"La Vita in diretta", polemica su Don Bruno Fasani

Bufera in Rai dopo le parole di Don Bruno Fasani durante l'ultima puntata di La Vita in diretta

Bufera in Rai dopo le parole di Don Bruno Fasani durante l'ultima puntata di La Vita in diretta. Il sacerdote ed opinionista tv ha lanciato una provocazione: “In questi momenti in cui l’emergenza in Abruzzo è forte, non sarebbe il caso in questi giorni che si soprassedesse di andare a sciare in queste zone e non intralciare il lavoro dei soccorritori? Ma venite su al nord, chiederemo di farvi fare uno sconto”. Parole che hanno scatenato una vera e propria rivolta sul web da parte degli utenti abruzzesi che hanno rilanciato sui social un invito a chi è in partenza: “Vieni in Abruzzo se vuoi davvero aiutarci”. E alle parole di Don Bruno, come riporta rete8.it, ha risposto il sindaco di Roccaraso, Francesco Di Donato che ha scritto una lettera al presidente della Commissione parlamentare di Vigilanza Rai, Roberto Fico, e al direttore generale, Antonio Campo Dall’Orto: "Roccaraso e il suo sistema turistico meritano maggiore attenzione e rispetto dai programmi d’informazione della Rai. Evitare dannose generalizzazioni e giudizi superficiali, e’ il modo migliore con il quale il servizio pubblico puo’ aiutare l’Abruzzo a superare questa fase di emergenza senza creare ulteriori danni all’economia del territorio”. Infine ha aggiunto: "Sarebbe utile che la Commissione di Vigilanza e il direttore generale invitassero i responsabili di questi programmi molto seguiti dalle famiglie a evitare giudizi sommari che creano enormi danni economici ai nostri operatori del turismo, proprio in un momento come questo in cui servirebbe invece buon senso e una luce positiva sempre accesa per aiutare l’Abruzzo”. (Clicca qui per guardare il video de "La vita in diretta")

Commenti

ioiome

Gio, 26/01/2017 - 23:35

....Ma quanto parlano a vanvera sti preti.....oddioooooo

Ritratto di gbbyron2007

gbbyron2007

Gio, 26/01/2017 - 23:47

Molti preti di oggi (non tutti) hanno le fregole. Il confessionale gli sta stretto. Ma che cosa aspetta il papa a richiamarli a fare i pastori di anime. Questo è il loro ruolo nella società.

un_infiltrato

Ven, 27/01/2017 - 04:45

Nei due insopportabili polpettoni tv pomeridiani se ne dicono tante di corbellerie. Rai e Mediaset, a pari merito in questo campo, sembrano fare a gara per il conseguimento del premio di peggior offerente. Ed oggi è capitata al prete di farla fuori dal vaso, anche se in perfetta, evidente buonafede, trascinato dall'emozione. Omnia munda mundis, chiudiamola così. E non se ne parli più.

lento

Ven, 27/01/2017 - 08:10

Chi dice la verita' sara' de riso !

il sorpasso

Ven, 27/01/2017 - 08:21

Credo molto a cosa dice Don Bruno e sicuramente è stato frainteso: sono comunque convinto che in questi giorni nelle zone terremotate girano auto di curiosi che sicuramente non portano benefici all'Abruzzo anzi il contrario.

cianciano

Ven, 27/01/2017 - 08:44

Non sono d'accordo col prete ma neanche con il sindaco di Roccaraso. Signor sindaco la vostra disorganizzazione su tutto (devono sempre scendere gente dal nord per tirarvi fuori dai problemi - meno chiacchiere e più fatti concreti) non è colpa del prete.....

Ritratto di llull

llull

Ven, 27/01/2017 - 10:17

Ma perché i preti non fanno semplicemente i preti? La società moderna ha bisogno di sacerdoti, non di opinionisti che oltretutto lasciano il tempo che trovano.

chebarba

Ven, 27/01/2017 - 13:01

ma perchè le persone in generale non si limitano a parlare di ciò che gli compete? TUTTI TUTTOLOGI OPINIONISTI, A VANVERA...

chebarba

Ven, 27/01/2017 - 13:05

CHIUDETELI QUESTI PROGRAMMI DA LAVANDAIE CHE RINTRONANO ANZIANI E CASALINGHE E CHIUDETE QUELLI SOCIAL CHE RIMBECILLISCONO I RAGAZZI, E' VERO CHE QUELLI OK NON HANNO NE' TEMPO NE' VOGLIA DI VEDERE CERTE TRISTISSIME TRASMISSIONI, MA E' ANCHE VERO CHE NON TUTTI HANNO ALTERNATIVE (SPORT, LEGGERE, TV A PAGAMENTO, ECC ECC) E UNA GAMBA ROTTA O UN'INFLUENZA CAPITANO A TUTTI ....

chebarba

Ven, 27/01/2017 - 13:08

NON SI PREOCCUPI IL PRETE E CHI LA PENSA COME LUI DOVE CI SONO PROBLEMI O SOCCORSI IN Atto i turisti non arrivano, ALTROVE NON C'E' PROBLEMA E SONO I BENVENUTI, NON TUTTO L'ABRUZZO FORTUNATAMENTE HA SUBITO DANNI MA POSTI ESTREMI PICCOLI PAESI CHE UN TURISTA NON LO VEDONO MAI NEANCHE DA LONTANO IN INVERNO ...A RIGOPIANO NON CI SONO IMPIANTI SCIISTICI NON E' LOCALITA' DA TURISMO INVERNALE, DIVERSO GRAN SASSO, LE ROCCHE E CAMPOFELICE

chebarba

Ven, 27/01/2017 - 13:10

dati delle slavine fra il 1986 e il 2001: 300 morti in quel quindicennio, il 95 per cento delle calamità si sarebbero verificati sulle Alpi e solo 14 valanghe avrebbero colpito in Appennino.

chebarba

Ven, 27/01/2017 - 13:11

IL TERREMOTO POI E' UN'ALTRA COSA ... ALLORA NON MUOVETEVI PIU' TUTTA L'ITALIA E' SISMICA, E NON MI PARE POI CHE LE PERSONE NON VADANO IN CALIFORNIA, ORIENTE, ISLANDA ECC ECC,

chebarba

Ven, 27/01/2017 - 13:12

E PARLIAMO POI DI TUTTE LE ALLUVIONI A NORD?