"Voglio imparare l'italiano", il marito marocchino la picchia

A Pistoia arrestato un marocchino che perseguitava la moglie perché voleva integrarsi

Picchiata solo perché voleva provare a integrarsi. È quello che è successo ad Agliana (Pistoia) dove un marocchino è stato arrestato per violenze sulla moglie.

Da anni l'uomo, un disoccupato 47enne con precendenti e con problemi di alcolismo, la minacciava di morte e la picchiava davanti ai figli piccoli. Neppure la separazione e un divieto di avvicinamento dovuto a una denuncia per maltrattamenti avvenuta nel 2014 l'aveva messa al riparo dalle botte. L'ex marito, che non aveva accettato la separazione, aveva ripreso a tormentarla con continue minacce di morte sia rivolte direttamente in strada sia con il telefono. Poi era arrivato a minacciare di ucciderla se avesse frequentato un corso di lingua italiana che ne avrebbe favorito l'inserimento nella comunità locale anche in prospettiva della ricerca di un impiego. La donna si era intimorita al punto tale da rinunciare al proposito di iscrizione. Ora, visto che il divieto di avvicinamento non è servito a molto, il tribunale di Pistoia ha accolto la richiesta di aggravamento della misura cautelare avanzato dai carabinieri della stazione di Agliana e ha disposto il trasferimento dell'uomo presso il carcere di Prato.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Ven, 22/01/2016 - 12:23

E' disoccupato,pertanto non produce nulla ed è un peso per l'Italia,ha già commesso reati ed ora dobbiamo mantenerlo al gabbio??? BIGLIETTO DI SOLA ANDATA PER IL SUO PAESELLO E SE RITORNA "MAZZATE" FINCHE' NON CAMBIA IDEA!!!

AndreaT50

Ven, 22/01/2016 - 12:30

E' ora che la smettettano di trattare le mogli come come se fossero loro proprietà, che imparino e vivere in modo civile e rispettoso. Nel caso in questione intervenga il magistrato con una punizione esemplare altrimento si alimenta ancora di più non il razzismo, che non ci appartiene, ma una intolleranza sempre maggiore. SVEGLIA!

roberto bruni

Ven, 22/01/2016 - 12:37

Semplice! Reimpatriare il marocchini e chiedere alla moglie cosa vuole fare! Non c'è bisogno di passare da nessun giudice, altrimenti rimette il liberta' il marocchino che continuera' a picchiare la moglie sino alla di lei (della moglie) morte. Facile da ipotizzare sin d'ora. E' solo questione di tempo.

cgf

Ven, 22/01/2016 - 13:06

Obbligatorio PER TUTTI i residenti stabili in Italia, parlare fluentemente l'Italiano dopo 2 anni e dopo quattro anni saperlo anche scrivere, in caso contrario... A CASA VOSTRA!!

Ritratto di Dentes72

Dentes72

Ven, 22/01/2016 - 14:17

Io non capisco che senso ha tenere in patria uno straniero che è solo un peso per la società: non lavora, abusa di alcol (che dovrebbe anche essere proibito dalla sua religione), usa violenza sulla donna e sicuramente delinque. FUORI DALL'ITALIA!!!

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 22/01/2016 - 14:30

Cornuto e mazziato! Adesso in galera i corsi di lingue li frequentera'lui: siciliano,calabrese,napoletano,pugliese insieme a pachistano,rumeno,serbo,albanese etc.Come dire il gotha della razza umana.

VESPA50

Ven, 22/01/2016 - 15:24

@ mbferno. E magari poi tu sarai il presidente della commissione esaminatrice, visto che tu appartieni alla razza eletta. Sono piu volte che sto leggendo i tuoi post deliranti e razzisti e volevo risponderti per le rime, ma poi ho capito che i tuoi vaneggiamenti sono prodotti dalla mente di un alcoolizzato demente e ho lasciato perdere

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Ven, 22/01/2016 - 15:25

Speriamo che lo mettano dentro a lungo e se Pannella lo va a trovare, gli mando un vxxxxxxxxo preventivo.

Fossil

Ven, 22/01/2016 - 15:25

FEMMINISTE SINISTRORSE!!!! E di questo che ne pensate? Ma dubito che leggano questo quotidiano...vox clamantis in deserto...

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Ven, 22/01/2016 - 15:30

Questa è l'integrazione tanto decantata da una massa di IDIOTI!