"Votare Sì è da fascisti" Csm vuole punire la toga

Dopo le parole del presidente del tribunale di Bologna, Francesco Caruso, il Csm ha aperto una pratica. La toga rischia il trasferimento

Il referendum di domenica prossima agita e non poco le acque della magistratura. E a far discutere sono le parole del nuovo presidente del Tribunale di Bologna che avrebbe definito "repubblichini" in un post su Facebook tutti coloro che si schierano a favore del Sì. E la toga lo fa senza usare giri di parole: "Si avvera la profezia dell'ideologo leghista Gianfranco Miglio -si spinge a dichiarare Caruso-, che nel 1994 proponeva una riforma che costituzionalizzasse le mafie, approvata col 50,1% perché la Costituzione altro non sarebbe che la legge che la maggioranza impone alla minoranza e che fa rispettare schierando la polizia nelle piazze. Temo che siamo incredibilmente vicini a quel momento".

"La Costituzione -sottolinea il presidente del Tribunale di Bologna- era basata sui valori della Resistenza. L'abbiamo detto e ripetuto fino a trasformare la frase in una giaculatoria nella quale molti non credono più". Poi l'affondo: "I sinceri democratici che credono al Sì riflettano — scrive Caruso — nulla sarà come prima e voi sarete stati inesorabilmente dalla parte sbagliata, come coloro che nel ‘43 scelsero male, pur in buona fede". E adesso il Csm ha deciso di avviare una pratica sul magistrato. Il comitato di presidenza del Csm, a quanto si apprende, nella seduta di ieri mattina ha deliberato di trasmettere copia dell'articolo della Gazzetta di Reggio, che ha pubblicato un post su Facebook con la presa di posizione per il 'no' al referendum del presidente del tribunale di Bologna Francesco Maria Caruso in cui si parla di "riforma fondata sulla corruzione", al Procuratore Generale della Cassazione affinché faccia le valutazioni di sua competenza e alla I Commissione per eventuali profili di incompatibilità funzionale.

Commenti

evuggio

Gio, 01/12/2016 - 13:03

il CSM si sveglia dal coma profondo nel quale vive abitualmente, solo quando si tocca la suscettibilità della sinistra

Lucaferro

Gio, 01/12/2016 - 13:16

E poi si definisce apolitico il CSM. Cittadini italiani, se ce ne fosse bisogno ancora, anche questo grave fatto è un'anticipazione del progetto Renzi dopo l'eventuale successo del si al referendum. Finite le libertà costituzionali, coprifuoco ideologico e opinionistico, possibile surrogato dell'olio di ricino e devastazione della democrazia tanto conquistata dai nostri Padri. Davanti all'atteggiamento criminogeno di chi vota si, tutti i cuttadini e le cittadine che amano questa nostra Italia ed il futuro nostro e dei nostri figli devono votare e far votare NOOOO!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 01/12/2016 - 13:32

Conferma che il regime ha radici da tutte le parti e che sono anni che è cominciato. Non possiamo lasciarglielo fare così facilmente.

umberto nordio

Gio, 01/12/2016 - 13:34

Quel magistrato avrebbe i "numeri " per far parte della corte costituzionale.

Trinky

Gio, 01/12/2016 - 13:42

I valori della Resistenza? Quali, quelli di far fucilare degli innocenti e scapparsene sulle montagne per poi sostenere di aver vinto la guerra? Caruso, invece di fare il pagliaccio prova a dire qualcosa su quello che sta facendo il bimbominkia.......

agosvac

Gio, 01/12/2016 - 13:43

Secondo me dovrebbe essere messo sotto inchiesta il Csm visto che il voto è espressione di democrazia pertanto chiunque può esprimersi per il NO o per il SI!!! Se, infatti, il Csm mette sotto inchiesta chi si esprime verso il NO, perché non mette sotto inchiesta chi si esprime verso il SI??? Il Csm si dimostra sempre più, qualora ce ne fosse bisogno, come un organismo inutile e pernicioso che fa politica pur non dovendola fare per legge!!!

Fjr

Gio, 01/12/2016 - 13:48

Votare si non è da fascista ,ma forse solo da pirla, proprio ieri a un 70 enne quasi litigando ho chiesto se era informato su cosa verteva il referendum,non ha saputo rispondermi, però vita si, da qui' il termine pirla tipicamente milanese, ma poteva essere ciula o pistola

Totonno58

Gio, 01/12/2016 - 13:48

Beh, almeno una perizia psichiatrica sarebbe opportuna...

Libertà75

Gio, 01/12/2016 - 13:51

Francesco Maria Caruso, a titolo personale ti ringrazio per essere un uomo con il coraggio di dire la verità

Una-mattina-mi-...

Gio, 01/12/2016 - 13:52

Domandona: meglio fascisti o SFASCISTI?

glasnost

Gio, 01/12/2016 - 13:55

Chissà perché, ma stavolta sono d'accordo con questo Caruso.

glasnost

Gio, 01/12/2016 - 13:56

La Costituzione non può essere una legge che la maggiornaza IMPONE alla minoranza, ma bisogna tornare al fatto che le regole del gioco si stabiliscono insieme.

wotan58

Gio, 01/12/2016 - 14:03

Vorrei poter non entrare nel merito dei deliri personali del magistrato. La Costituzione più bella del mondo è una porcata forse perchè proprio basata sulla cosiddetta resistenza, in cui per anni la mafia cattocomunista ha tenuto fuori dall'arco costituzionale l'unico partito non di sinistra della vergognosa storia politica della repubblica (insieme al vecchio PLI). Peraltro ignorando i crimini ed le centinaia di milioni di morti che la barbara ideologia totalitaria rossa ha prodotto dal 1917 fino ad oggi. Ma il problema è che un Magistrato NON deve fare politica, in nome della separazione dei poteri che dovrebbe essere imprescindibile in una democrazia. Non in questo disgraziato paese, dove i partiti tramite il CSM controllano i giudici per garantirsi l'impunità....

PAOLINA2

Gio, 01/12/2016 - 14:03

Potrebbe essere il contrario invece.

audionova

Gio, 01/12/2016 - 14:03

va licenziato subito ma non perche' ha dato del fascista,perche' chi vota si e' comunista.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Gio, 01/12/2016 - 14:33

2 di 2 Quelli che più per vocazione e non certo per effettivo bisogno sono veri Reazionari nel midollo e che sentono il fuoco della dissacrazione che scorre impetuoso nelle loro vene gonfie, ebbene costoro sorrideranno divertiti e compatiranno l'allocco togato. Certo che se fosse vero quello che paventa il babbeo sinistroide di turno, Renzi non saprebbe se prendere come un'offesa o un complimento l'essere scambiato per un fascista che è pronto a sottomettere l'Italia. Se Renzi è un potenziale fascista, Papa Francesco è un sicuro guerrafondaio.

Antonio43

Gio, 01/12/2016 - 14:43

Certo, sicuro che sarà trasferito, un magistrato che parla così proprio a Bologna? In quella città devi essere allineato perfettamente al pensare rosso sgargiante che lì predomina da sempre. Eppure sembra impossibile che la città dei tortellini e delle tagliatelle possa essere così sinistra, per non parlare poi di certe altre specialità in altro campo, come si può dedurre da un certo intercalare dei suoi abitanti.

diesonne

Gio, 01/12/2016 - 14:43

diesonne il csm applica sempre il principio.attaca il ciuccio dove vuole iò padrone di turno-questo è il vero organismo da sopprimere e non il senato che verifica e controlla il padrone di turno votate no per essere popolo libero e i senatori della repubblica siano coorenti con se stessi-

greg

Gio, 01/12/2016 - 15:01

INCREDIBILE un magistrato che dice la verità....... Ma siamo in Italia o su Giove?

Ritratto di lettore57

lettore57

Gio, 01/12/2016 - 15:36

@Paolina2: guardi non è ancora primavera: torni in letargo

unz

Gio, 01/12/2016 - 15:48

Solo il fatto che in Italia non solo sopravvivano, ma prosperino ancora ideologie bacate, da la misura di quanto questo povero paese debba essere sempre martoriato dal peggio, prima dal fascismo per 20 anni, poi dal comunismo per 70. Ma siccome è il voto che rende ció possibile, ne consegue che votando così abbiamo ció che ci meritiamo e che siamo rappresentati ed anche giudicati da chi ci somiglia molto.

People

Gio, 01/12/2016 - 15:57

Dopo la vittoria del NO, il nuovo governo dovrà metter mano alla magistratura.

Ritratto di orione1950

orione1950

Gio, 01/12/2016 - 16:10

la realtà é che la sinistra é spaccata, anzi, il pd é spaccato. Il giudice puo' essere benissimo un comunista.

Nonmimandanessuno

Gio, 01/12/2016 - 16:24

#evuggio mi ha preceduto. Questi altro che a merende, colazioni, pranzi, cene, inframezzato da spuntini varii.

tonipier

Gio, 01/12/2016 - 16:54

" LE CONNOTAZIONI SOCIALMENTE NEGATIVE DELLA DEMOCRAZIA POLITICA ITALIANA Fino a quando in italia la politica sarà intesa e praticata come voluttà di arricchimenti e di soprusi, la criminalità nelle sue diverse ramificazioni potrà svolgere il ruolo di ancella, ben ripagata, al servizio delle infamie consumate sotto l'egida dei vessilli della partitocrazia.

IFatti

Gio, 01/12/2016 - 16:59

Ma vogliono tutti cosi' tanti senatori in Italia? ne abbiamo 300, con il referendum passerebbero a 100. 200 in meno, questi sono i fatti. I grillini hanno 51 senatori che perderebbero il vitalizio. In ogni modo non credo che i senatori siano favorevoli per il SI, penso che nel segreto dell'urna voteranno tutti NO. Il vitalizio è per sempre, 25.000 euro al mese che gli darebbe. Votate NO, garantite il vitalizo ai poveri senatori è un diritto....sacrosanto scritto nella costituzione riprese..dalle tavole di Mose'....

filder

Gio, 01/12/2016 - 17:07

Trasferimento? Finirà come sempre a tarallucci e vino questo magistrato è l'esempio in che mani siamo caduti!

vottorio

Gio, 01/12/2016 - 17:26

il magistrato ha espresso una sua opinione a titolo personale e non nella qualità della carica che con grande dignità riveste. ne consegue che nessuno, compreso il CSM, ha il diritto di commettere alcuna violenza su di lui per avere esercitato il diritto di esprimersi liberamente altrimenti offenderebbe gravemente tutto il Popolo italiano alla cui sovranità siamo tutti sottomessi compresi il Capo dello stato e tutti gli altri componenti del CSM.

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Gio, 01/12/2016 - 18:15

...iFatti lei ha capito tutto....

sparviero51

Gio, 01/12/2016 - 18:40

L'INTERPRETAZIONE DELLA PAROLA " DEMOCRAZIA" SECONDO IL GIUDICIUME SINISTRATO CHE DOVREBBE SERVIRE " TUTTO" IL POPOLO ITALIANO SENZA DISTINZIONI DI CREDO POLITICO !!!

MarcoE

Gio, 01/12/2016 - 18:50

Solidarietà a Causo! Il CSM si è ormai appiattito sulle posizioni del Bimbominkia

uberalles

Gio, 01/12/2016 - 19:16

Scusate, non erano già in letargo? Chi li ha svegliati?

uberalles

Gio, 01/12/2016 - 19:20

Incredibile!!! A proposito, che cosa c'è a cena?

Gianca59

Gio, 01/12/2016 - 19:33

Geniale...quasi un vero fascista .....

routier

Gio, 01/12/2016 - 20:08

Se un cittadino qualunque ha il diritto ed il privilegio di poter esprimere pubblicamente il proprio parere politico, non vedo per quale ragione (se non quella intimidatoria) un magistrato, al di fuori della sua professione, non possa fare la stessa cosa. (a meno che la "democrazia" renziana non abbia cambiato le regole della libertà di parola)

Keplero17

Gio, 01/12/2016 - 20:12

Qui non si può più dire la verità. Lo sanno tutti quelli che hanno studiato diritto costituzionale che unire due poteri dello stato in uno solo equivale ad introdurre una dittatura; il fatto che scada dopo 5 anni non modifica la cosa in sé.

edo1969

Gio, 01/12/2016 - 21:19

da fascisti? bene, per me è un motivo in più per votare sì

Nonmimandanessuno

Gio, 01/12/2016 - 21:54

#vottorio, bravo. Quelli che partecipavano ai comizi allora andavano licenziati.

MOSTARDELLIS

Gio, 01/12/2016 - 21:59

Però quando i magistrati scarcerano i delinquenti terroristi o fanno part e delle toghe rosse il CSM si gira dall'altra parte.

ioiome

Gio, 01/12/2016 - 22:13

I magistrati chiacchierano troppo ...al di là del si o del no..... se lavorassero e rendessero la giustizia un pò più umana nei tempi e nei modi forse si guadagnerebbero quella montagna di soldi che prendono dalle tasse pagate dagli Italiani. Inoltre nn possono e nn devono interferire....ergo cacciarlo a calci in culo....o no

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 01/12/2016 - 22:14

@Totonno - per chi ? Per te? Non si capisce il soggetto, parla chiaro. Sei un pò confuso.

carpa1

Gio, 01/12/2016 - 22:14

Ora non ci sono più dubbi! Ecco perchè frottolo non si è mai sbattuto, come avrebbe dovuto, per regolamentare le intrusioni della magistratura (tutta di sx a parte alcune eccezioni cui vengono regolarmente tarpate le ali) nella politica. Esiste, ed è chiaro come la luce del sole, un accordo di non belligeranza con questo tra i tre poteri dello stato, e non certo la parità con gli altri due (legislativo ed esecutivo) come previsto dalla costituzione, affinchè il potere giudiziario sia l'unico a poter dettar legge e dare esecuzione ai provvedimenti del caso. Questo accordo non farebbe altro che garantire, come del resto fa ormai da parecchi anni, lunga vita alla sx al potere. Se non è dittatura questa ci spieghino allora quale sia il senso da attribuire a questo termine modificando contestualmente tutti i vocabolari in circolazione perchè la confuzione tra i cittadini è al limite.

pilandi

Ven, 02/12/2016 - 00:00

Trinky posa il bicchiere e non parlare di cose che non hai vissuto.

pilandi

Ven, 02/12/2016 - 00:02

Vottorio analisi lucida e veritiera

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Ven, 02/12/2016 - 08:06

Mi permetto di dire dovrebbe punire la toga non potrebbe ; ma non succederà.

rossini

Ven, 02/12/2016 - 08:12

La domanda è questa. Se il magistrato si fosse schierato per il sì, il CSM si sarebbe mosso? E poi, che senso ha il trasferimento da Bologna per incompatibilità ambientale? Forse che le parole del magistrato hanno un peso e un significato diverso se pronunziate a Catania o a Trieste, piuttosto che a Bologna?

Totonno58

Ven, 02/12/2016 - 08:54

Leonida55...spiritoso, eh?:)

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 03/12/2016 - 00:51

La Costituzione che garantisce la libertà di opinione il CSM la vieta?. Francesco Caruso ha il diritto di esprimere le proprie opinioni secondo l'art. 21 della Costituzione. Non si capisce in base a quali motivazioni il CSM apra una pratica contro di lui. Non fece nulla in occasione della fondazione di Magistratura Democratica che è palesemente un abuso giuridico in quanto determina una interpretazione ideologicamente politicizzata della giustizia. È UN FATTO GRAVISSIMO CHE SI AGGIUNGE ALL'ABUSO GIUDIZIARIO DI CUI È ANCORA VITTIMA BERLUSCONI. Fuori dalla magistratura i magistrati comunisti di M.D.