Vieri bloccato all'ingresso del casinò: "Non si entra senza giacca"

L'ex giocatore non ha apprezzato l'invito dei dipendenti di indossare una giacca "di servizio" per gli ospiti più sbadati ed è andato via infuriato

Bobo Vieri

Non entri senza giacca, neppure se sei Bobo Vieri. L'ingresso al casinò di Ca’ Vendramin Calergi è stato negato al calciatore. Il motivo? Non era vestito in maniera adeguata. Vieri è infatti rimasto vittima della ferrea legge che vuole tutti gli ospiti della sala da gioco municipale in giacca. Un minimo di eleganza nella sede che dà sul Canal Grande, quella storica, nello stesso palazzo dove abitarono dogi e patrizi della Serenissima.

L’ex campione della Nazionale era arrivato a Venezia per partecipare ad alcune iniziative al Lido e allo show di cucina dello chef stellato Bruno Barbieri, organizzato proprio al Casinò di Ca' Vendramin Calergi. All'ingresso però è stato bloccato. Gli hanno spiegato che non poteva entrare senza giacca e che il Casinò sarebbe stato molto contento di offrirgliene una: tutti i giocatori che ne arrivino sprovvisti, infatti, possono averla dietro cauzione.

Ma evidentemente Bobo non ha apprezzato l'invito. Alcuni sostengono che non gli piacevano le giacche offerte, altri che pretendeva di avere un ingresso vip in abbigliamento casual. Così è nato un litigio che avrebbe spinto Vieri a tirare dietro il gettone d’ingresso e ad andarsene.

A rendere noto l'accasuto è stato lo stesso calciatore che in un tweet ha attaccato il casinò. La direzione della casa da gioco a questo punto ha replicato spiegando cos’era successo sulla base delle testimonianze del personale presente.

Commenti
Ritratto di r.peddis

r.peddis

Mer, 09/09/2015 - 22:04

le regole sono regole per tutti .....anche per i testa di casco

Giovanni Aguas ...

Mer, 09/09/2015 - 22:38

Gran cafone!

BiBi39

Gio, 10/09/2015 - 00:49

Evidentemente e' un gran maleducato.E quindi non e' colpa sua,ma di chi l'educazione non gliela ha insegnata.