto di mircea69

mircea69

Ven, 22/06/2018 - 12:57

Colpa delle ONG che lo hanno traghettato in Italia. In Africa sarebbe ancora vivo.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Ven, 22/06/2018 - 13:17

Per le più svariate ragioni, ieri in Italia sono morti circa 1800 italiani. La statistica giornaliera questo certifica. A che cosa serva sprecare una pagina online per dare notizia di questa singola morte, non si sa. Oppure si sa. E’una brutta malattia: si chiama conformismo. Esattamente quello col quale si pretende di dare risalto alla morte di un tizio qualsiasi, solo perché nero e clandestino, mentre di altri 1800 italiani non si riporta niente. Eppure fra quei 1800 italiani morti ieri ce ne sono che avrebbero meritato che la propria morte fosse riportata dai giornali italiani online. (1)

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Ven, 22/06/2018 - 13:32

Per le più svariate ragioni, ieri in Italia sono morti circa 1800 italiani. La statistica giornaliera questo certifica. A che cosa serva sprecare una pagina online per dare notizia di questa singola morte, non si sa. Oppure si sa. E’una brutta malattia: si chiama conformismo. Esattamente quello col quale si pretende di dare risalto alla morte di un tizio qualsiasi, solo perché nero e clandestino, mentre di altri 1800 italiani non si riporta niente. Eppure, fra quei 1800 italiani morti ieri, ce n’è qualcuno che avrebbe meritato che la propria dipartita fosse riportata dai giornali italiani online. (1r)

Ritratto di TreeOfLife

TreeOfLife

Ven, 22/06/2018 - 13:55

@mircea69: no, colpa di una Europa senza ragione di esistere, se non sulla facondia della carta scarabocchiata.

steacanessa

Ven, 22/06/2018 - 14:24

Grazie micron.