La vignetta con Gesù non piace, Staino lascia Avvenire

La sua ultima vignetta ha creato diverse polemiche così il fumettista ha deciso di interrompe la collaborazione con il quotidiano

Da Wikipedia

È stato sommerso dalle critiche per la sua ultima vignetta pubblicata su Avvenire. Ora, Sergio Staino, fumettista toscano ed ex direttore de l'Unità, ha deciso di interrompe la sua collaborazione con il quotidiano della Conferenza episcopale italiana.

Il suo Jesus che guarisce la bimba indemoniata spegnendo la tv che trasmette un comizio del ministro dell'Interno Matteo Salvini ha fatto nascere numerose polemiche soprattutto sui social network. Così Staino ha pensato di terminare il suo lavoro ad Avvenire. "Non te la prendere troppo: ci abbiamo provato", si è giustificato il vignettista in una lettera aperta indirizzata al direttore Marco Tarquinio.

Il Gesù di Staino era già finito nel mirino dei lettori che più volte hanno inviato messaggi di critica al fumettista. "Le voci dissonanti, a volte al limite della volgarità, sono troppe e investono, sfruttando strumentalmente il mio lavoro, la tua figura, il valore del giornale da te diretto, fino, oserei dire a colui che oggi guida il mondo cattolico", ha scritto il vignettista ateo.

"Caro Sergio, pensavo a tutto meno che a metterti in una condizione che ti avrebbe tolto serenità - ha replicato il direttore Tarquinio -. Mi dispiace, così come mi dispiace che altre persone abbiano perso la loro serenità fino a concepire e scrivere invettive. Terribile, ma purtroppo per me non sorprendente".

Commenti

beowulfagate

Mar, 23/10/2018 - 10:21

E le chiese sono sempre più vuote.

nopolcorrect

Mar, 23/10/2018 - 11:20

Solo degli imbecilli avrebbero potuto chiedere al comunista terzomondista e anti-italiano Staino di collaborare con Avvenire.

Maver

Mar, 23/10/2018 - 11:37

Vignette scontate e banali. Non meritano nemmeno la polemica.

frapito

Mar, 23/10/2018 - 11:43

E le TV sono sempre più accese.

carpa1

Mar, 23/10/2018 - 11:45

Spiegazioni e giustificazioni demenziali da parte di ambedue, con il "toscano", che potrebbe andare a braccetto con il suo omonimo Toscani, ed il direttore di un giornale "cattolico?" che va a braccetto con un vignettista stra-comunista. Quella,che ho qui descritta, è la vera vignetta del secolo! Ridicoli, non sapete più a che cosa attaccarvi e non vi accorgete che siete solo dei poveri mentecatti egocentrici.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 23/10/2018 - 12:24

Pare che al posto di Salvini ci fosse Bergoglio, che infatti ha diradato le sue comparsate.

wainer

Mar, 23/10/2018 - 14:10

Tra i peggiori c'è S(ta)ino dell'immondizia ex direttore fallimentare de "l'unita"!

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mar, 23/10/2018 - 15:04

Sono d'accordo con Maver (11:37). Davvero si divertono così gli atei intelligenti? Davvero l'Avvenire ha un direttore più intelligente ancora di loro?

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mar, 23/10/2018 - 15:13

Vignetta insulsa e tirata via, senza contare che c'è anche uno strafalcione grammaticale: "Mezza ora di Salvini in diretta...renderebbero indemoniato anche un bove." Mezza ora, singolare, che regge un verbo al plurale, renderebbero! Si credono talmente intelligenti che non si accorgono di essere diventati dei poveri asini!

GiovannixGiornale

Mar, 23/10/2018 - 15:26

Peccato che non se ne sia andato anche il Direttore, Tarquinio il superbo.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Mar, 23/10/2018 - 15:30

Fazio invece si che dice cose giuste e sensate, no? E soprattutto (vedi articolo odierno) MOSTRA I "COTTARELLI" GIUSTI!!

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Mar, 23/10/2018 - 15:38

La libertà di satira è una delle manifestazioni più triviali che siano state concepite dalla demenza umana in generale e in versione progressistica in particolare: perché l'insieme nauseabondo di irriverenza e dissacrazione, che alcuni animali di basso livello evoluzionistico utilizzano, è un'azione che mina i fondamenti stessi dello Stato.

i-taglianibravagente

Mar, 23/10/2018 - 20:54

Le vignette di Staino su Avvenire sono sempre state per lo meno imbarazzanti ( enon commento neanche quest'ultima). La cosa grave non e' staino che mette giu' vignette del genere (ateo parrebbe) ma Tarquinio e i Vescovi che lo lasciano fare e addirittura lo salutano elo accommiatano come se fosse una VITTIMA....cose da pazzi. Gia' il fatto di accettare di fare di GESU' un personaggio da Vignetta SUL GIORNALE DEI VESCOVI...la dice lunga sulla stato comatoso in cui versiamo. Avvenire non e' Charlie Hebdo....giusto?? speriamo...

MAURIZIOBIELLI

Mar, 23/10/2018 - 21:40

Fortuna che i cattolici non leggono l' Avvenire (ed anche Famiglia Cristiana) perchè pensano con la loro testa e ripugnano la deriva antipopolare e sociale che la Chiesa crede di poter cavalcare abbarbicandosi al conservatorismo senza saper cogliere i segni dei tempi. Poi se i preti sono arrivati alla volgarità e alla calunnia significa che ormai hanno tradito il comando di amore di Gesù !

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 23/10/2018 - 22:42

Gente inutile.

VittorioMar

Mer, 24/10/2018 - 08:16

..ma in quanti lo leggono questo "Appendice" ??

Ritratto di mailaico

mailaico

Mer, 24/10/2018 - 09:53

ma perchè sti kompagni non raccontano la vita di marx hengels lenin stalin ecc ? perchè sempre GESU' CRISTO ? si inventano il personaggio, le storie i dialoghi. Come il crozzaro che fa tanto ridere i leoncini. Se foste la' in pakistan, li fareste satira su Maometto ? siete da forca!

Ritratto di Eurialo38

Eurialo38

Mer, 24/10/2018 - 10:19

non fa più nemmeno ridere... patetico

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 24/10/2018 - 15:51

Sul precedente articolo riguardo a questa vignetta scrisssi : "Mi sembra che Avvenire, questo cattolicissimo [?] quotidiano assieme alla cattolicissima [?] Famiglia Cristiana, stiano cominciando a fare concorrenza a Charlie Hebdo in quanto a satira di cattivo gusto per non dire blasfema. - Evidentemente, loro non digeriscono il noto detto "Scherza con i Fanti e lascia stare i Santi". - Mi auguro che i loro responsabili si brucino il kulo in Inferno nei secoli dei secoli. Amen." - - - Ora aggiungo che, oltre al vignettista, avrebbe dovuto presentare dimissioni anche il Direttore del quotidiano in questione. – (2° invio)--