Il "vu' cumprà" scappa dai controlli della polizia e ribalta un passeggino

Un senegalese, venditore abusivo, fugge dalla polizia municipale, travolge un passeggino con una bimba di sei mesi e scappa

Diano Marina - Che il fine giustifichi i mezzi, non c'à ombra di dubbio, ma travolgere un passeggino con all'interno una bimba di sei mesi, per scappare dalla polizia municipale, forse è un po' troppo.

È quanto accaduto, nella tarda serata di ieri, sull'affollato lungomare di Diano Marina, rinomata località balneare della provincia di Imperia, dove un vu cumprà senegalese, considerato tra i maggiori grossisti di merce contraffatta della Riviera ligure di Ponente (e per questo motivo atteso da cinque agenti in borghese) ha seminato il panico, nel tentativo di scappare dai vigili che lo stavano per fermare con due borsoni contenenti una cinquantina di borse "Gucci" e "Prada" contraffatte, che stava per piazzare sul mercato. Noncurante della presenza di decine di turisti che stavano trascorrendo una tranquilla serata, si è messo correre all'impazzata, travolgendo il passeggino. La bimba, è il caso di dirlo, è stata salvata dalle "cinture di sicurezza".

La mamma, infatti, impiegata di 35 anni, di Torino - svenuta per lo choc - l'aveva appena "legata", per paura che cadesse, dopo essersi addormentata su un fianco. Senza le cinture, sicuramente l'epilogo sarebbe stato peggiore. I vigili sapevano che il senegalese sarebbe giunto in serata. Erano in cinque ad attenderlo. Tra questi anche un agente mai uscito di pattuglia, che si è finto acquirente. L'operazione stava quasi per concludersi, quando il vu cumprà si è accorto che tra la folla di turisti c'era pure una vecchia conoscenza: un funzionario dei vigili, con il quale aveva già a che fare in passato. A quel unto è iniziata la folle corse e nel tentativo di scavalcare il passeggino, lo ha travolto, ribaltandolo. Il papà, operaio di 36 anni, in preda al panico ha subito gridato aiuto, mentre la madre è svenuta e decine di persone si sono assiepate attorno alla coppia. I vigili, a quel punto, hanno interrotto l'inseguimento per prendersi cura della giovane coppia. La merce, realizzata a Firenze, è stata recuperata. Il senegalese, infatti, se ne è disfatto durante la fuga.

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 23/07/2017 - 11:43

Uno dei diecimila episodi che accadono, giornalemente, nel paese dei balocchi e dei kompagni.

cgf

Dom, 23/07/2017 - 11:45

se invece di volere a tutti costi una pistola, che fa fAigo per un vigile urbano, si facessero dare dei taser, l'avrebbero neutralizzato subito.

cgf

Dom, 23/07/2017 - 11:46

Ma siete impazziti? cinque contro uno è una reazione spropositata!! per giunta in borghese!! la Boldrini vi farà sospendere di sicuro.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Dom, 23/07/2017 - 12:17

Verrebbe da dire che chi si comporta così è una bestia. Ma non è esatto: è una risorsa della Boldrini che si comporta secondo la sua cultura che, sempre secondo la Boldrini, dovrà diventare "la NOSTRA cultura". Se non si può neppure portare fuori un bimbo nella carrozzella senza che una risorsa attenti alla sua vita è davvero finita. Grazie Boldrini. Grazie PD. Grazie ONG-scafisti-coop rosse-Caritas.

GUARDACOMEDONDOLI

Dom, 23/07/2017 - 12:34

Se non fosse tragico sarebbe tutta da ridere. Pensate: cinque vigili grassottelli, con panza piena e con ZERO motivazioni di sopravvivenza contro: povero, sfigato e per niente scemo, smilzo, coloured, stomaco vuoto e motivazione a 1000 per sopravvivere. Vende prodotti africani ? No, solo tarocchi realizzati in Italia nella zone di Firenze-Prato. Lo sfigato deve pagare e finire dentro. E pensare di chiudere la aziende in cui si fanno i falsi ? Non se ne parla nemmeno. ... E poi aiutano gli italiani nel pil e LORO pagano, addirittra, le nostre pensioni...(Così BOERI-INPS). Epilogo: bene hanno fatto i cinque grassottelli a farlo scappare, oops a farselo sfuggire. Ma chiudere le aziende che producono i tarocchi ... NO. Ve lo ricordate il film con Totò (contrabbandiere di confine) e Fernandel (guardia di confine) ? Il film ?...La legge è legge. Manco a dirlo

Ritratto di bandog

bandog

Dom, 23/07/2017 - 12:58

E' una risorsa che stava lavorando per aiutare boeri!!

salvofranco

Dom, 23/07/2017 - 13:11

Quindi i 5 vigli hanno lasciato fuggire il senegalese per "prendersi cura" (e vorrei tanto sapere come) della coppia. Il solito copione che si ripete, insomma. Un po' come i controllori sui bus che lasciano andare i clandestini 'abbronzati' senza biglietto, per "prendersi cura" invece degli altri passeggeri muniti di documento. Allora cos'è "forse po' troppo", il vu cumprà che travolge il passeggino... oppure chi lo aveva già lasciato continuare il suo business in nero sulla strada?! ma per favore...

Divoll

Dom, 23/07/2017 - 14:16

Sarebbe stato meglio recuperare il senegalese e non la merce. Per espellerlo (che guerra c'e' nel Senegal?)

Ritratto di Fradrys

Fradrys

Dom, 23/07/2017 - 14:36

ma la "risorsa boldriana" era in coda alle Poste per pagarci la pensione? uah uah uah

Ritratto di makko55

makko55

Dom, 23/07/2017 - 14:44

Sicuramente scopriranno che la carrozzina non era a norma e il senegalese farà richiesta di risarcimento.

Ritratto di tomari

tomari

Dom, 23/07/2017 - 16:40

E ora? Chi mi pagherà la pensione?

Ritratto di tomari

tomari

Dom, 23/07/2017 - 16:42

makko55, hai ragione, la carrozzina non aveva la luce gialla lampeggiante!

Ritratto di gabriele74-cina

gabriele74-cina

Dom, 23/07/2017 - 16:44

la boldrini..., quella ignorante di presidente della camera non ha nulla da dire? PUBBLICARE

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 23/07/2017 - 17:10

la boldrina cosa pensa dell'accaduto?

istituto

Dom, 23/07/2017 - 22:26

A Roma se vi ricordate un venditore abusivo illegale africano, nel vedere i vigili urbani si diede alla fuga precipitosa e nello scappare gli prese un infarto e morì sul colpo. I vigili urbani NON LO INSEGUIRONO ma sia il fratello che i SINISTROIDI romani cominciarono il dagli addosso ai vigili urbani che furono TRATTATI COME DELINQUENTI. La cosa finì lì perché nessuno lo toccò né lo insegui. Ma fu impressionante vedere come le parti si erano ribaltate a causa ovviamente dei SINISTROIDI che attaccarono chi dovevano difendere( i vigili urbani) e presero le difese di chi dovevano condannare( l'africano morto COLPEVOLE di commercio illegale ed ABUSIVO) Impressionante era anche la sicurezza del fratello africano del morto come se il fratello morto fosse un innocente regolare inseguito dalla Gestapo. Tutto questo perché certo dell'assoluta impunità dovuta al commercio abusivo grazie ai compagni PD con le loro leggi permissive Pro RISORSE.

Ritratto di Vogelspinnen-ChrisLXXIX

Vogelspinnen-Ch...

Lun, 24/07/2017 - 00:31

Tutte queste cose succedono perchè, come dico sempre, manca più accoglienza, integrazione, IUs Soli, Euro, NATO, Macron, mondialismo, aperture verso l'Islam (religione di Pace, saggezza, cultura ecc). Tutte queste cose succedono perchè il paese Italia non è ancora plurale, multiculturale, politicamente corretto ecc Servono più Sala, Scalfari, Vecchioni, Bergoglio, Boldrini, Pisapia, Alfano e NO assoluto a muri, confini, etno nazionalismi, tradizione ecc ecc