Putin assume un assaggiatore personale

Il Cremlino assume un assaggiatore personale che prepari e assaggi tutte le pietanze del presidente

Che quella di Vladimir Putin richiami da vicino la figura dello Zar non è un mister per nessuno. E degli imperatori russi il Presidente condivide oneri e onori, riportando in auge una figura che rievoca le passate corti zariste e sovietiche: l’assaggiatore.

Pare infatti che da qualche tempo Putin abbia assunto a tempo pieno un assaggiatore professionale che verifichi la qualità (e la sicurezza per la salute) di tutto il cibo che viene servito alla mensa presidenziale.

La notizia è stata ripresa dal britannico Independent, che racconta come nel meeting londinese del Club des Chefs des Chefs (esclusivo circolo che riunisce i cuochi dei più importanti personaggi del mondo), vi fosse un’assenza impossibile da non notare: quella del cuoco personale di Putin.

Secondo quanto riporta il foglio londinese, i pranzi del Presidente russo sono preparati ed assaggiati non da uno chef ma da un membro della sicurezza che si assicura – a rischio, letteralmente, della vita - che non vengano avvelenati.

Quella dell’assaggiatore personale del resto non è certo una rarità tra i potenti della storia: gli imperatori romani utilizzavano gli schiavi più fidati, così come facevano anche i faraoni egizi e gli imperatori cinesi.

Negli ultimi due anni di vita, Adolf Hitler pretendeva che venissero assaggiate tutte le pietanze che gli sarebbero state servite (rigorosamente senza carne, il Führerera vegetariano), mentre Nicolae Ceausescu nel 1978 si portò dietro il proprio assaggiatore fin dentro Buckingham Palace, dove volle anche che il letto venisse rifatto con lenzuola fatte giungere apposta dalla Romania.

Si mormora che anche Putin viaggi all’estero con lenzuola e asciugamani disinfettati e sigillati a Mosca e che utilizzi il meno possibile Internet e cellulari. Il passato da ex spia del Kgb, evidentemente, deve avergli insegnato a non fidarsi mai di niente e di nessuno. Nemmeno della cucina di casa.

Commenti
Ritratto di pipporm

pipporm

Ven, 25/07/2014 - 11:07

Ma non bastava un Dudù bis?

Mechwarrior

Ven, 25/07/2014 - 13:07

Fa bene. lo farei pure io al suo posto ;-)

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Ven, 25/07/2014 - 13:28

Non è una fobia. E' una scelta corretta. Prendetelo pure per i fondelli. Intanto è l'unico leader mondiale con gli attributi. Se quella feccia di burocrati della UE continua a rompergli le palle, ci accorgeremo presto di cosa può fare.

Ritratto di pietrom

pietrom

Ven, 25/07/2014 - 13:36

Mi meraviglio di Putin, che dovrebbe sapere che un assaggiatore e' quasi inutile. Se ad esempio il cibo e' avvelenato con uranio impoverito, ci vuole qualche giorno prima di morire. A meno che l'assaggiatore assaggi, Putin aspetti 48 ore, e se l'assaggiatore non comincia a vomitare allora puo' mangiare il cibo di due giorni prima. In questo caso sarebbe in una botte di ferro. Sempre che nel frattempo non perda d'occhio il suo pasto. Credo che per Putin sia molto piu' sicuro e pratico andare a farsi la spesa e cucinarsi il cibo che mangia. A proposito, fai attenzione all'acqua del rubinetto... potrebbero averti messo il veleno nelle tubature!

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 25/07/2014 - 14:02

Non ha tutti i torti.Morti sospette in unione sovietica, vaticano, palestina, Putin e´un uomo di mondo. Essendo potente non si fida di certi debosciati falsi democratici.E meno male che lui cé.

nino47

Ven, 25/07/2014 - 14:03

Visto come vanno le cose da quelle parti non ha tutti itorti...se uno pensa come agisce....

gianrico45

Ven, 25/07/2014 - 14:04

Fobia il ..... Putin viene dai servizi segreti, sa di essere in pericolo.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Ven, 25/07/2014 - 14:14

Chi la fa l'aspetti.

cgf

Ven, 25/07/2014 - 18:33

è costretto a volare vicino ad aerei di linea per non essere intercettato, ma solo uno stupido ucraino poteva confondere un aereo MAS con quello di Putin e.... 300 persone morte.