"Violentata da mio fratello per anni. Mi diceva che era un gioco"

Il racconto choc di una 22enne: "Quando i genitori uscivano si avvicinava a me e mi violentava". Il fratello è a processo per rispondere dei reati di incesto e violenza sessuale

Ogni volta che i genitori uscivano di casa per andare a lavorare, suo fratello la violentava. All'inizio l'ha avvicinata con alcuni regali, poi è passato a toccarla nelle parti intime fino a costringerla ad avere dei rapporti orali. Il giovane sarebbe arrivato persino a prenderla con la forza e ad abusare di lei. È quanto ha raccontato una ragazza, oggi 22enne, ai carabinieri.

"Mi diceva è un gioco, poi mio fratello mi violentava", ha spiegato la giovane che ha sempre tenuto nascoste le violenze ai genitori. La ragazza ha aspettato di compiere i 18 anni e nel 2015, dopo essere andata via di casa, ha trovato il coraggio di denunciare il fratello alle forze dell'ordine. Il racconto della presunta vittima ai carabinieri è stato ricco di particolari, così gli inquirenti le hanno creduto.

Il processo

Ora, come riporta Il Messaggero, il fratello della ragazza, oggi 32enne, è a processo davanti ai giudici del Tribunale collegiale per rispondere dei reati di incesto e violenza sessuale. Bisognerà attendere fino al prossimo 18 marzo quando la lettura della sentenza metterà fine alla drammatica vicenda inziata nel 2009.

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 04/12/2018 - 16:22

Forse il padre non ha preso a sberle il figlio per paura di finire in carcere, mandatovi da il "Telefono azzurro".

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 04/12/2018 - 16:26

Per i sinistrati di cervello la coppia godeva dei "Diritti Civili"...

osco-

Mar, 04/12/2018 - 16:34

Patania....ho detto tutto.

scorpione2

Mar, 04/12/2018 - 23:16

x robe de mat, magari era tuo figlio.