Vercelli, rubato presepe dalla tomba di un bimbo di 7 anni

La denuncia della madre: "Hanno rubato il presepe ad un angelo"

Nel Vercellese c’è qualcuno che non si è fermato neppure di fronte alla morte. La morte di un bimbo di appena sette anni, Chicco, volato via per colpa di un incidente stradale. Quel qualcuno infatti si è introdotto nel cimitero Stroppiana ed ha portato via dalla lapide del bimbo le statuine del presepe.

Le aveva messe lì, come è solita fare ogni anno, mamma Katia Munerati. È un rito che va avanti da quando il piccolo Francesco Barbonaglia ha perso la vita in autostrada mentre rientrava da una gita scolastica. È da allora che “ogni Natale – dice Katia – è un colpo al cuore”. Ed è proprio per sentire meno freddo e meno solitudine che la donna ha iniziato ad allestire il presepe sulla lapide di suo figlio. Adesso che è stato saccheggiato però è “amareggiata” e “incavolata”. Il suo sfogo, come racconta La Repubblica, lo ha affidato ai social: “Devono vergognarsi – ha scritto – a rubare sulla tomba di un bambino nelle festività di Natale”. E ancora: “Hanno rubato un presepio ad un angelo”. Tante le testimonianze di solidarietà e le reazioni indignate che hanno raggiunto la donna ma c’è anche chi ha reagito con incredulità. Allora la mamma di Chicco si è vista costretta a ribattere con fermezza: “È così… basta andare a vedere per credere, io tollero tante cose ma questa mi ha annientata”.

Commenti

giseppe48

Dom, 30/12/2018 - 19:37

Sarà stato un orgoglioso pidiota che non capisce la vita del mondo per questo sono stati mandati a casa. Forse qualche preside che non vuole nemmeno ai morti

Ritratto di Suino_per_gli_ospiti

Suino_per_gli_ospiti

Dom, 30/12/2018 - 19:38

Chi mai sarà stato? Zecche o ospiti? Ospiti ce ne sono parecchi lì in zona, ma anche tante zecche.

Giorgio5819

Dom, 30/12/2018 - 20:03

Mi auguro che il responsabile venga colpito da una paresi alle mani e che gli restino storpiate fino alla fine dei suoi giorni.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 30/12/2018 - 20:25

Che miserabili.