Le vetrine del ristorante distrutte a mazzate: settimo furto in un anno

Quattro vetrine del ristorante distrutte a colpi di mazza per entrare alla ricerca di soldi. I ladri, però, non trovano nulla e se ne vanno, lasciando danni per migliaia di euro

Quattro vetrine del ristorante distrutte a colpi di mazza, per entrare alla ricerca di soldi. I ladri, però, non trovano nulla e se ne vanno, seminando danni per migliaia di euro. E’ quanto accaduto al ristorante e stabilimento balneare “Il Brigantino”, del lungomare Cavallotti di Ventimiglia. L’irruzione è avvenuta la scorsa notte, ma i proprietari, se ne sono accorti stamattina, al momento dell’apertura.

“E’ il settimo furto che subiamo nel giro di un anno - commenta rassegnata Susanna Spanò, titolare del noto locale assieme a Faustino Dardi -. Non è possibile. Cercavano soldi e lo prova il fatto che non hanno toccato le bottiglie e neppure il cibo. Hanno preso il registratore di cassa e lo hanno gettato in terra”.

Tra l’altro il sistema di videosorveglianza del ristorante non era neppure attivo: “Era saltato qualche giorno, in seguito a un temporale, quando è andata via la corrente - prosegue Spanò - al ritorno della luce mi sono sinceramente dimenticata di accendere l’impianto e non abbiamo alcun filmato”.

I malviventi hanno rovistato ovunque, creando molto disordine e sul posto stamani ha effettuato un sopralluogo la polizia scientifica. “Abbiamo sporto denuncia - conclude la titolare -. Ci auguriamo anche alla luce di questo episodio che aumentino i controlli, soprattutto nelle ore notturne.