Vieta alla figlia di postare video sexy su YouTube: massacrata di botte

La ragazzina di 15 anni è stata segnalata alla Procura

Una signora ha vietato alla figlia 15enne di postare video un po’ spinti che la riprendevano mentre ballava e come risposta è stata picchiata. Tutto è successo domenica sera a Mantova. Le urla delle due donne hanno squarciato il silenzio pomeridiano di un tranquillo condominio nel centro città. Tanto forti da far preoccupare i vicini di casa e portarli a chiamare la polizia. Gli agenti sono arrivati dopo pochi minuti e si sono presentati alla porta da dove provenivano gli stramazzi. La lite si sarebbe potuta rivelare molto pericolosa. Una ragazzina di soli 15 anni aveva infatti aggredito violentemente sua madre picchiandola alla testa e sul viso. La polizia ha dovuto chiamare il 118 per far medicare la donna. Quando i volontari sono giunti nell’appartamento hanno deciso di trasportare la vittima all’ospedale per essere curata meglio.

Il litigio è nato perché la ragazza voleva a tutti i costi mettere su YouTube un video che la riprendeva mentre ballava con movenze un po' troppo sexy. La mamma, alla vista del filmato, ha proibito categoricamente alla figlia di postare il video, ritenendolo probabilmente non adatto e con pose troppo ammiccanti e seducenti per una ragazzina di quell’età. Apriti cielo. Al no perentorio materno è scaturito un diverbio che si è in poco tempo trasformato in un vero e proprio scontro, verbale e non solo. La minorenne si è avventata contro il genitore picchiandola, tanto da far arrivare la polizia in soccorso della madre. Gli agenti hanno poi verificato che la ragazza non è nuova a tali manifestazioni violente e per questo motivo è stata segnalata alla Procura presso il tribunale minorile.

Commenti

giuseppe_s

Lun, 19/11/2018 - 18:21

MANDATELA IN RIFORMATORIO O IN UNA COMUNITA' AD ASSISTERE DISABILI. FORSE IMPARERA' IL RISPETTO E L'AMORE AL PROSSIMO!

venco

Lun, 19/11/2018 - 18:27

Povera mamma che certamente ha mal allevato sua figlia.

blu_ing

Lun, 19/11/2018 - 18:46

coccola questa e' la sua indole... signora se ne sbarazzi, la cacci bia di casa, da una cosi ricavera'solo grane...

Divoll

Lun, 19/11/2018 - 18:49

Ora anche voi con "il genitore"??

Divoll

Lun, 19/11/2018 - 18:51

E' probabile che questa mamma abbia cominciato troppo tardi a dire NO a questa figlia. La violenza dei ragazzi, secondo me, nasce dalla loro incapacita' di affrontare gli ostacoli della vita, sono stati fatti crescere in troppa bambagia e con troppo permissivismo alla dr. Spok. Questo e' l'amaro risultato (anche verso gli insegnanti)

cgf

Lun, 19/11/2018 - 18:56

un po' di sano riformatorio, senza soldi e senza fumo (di tutti i tipi) alla 'bambina' potrà fare solo bene

HARIES

Lun, 19/11/2018 - 19:35

Uhmmmm... diciamo che quella figlia esibizionista non si rende ancora conto di quello che ha fatto. Ma grazie ai permissivismi dell'era moderna, alle nuove tecnologie sempre più invadenti e alle tecniche sofisticate che consentono di esaltare la propria vanità, abbiamo costruito terreno fertile alle brutte vicende.

Ritratto di karmine56

karmine56

Lun, 19/11/2018 - 21:32

Valentina , genitore 1 o 2? Meglio "la madre".

Ritratto di karmine56

karmine56

Lun, 19/11/2018 - 21:33

La colpa è della madre che ha detto sempre si.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Lun, 19/11/2018 - 21:37

leggo stramazzi e sono convinto non sia un vocabolo messo lì a caso.

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Mar, 20/11/2018 - 00:35

Guardate cheesiste anche il vocabolo"genitrice". Saluti.

elpaso21

Mar, 20/11/2018 - 01:01

A quindici anni sono avanti.

routier

Mar, 20/11/2018 - 07:35

Purtroppo ci sono anche i figli irrecuperabili. La cosa peggiore che può capitare a codesta ragazza è lasciarla percorrere la strada che ha scelto.