Vicenza, schianto in Ferrari: muore bimbo 12enne. 22enne in fin di vita

L'auto si è spezzata in due, uccidendo un bambino. In fin di vita un 22enne

Un bambino di soli 12 anni è morto e un 22enne è in condizioni gravissime. È questo il bilancio di un terribile incidente avvenuto poco fuori Vicenza, al confine con il comune di Arcugnano, dove una Ferrari, che - scrive il Messaggero - viaggiava a velocità molto sostenuta, si è schiantata, spezzandosi in due.

Nulla da fare per il bambino, che si trovava a bordo dell'automobile insieme al 22enne. La Ferrari è uscita di strada, complice la pioggia, finendo per schiantarsi contro una casa diroccata. L'uomo alla guida è stato ricoverato all'ospedale San Bortolo in condizioni disperate.

Commenti
Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Lun, 10/06/2013 - 11:08

Fate tutto il possibile per salvarlo e poi fatelo marcire in gattabuia e pagare tutti i danni.

mar75

Lun, 10/06/2013 - 11:44

Ma a quanto stava andando? Non penso che una macchina si possa spezzare per un urto a velocità urbana.

max.cerri.79

Lun, 10/06/2013 - 11:48

probabilmente il bambino avrebbe usato più testa se a guidare fosse stato lui...se se la cava paga quello che deve e stavolta si compra la veyron...perizia psichiatrica x chi compra quelle macchine

odifrep

Lun, 10/06/2013 - 11:52

Un bambino di 12 anni ed un uomo di 22 anni. Totale 34 anni in due. Intanto, farei marcire in carcere chi ha affidato la Ferrari al ventiduenne. Imporrei per Legge di far guidare quel tipo di cilindrate solamente a persone di una età non inferiore ai 35 anni.Giusto @ CaptainHaddock? Saluti.

mar75

Lun, 10/06/2013 - 11:58

Ieri c'era il gp del Canada, magari il tipo alla guida era convinto di essere su una pista.

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 10/06/2013 - 12:29

Fatalita derivata da incoscienza.

schiacciarayban

Lun, 10/06/2013 - 12:41

Mi piacerebbe sapere chi quel cretino che ha dato in mano una Ferrari Enzo ad un 22enne, per di più affidandogli un bambino.

mar75

Lun, 10/06/2013 - 12:58

Aggiornate l'articolo, è morto anche il guidatore di 22 anni.

franco@Trier -DE

Lun, 10/06/2013 - 13:11

un pazzo guidava e non ditemi che gli italiani sanno guidare sulle strade ne abbiamo un esempio.

Boxster65

Lun, 10/06/2013 - 13:17

Sì aggiornatelo e poi quella dello schianto non è per nulla una Ferrari Enzo come indicato da altro importante sito di quotidiano (Tra l'altro in quell'articolo c'erano castronerie di ogni genere, tipo la citazione alla origine recentissima della Ferrari Enzo, supercar di inizio millennio). Peccato per l'11enne. Per il 22enne forse è meglio. Gente così alla guida è meglio che si auto-elimini da giovane. Pensate se c'era gente per strada che carneficina avrebbe fatto questo in pieno pomeriggio.

Roberto Casnati

Lun, 10/06/2013 - 13:22

Ma la legge non prevede che certi tipi di vettura non possano essere condotti da chi ha meno di 5 anni di patente? Se il conducente aveva 22 anni al massimo poteva avere 4 anni di patente.

mondo

Lun, 10/06/2013 - 13:32

il sopraddetto cretino ritengo sia il parde del ragazzo, morto 3 anni fa.... comiunque state tutti felici, anche il guidatore è morto. tutti contenti così, ok? se fosse stato al volante di una punto non credo avrei letto nessuno di questi commenti.

Boxster65

Lun, 10/06/2013 - 14:14

@mondo ore 13.32 ... è perché no?? Se si schianta un ragazzo con la Punto nello stesso modo per me nulla cambia. La realtà è diversa, probabilmente l'unica differenza è che la notizia non avrebbe avuto rilevanza nazionale, ma sarebbe stata relegata alla cronaca locale. Chi guida in quel modo (a prescindere dall'età) merita di fare la stessa fine.

mondo

Lun, 10/06/2013 - 15:11

oddio..... "merita di fare la stessa fine"..... immagino che tutti noi, almeno una volta, abbiamo fatto qualche cazzata al volante, magari anche grossa, ma per fortuna siamo scampati. il tuo nik significa pur qualcsa, no? Vabbè. terribile che siano morti. Riposino in pace.

Boxster65

Lun, 10/06/2013 - 16:40

@mondo.... infatti, cazzate ne abbiamo fatte tutti, probabilmente avessi avuto la Ferrari non sarei stato qui a raccontarlo, ma per fortuna avevo una Y10 e sono qui a raccontarlo. Di solito però le cazzate a quell'età le facevo, quanto meno quando per terra c'era asciutto, farle con il bagnato, con poca esperienza, e con auto del genere è sintomo di scarsa intelligenza.

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Lun, 10/06/2013 - 20:14

Il padre del ragazzo, morto 3 anni fa e noto pilota di formula 3, la Ferrari l'aveva lasciata in eredità al figlio che, alla guida pare, non fosse proprio uno sprovveduto.Giusto per completare la notizia.Comunque, adesso i morti sono 2.Dalton Russell.

precisino54

Mar, 11/06/2013 - 13:22

Sono tante le considerazioni che si possono fare, di certo imperizia nel frangente, stupidaggine all'estremo, incoscienza, incapacità di valutare la situazione, hanno avuto la loro parte nello schianto. A questo punto occorre fare altre valutazioni: il bolide era una macchina dalle prestazioni assolute, che magari ha preso la mano all'inesperto, ma evidentemente la velocità non era solo sostenuta, ma folle, diversamente non si capisce come lo schianto abbia potuto portare alla esplosione in due tronconi. Chi ha messo in mano ad un inesperto simile arma? Perché come per le armi non si pensa di dare delle patenti speciali, per la guida di questi mezzi? E dire che non di rado regole e leggi sono state imposte con l'escamotage di evitare oneri maggiori alla comunità. Non sappiamo da quanti anni fosse patentato il giovane, di sicuro non era sufficientemente pronto, magari solo psicologicamente, per mettersi alla guida di una Ferrari. Tutti in gioventù abbiamo combinato qualche "marachella" su strada; io lo confesso tantissime, ho iniziato in bici e poi macchina e moto, ricevendo più volte i rimbrotti degli amici, anche se la buona sorte ha sempre avuto un occhio molto benevolo, lasciandomi solo il segno mentale del pericolo corso, niente di fisico, quindi niente falsi moralismi; ovviamente con una berlina i rischi "potevano" essere minori, dico minori perché bisogna sempre ricordarsi che la cella di sopravvivenza in quel caso è tutt'altra cosa rispetto ad una comune utilitaria. Ho solo uno sgradevole tarlo che mi ronza nelle orecchie, certamente è stato fatto l'esame del sangue per cui sarà possibile escludere droghe ed alcol: possiamo allo stesso modo escludere che non ci sia stata volontà auto distruttrice in chi guidava?

angelomaria

Mer, 12/06/2013 - 14:37

di che nazionalita il propretario della "FERRARI"??!!