Il vicino fa troppo rumore: 59enne lo ferisce con una katana

A Figline Valdarno, un 59enne ha aggredito e ferito due persone con una katana al culmine di una banale lite condominiale. Nella casa dell’uomo sono state rinvenute numerose armi da ninja

Infastidito dai rumori provocati dal suo vicino di casa, un uomo di 59 anni perde la testa e si scaglia contro il responsabile con una katana, una spada giapponese corrispondente ad una sciabola con impugnatura a due mani.

L’aggressore è stato successivamente bloccato e denunciato a piede libero dai carabinieri della compagnia di Figline Valdarno, in provincia di Firenze, con le accuse di lesioni personali, minaccia aggravata nonché porto di armi od oggetti atti ad offendere.

Secondo quanto ricostruito, la lite è divampata improvvisa nella serata di ieri quando l’uomo, dopo vibranti ma infruttuose proteste col vicino, ha preso la spada e ferito alle mani e all’addome il suo nemico. In preda ad una incontrollabile ira, il 59enne ha poi colpito ad un braccio anche la suocera del rivale, intervenuta in difesa del genero dopo aver ascoltato il trambusto.

Gli altri condomini, preoccupati dalle urla, hanno subito allertato il 112. I militari giunti sul posto sono riusciti a bloccare e a rendere inoffensivo l’aggressore che è stato sottoposto agli accertamenti di rito. Nel corso della perquisizione del suo appartamento, i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato un vero e proprio armamentario da ninja, illecitamente detenuto, composto da 13 spade katana, 11 coltelli, 7 pugnali e 2 stelle metalliche “shuriken".

Le due persone ferite, invece, sono state ricoverate all’ospedale “Santa Maria Annunziata” di Bagno a Ripoli per curare delle ferite non troppo profonde tanto che i medici le hanno giudicate guaribili in pochi giorni.