Violenza a Firenze: anziana minacciata e derubata

Nei pressi della stazione ferroviaria di Rifredi, in piena mattinata, una signora anziana è stata minacciata e derubata da un giovane extracomunitario

FIRENZE - Sono le dieci di mattina di un caldo mercoledì di giugno, nei pressi della trafficata stazione ferroviaria di Firenze Rifredi, prima periferia del capoluogo toscano, tranquillo quartiere da oltre centomila abitanti, recentemente scosso da diversi episodi di violenza.

Qui quotidianamente prendono il treno centinaia di pendolari, fra studenti universitari, personale ospedaliero, professionisti e qualche turista.

A poche decine di metri dalla stazione, nei pressi del parcheggio auto di Rfi, una donna sulla settantina passeggia lungo il marciapiede, nella strada che porta verso Piazza Dalmazia.

Dopo pochi passi, un giovane extracomunitario le si para davanti armato di un taglierino. Lo punta verso l’anziana minacciandola e, con un gesto felino, le strappa la catenina d’oro dal collo.

L’aggressione, durata solo qualche attimo, lascia la donna inerme in preda allo choc, mentre il malvivente se la dà a gambe levate lungo la strada che costeggia la linea ferroviaria.

Solamente la prontezza di un paio di passanti, lanciatisi all’inseguimento del malfattore, ne permettono l’arresto e il recupero della refurtiva; non senza conseguenze: uno dei due cittadini resta lievemente ferito ad una gamba durante la colluttazione nata dal parapiglia.

Mentre i soccorritori tengono d'occhio l'aggressore, una volante della Guardia di Finanza presente in zona accorre per arrestare il nordafricano e raccogliere le testimonianze.

Questo è solo l’ultimo di una serie di attimi di violenza che recentemente hanno colpito la città del David senza risparmiare nessun quartiere: dal Centro storico fino alle periferie più esterne.

Non ultimo il tragico omicidio di Duccio Dini, 29enne fiorentino, travolto durante un inseguimento in auto tra rom lo scorso lunedì.

Mappa

Commenti
Ritratto di risorgimento2015

risorgimento2015

Mer, 13/06/2018 - 18:20

A` quella sezione di fiorentini/toscani che hanno voluto l'accoglienza....adesso gotevela`!