Versilia nel mirino delle cosche

Dopo l'allarme lanciato da alcuni albergatori versiliesi in merito alle infiltrazioni mafiose nelle attività della costa, interviene il ministro Salvini: "Alcune novità introdotte dal Decreto Sicurezza ci daranno ancora più forza per contrastare i clan"

Il clima che si respira nella costa toscana, da Massa a Viareggio, non è certo dei migliori. Dopo la clamorosa operazione "Drago" che ha portato in manette sette persone a Massa la scorsa settimana, con l'accusa di estorsioni e truffe con l'aggravente del metodo mafioso, a parlare è la presidente di Federalberghi Versilia, Maria Bracciotti, sulle pagine del quotidiano il Tirreno:"In Versilia non è né il primo né l’ultimo caso, quello emerso dalle recenti indagini. Sappiamo benissimo che ci sono movimenti sotto traccia, e che siamo “monitorati” come territorio".

La presidente spiega che molte strutture ricettive hanno difficoltà a far quadrare i conti e, arrivati a fine anno nel momento di tirare le fila, capita che qualcuno ceda alle lusinghe di certi personaggi.

Personaggi che si presentano con valigette piene di contanti e con offerte capaci di far capitolare anche gli imprenditori più stoici. Sfortunatamente, spesso, il denaro utilizzato in queste transazioni è frutto di attività illecite che viene quindi "ripulito" attraverso l'acquisto di strutture alberghiere ed extra-alberghiere.

L'appello lanciato dagli albergatori versiliesi non è caduto nel vuoto, interessando direttamente il Ministro dell'Interno:"Sono attento a tutte le segnalazioni a proposito di mafia e infiltrazioni criminali. Per questo ho valutato l'allarme lanciato da alcuni albergatori della Versilia." - dice Salvini in una nota rilasciata da Askanews- "Posso confermare l'impegno del governo e di tutte le Forze dell'Ordine per contrastare le infiltrazioni malavitose nell'economia. E aggiungo che alcune novità introdotte dal Decreto Sicurezza - a partire dal Rafforzamento dell'Agenzia dei Beni confiscati - ci daranno ancora più forza per contrastare i clan"

Sul tema interviene anche il capogruppo della Lega in Consiglio regionale della Toscana, la versiliese Elisa Montemagni, raggiunta al telefono dalla redazione de Il Giornale:"Dopo le ultime vicende accadute fra Massa e la Versilia ringrazio il Ministro Salvini per il tempestivo intervento. Ci tengo" - prosegue Montemagni - "a rassicurare gli albergatori toscani: nessuno verrà lasciato solo, i fatti fin'ora hanno parlato chiaro, Salvini ha ampiamente dimostrato di essere molto attento e reattivo nel contrasto ad ogni tipo di criminalità"

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Mar, 20/11/2018 - 18:06

Versilia nel mirino delle cosche...perché non l'hanno già colonizzata con l'aiuto dei pdioti come a brescello???

mariod6

Mar, 20/11/2018 - 18:11

Il Ministro degli Interni deve obbligare quello della Giustizia a mettere mano al potere inopinato dei magistrati. La Polizia ed i Carabinieri arrestano i delinquenti ed i magistrati li rimettono fuori oppure ai domiciliari magari in un campo nomadi !!!