Vince la causa contro Tesco ma muore prima della sentenza Multa da 350mila euro

La maggiore catena di supermercati del Regno Unito è stata multata di 300 mila sterline (350 mila euro). Vittoria postuma per la denunciante, morta lo scorso febbraio

Una vittoria postuma, ma pur sempre una vittoria. Una pensionata britannica ha vinto la sua personale battaglia contro Tesco, la maggiore catena di supermercati del Regno Unito. La società è stata multata di 300 mila sterline (350 mila euro) per una offerta su una confezione di fragole giudicata "falsa e ingannevole".

La denunciante, Daphne Smallman, purtroppo nel frattempo è morta (lo scorso febbraio) e non ha potuto ascoltare la sentenza di un giudice di Birmingham che alla fine le ha dato ragione. La sua azione legale era iniziata nel 2011, dopo che Tesco non le aveva dato spiegazioni su una confezione di fragole venduta sulla carta "a metà prezzo" ma che in realtà non lo era. Si era rivolta all’autorità di controllo dei supermercati che aveva denunciato il caso al tribunale di Birmingham. La multa è arrivata ora per violazione del codice che tutela i consumatori britannici. La promozione, infatti, avrebbe tratto in inganno altre migliaia di clienti Tesco in tutto il Paese.