"Vorrei un lavoro per mia mamma", la lettera di Kelly a Babbo Natale

Una bambina di nove anni di Ferrara ha un unico desiderio: un lavoro per la mamma. E il web si mobilita per aiutarla

Cosa potrebbe desiderare una bambina di nove anni per Natale? Un lavoro per la propria mamma. La piccola Kelly scrive una lettera a Babbo Natale.

Nella piazza principale di Ferrara, a pochi passi dal Comune, è stato posizionato un albero di Natale a cui i cittadini possono appendere le proprie lettere. Ad apprezzare l'iniziativa sono soprattutto i bambini che attendono un anno intero che Babbo Natale gli porti i regali. Un biglietto in particolare ha però attirato l'attenzione dei passanti. "Vorrei che mia mamma trovasse un lavoro", ha scritto Kelly, una bambina di nove anni di origine filippine.

Il pensiero della piccola, che vorrebbe anche ricevere vestiti invernali e un giocattolo, ha commosso la città. Tanto che su Facebook è nata una pagina chiamata "Un sogno per Kelly" per provare ad aiutare la famiglia della bambina. "Questo gruppo ha l'intento di trovare questa bambina e questa famiglia e regalare un sogno e un sorriso. Aiutateci - si legge - Si pensava di raccogliere delle offerte per poi comprare dei vestiti e un giocattolo. Nei prossimi giorni spiegheremo come fare per raccogliere le offerte! Ci vuole anche qualcuno che si rendesse disponibile a trovare questa famiglia". Gli iscritti alla pagina stanno cercando di contattare la donna e qualcuno si è anche messo a disposizione per offrire un lavoro alla mamma.

Commenti

Giorgio Rubiu

Lun, 11/12/2017 - 16:00

Non dovrebbe essere difficile trovare Kelly e la sua mamma. Nel biglietto la bambina ha scritto: "...abito in Via del XXXXX n° 13 Ferrara..." Il nome della via è stato obliterato con un colpo di pennarello verde prima di essere pubblicato su Il Giornale. Inoltre Ferrara non è una metropoli e le strade con un "del" nel loro nome sono relativamente poche e maggiormente concentrate nella zona intorno a Via dei Frutteti (fuori porta San Giovanni). Il campo per l'identificazione è ulteriormente ristretto dal fatto che Kelly e sua mamma sono filippine e che la signora è senza un lavoro.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 11/12/2017 - 16:42

@Giorgio Rubiu - invece di chiaccherare e fare polemiche, pensaci tu, che aspetti? Non sembra difficile trovare l'indirizzo.

Giorgio Rubiu

Lun, 11/12/2017 - 17:42

# Leonida55 - Nessuna polemica da parte mia. Il mio contributo (al momento) è stato quello di far notare che sul biglietto c'è l'indirizzo di Kelly e quindi dovrebbe essere possibile rintracciarla. Infatti, con ogni probabilità, la città che si è mobilitata lo ha già fatto. Il mio obolo, stai certo, non mancherà di contribuire, seppure limitatamente alle mie modeste possibilità finanziarie, ad alleviare l'evidente angoscia della piccola Kelly. Tu sei pronto a fare la stessa cosa?

luca123

Lun, 11/12/2017 - 19:09

Può diventare più facile vivere e avere ancora un filo di speranza in più sapendo che c'è ancora della gente buona!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 11/12/2017 - 19:36

Giorgio Rubiu: hai messo in crisi il povero Leonida. Vedi, la bambina è filippina (extracomunitaria!) quindi, per lui, colpevole a prescindere del fatto che altri bambini italiani possano avere situazioni familiari infelici. Però, proprio perchè filippina, è presumibilmente cattolica. Però ha gli occhi diversi dai nostri... però i filippini sono gran lavoratori. Il povero Leo non sa più che pesci prendere! Ma non potevano essere anche loro musulmani???

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 11/12/2017 - 19:44

@Giorgio Rubiu - accolta la tua istanza e chiedo scusa. Anch' io soffro per questa famigliola che non ha lavoro, soffro anche per gli italiani che non lo hanno e non lo trovano da anni, una mia figlia compresa. Poi quando sento il pentolaio e i somari di sinisrta che urlano e che va tutto bene, forse non girano per le città a vedere come è la situazione reale. Senza contare i tantissimi provocatori comunisti che continuano a venire a scrivere scemate, altrepassando il ridicolo. Non volevo fare polemiche con te. Ho solo detto che chiunque può trovare l'indirizzo, ma la provocazione era si, ma non il lavoro. Tutti promettono e poi ti dicono arrangiati. O magari: prima i clandestini, che è peggio ancora.

Giorgio Rubiu

Lun, 11/12/2017 - 21:44

# Leonida-Ci siamo capiti ed accetto le tua scuse.Vedi,aho 84 anni,sono cardiopatico e mi muovo con l'aiuto di stampelle.Sono sopravvissuto alla Seconda Guerra Mondiale.Padre (carabiniere) morto in Russia nel 1942.Ho conosciuto fame,freddo,terrore e l'umiliazione di essere povero.Ho vissuto 35 anni della mia vita da emigrante e ho sofferto il freddo, vestito inadeguatamente,nel Nord-Ovest dell'Ontario (Canada) dove la temperatura invernale raggiungeva i meno 40°.Facevo il boscaiolo ed ero contento perché avevo un lavoro (duro!) e uno stipendio che mi permetteva di vivere.La piccola Kelly da più importanza ai vestiti invernali e ad un lavoro per la mamma che ai giocattoli.La cosa mi ha fatto piangere.Buona notte,amico mio.

Giorgio Rubiu

Lun, 11/12/2017 - 22:08

# Dreamer_66 - Non intendevo mettere in crisi Leonida. La mia educazione non mi permette di mettere in crisi nessuno in quanto preferisco un dialogo civile e pacato piuttosto che provocatorio o sarcastico. Vedo, però, da una sua risposta, che Leonida si è ravveduto sul mio conto e sul contenuto del mio commento precedente che, evidentemente, aveva capito male. "All's well that ends well", come dice una famosa commedia di William Shakespeare (Tutto è bene ciò che finisce bene). Incidente diplomatico chiarito con soddisfazione di entrambe le parti. A te, amico Dreamer, un grazie per l'attenzione che ci hai dedicato.Buona notte.

luca123

Mar, 12/12/2017 - 01:43

Mi sa che i commenti del giornale stiano diventando come la canzone di Gaber: '...questo è di sinistra...questo è di destra..." ,ma perchè si deve essere così ossessionati dalla destra o dalla sinistra.Non tutte le cose devono avere sempre una collocazione politica.Ci possono essere cose buone di sinistra e cose buone di destra non vi pare!

Giorgio Rubiu

Mar, 12/12/2017 - 12:01

#luca123 -Egregio,non so a chi e cosa si riferisca.I commenti sono stati 9. Quattro miei, 2 di Leonida55, 1 di Dreamer_66 e due suoi.Il solo commento in cui appaiono le parole "destra" e "sinistra" è il suo delle 01,43. Non capisco,quindi,a cosa e a chi si riferisca quando afferma che "i commenti del giornale stiano diventando come la canzone di Gaber" con connotazioni di orientamento politico che non appaiono nei nostri testi ne erano nelle nostre intenzioni.Il solo un po' polemico sulla faccenda dei migranti è il Sognatore_66,che,però,lo fa in maniera educata e senza troppo puntiglio.Rilegga i nostri scambi epistolari e vedrà che è come ho appena detto io. Cordialità. Giorgio